Utente 294XXX
Salve gentilissimi dott.
Mi rivolgo a Voi per un consiglio a dei problemi che mi perseguitano da diverso tempo.
Tutto é cominciato con dei problemi muscolari al collo e intestinali circa 2 anni fa con 10gg di diarrea e reflusso gastrico.
all epoca ho fatto tutti gli accertamenti colonscopia con esito di emorroidi interne e colite cronica.
Gastroscopia con esito di gastrite cronica.
Esami del sangue nella norma tranne anticorpi citomegalovirus.
Visita inernista con ecografia dalla testa ai piedi tutto nella norma.
Tutto sembrava essere sistemato dando la colpa dei miei disturbi al citomegalovirus.
All inizio 2014 visto che i miei problemi al collo non se ne volevano andare ho deciso di andare da un kiropratico il quale mi ha fatto eseguire rx cervicale e risonanza magnetica.
L esito:appuntimenti osteofitosici delle limitanti somatiche fra c6 c7
C4 c5 protusione posterire situata in sede mediana paramediana dx con impronta sullo spazio liquorale anteriore.
C5 c6 protusione osteodiscale situata in sede paramediana sx con parziale occupazione del forame di coniugazione.
C6 c7 protusine posteriore più marcata in sede mediana paramediana sx con tendenza ad occupazione del forame di coniugazione.
Il dott. Decide di eseguire un ciclo di 10 sedute di ozzonoterapia senza alcun esito, anzi i sintomi sono peggiorati.
Visita emg con esito di sofferenza neurogena di grado moderato al tricipite e all ecd sx.
Compatibile con protusione c7.
Visita neurochirurgica in un centro specializzato con risposta che i miei problemi sono di tipo muscolare e non causato dalle protusioni.
A tutt oggi i miei problemi mi accompagnano quotidianamente:
Dolori al collo con scrosci ad ogni movimento e formicolii alle braccia più accentuato sul sx nel stare seduto e in posizioni ferme.
sudorazione ascellare abbondante.
dolori sparsi al quadrante sx alto.
da qualche settimana si sono spostati anche al quadrante sx basso (dolori schiena bassa ed interno coscia)
Problemi di concentrazine
Rigidità mattutina
Difficoltà a fare le scale.
Difficoltà apertura mandibola. (Apertura bocca limitato)
ecc.
Ho eseguito anche visita e correzione posturale circa 3 anni fa e all ultimo controllo dicembre 2013 la postura è ok.
Il mio medico attribuisce tutto allo stress.
Girovagando per la rete ho trovato una lista di sintomi della fibromialgia e mi rispecchiano in pieno al 60%.
Secondo voi è una cosa sensata? O come dice il mio medico "é tutto stress".
Ringrazio e attendo eventuali consigli su come procedere.



[#1] dopo  
Dr.ssa Brunella Bigliardo

32% attività
0% attualità
0% socialità
COMO (CO)
CARPI (MO)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Gentile Utente,

personalmente ritengo che parte dei suoi problemi siano riconducibili allo stato della colonna cervicale che, per quel che leggo, mi sembra abbastanza compromessa e, chiaramente, le crea anche problemi muscolari.

Molti dei sintomi che Lei riferisce non sono tipici della fibromialgia come la rigidità mattutina o la difficoltà a fare le scale. Mi rivolgerei ad un neurologo.

Saluti
Dr.ssa Brunella Bigliardo