Utente 228XXX
Salve
Sono stata ricoverata e dimessa dopo tutti gli accertamenti con diagnosi fibromialgia.al momento i dolori sono attenuati, accade sempre dopo tanti giorni di antidolorifici. Ma il mio dubbio rimane sul fatto che non riesco più a camminare indipendentemente dal dolore che può anche non esserci,le gambe tremano e dopo un po non arriva la forza neanche per alzare i piedi da terra. Ho eseguito l'elettromiografia ma senza aghi,può andare bene lo stesso per escludere problematiche ambientali livello muscolare?

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La profonda astenia che riferisce può certamente essere annoverata nell'ambito della malattia che le è stata diagnosticata. Sarebbe perciò importante associare alla terapia farmacologica un congruo programma riabilitativo. In merito al quesito relativo alla EMG senza aghi (Elettromiografia di superficie), questa è sufficientemente affidabile anche se il gold standard rimane quella con gli aghi. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 228XXX

Scusi dottore se ancora insisto, ma volevo aggiornarla e farle un'ulteriore domanda. Al momento sono in cura con cymbalta60 per una SOSPETTA fibromialgia.,così emerge dal referto, malgrado il ricovero durato un mese. Attualmente sono seguita dal servizio ambulatoriale di reumatologia.la dottoressa mi ha prescritto ancora una volta altre analisi, e si è strabiliata del fatto che non abbiano approfondito la questione neurologica con l'esame del liquor e mi ha prescritto anche una stimolazione ripetuta agli arti inferiori. Quando mi sono presentata per fare questo esame mi hanno gentilmente rispedita a casa dicendo che in realtà l'avevo già eseguito sulla mano poiché sulle gambe non si può fare ne' avrebbe senso proprio per il tipo di esame. Allora mi chiedo, ma può essere dimessa una paziente con una diagnosi non certa ma sospetta e soprattutto le malattie neurologiche o reumatiche come vengono diagnosticate?
Le scrivo gli esami che ho eseguito durante il ricovero
Analisi del sangue ves pcr alterate(sospetta Flogosi intestinale)
Ana, reuma test, igg iga igm, c3 c4 nei limiti dei parametri indicati
Risonanza con contratto encefalo midollo in cui viene riportato solo una puntiforme focalita aspecifica
Elettromiografia nella norma

Il problema è che io sono costretta a non poter fare praticamente niente, mi sono dovuta licenziare e guidare è diventato un lusso concesso solo x pochi chilometri.

[#3] dopo  
Utente 228XXX

Ah dimenticavo di scrivere che le ulteriori analisi che dovrò fare adesso oltre i valori ves e pcr è Antirecettore acetilcolina in
associazione alla stimolazione ripetuta già risultata negativa.
Soffro di tiroidite autoimmune ma al momento non prendo più eutirox xkè il valori sono nella norma
Grazie dottore e mi perdoni veramente Se mi sono dilungata così tante ma comincio veramente ad essere demoralizzata

[#4] dopo  
Utente 228XXX

Scusi dottore se ancora insisto, ma volevo aggiornarla e farle un'ulteriore domanda. Al momento sono in cura con cymbalta60 per una SOSPETTA fibromialgia.,così emerge dal referto, malgrado il ricovero durato un mese. Attualmente sono seguita dal servizio ambulatoriale di reumatologia.la dottoressa mi ha prescritto ancora una volta altre analisi, e si è strabiliata del fatto che non abbiano approfondito la questione neurologica con l'esame del liquor e mi ha prescritto anche una stimolazione ripetuta agli arti inferiori. Quando mi sono presentata per fare questo esame mi hanno gentilmente rispedita a casa dicendo che in realtà l'avevo già eseguito sulla mano poiché sulle gambe non si può fare ne' avrebbe senso proprio per il tipo di esame. Allora mi chiedo, ma può essere dimessa una paziente con una diagnosi non certa ma sospetta e soprattutto le malattie neurologiche o reumatiche come vengono diagnosticate?
Le scrivo gli esami che ho eseguito durante il ricovero
Analisi del sangue ves pcr alterate(sospetta Flogosi intestinale)
Ana, reuma test, igg iga igm, c3 c4 nei limiti dei parametri indicati
Risonanza con contratto encefalo midollo in cui viene riportato solo una puntiforme focalita aspecifica
Elettromiografia nella norma

Il problema è che io sono costretta a non poter fare praticamente niente, mi sono dovuta licenziare e guidare è diventato un lusso concesso solo x pochi chilometri.

[#5] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Aspetti il risultato delle analisi e torni a controllo dal reumatologo che la segue. Saluti cordiali.
Mauro Granata

[#6] dopo  
Utente 228XXX

Salve dottore
Sono ancora in attesa di fare le analisi ma ho dovuto rinviarle per una forte influenza
Comunque sono stata nel frattempo ricontattata dalla reumatologa per farmi prescrivere dal dottore anche la ricetta per una visita neurologica con la specifica dicitura reparto disturbi neuromuscolari., ancora si ostinano a insistere con questi benedetti problemi neurologici! A parte questa piccola parentesi, volevo sapere se secondo lei è il caso di informare la dottoressa riguardo a una cosa che ho notato.
Si sono formati dei rigonfiamenti all'altezza dei gomiti però nella parte interna del braccio, praticamente dove c'è la piegatura.sono anche dolorosi al tatto
Le sembrerà una domanda sciocca la mia ma mi creda che non mi va per niente di chiamare all ambulatorio e disturbare le dottoresse per una cosa che forse non ha particolare rilievo, anche xkè già è tutto molto complicato così.
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Si penso sia importante informare la collega anche di questo. Cordialità
Mauro Granata

[#8] dopo  
Utente 228XXX

Salve dottore
Ho ritirato le risposte delle analisi, le riporto i risultati
Acetilcolina 0.07 negativo
Ves 31 e Pcr 0.6 positivi
La visita neurologica è ovviamente ancora negativa pertanto ritengono inutile lo studio del liquor
Nel frattempo sono stata dal medico di base e mi ha detto che quei rigonfiamenti dolorosi che avevo sui gomiti ma che adesso ho notato anche sui polsi e nella parte esterna delle caviglie sono i cuscinetti di grasso.
Ho chiamato la reumatologa per prendere l'appuntamento e mi ha rassicurata dicendo che la fibromialgia può dare anche questi sintomi
Secondo lei possono indicare qualcosa di diverso dalla fibromialgia?
Comunque sto meglio, a parte i dolori che adesso riesco bene a localizzare, le gambe non si bloccano più, il passo è più fluido non so come spiegare meglio

[#9] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Sono contento che le cose vadano meglio. Continui a seguire i consigli dei suoi curanti e vedrà che la situazione si stabilizzerà presto ;)
Mauro Granata

[#10] dopo  
Utente 228XXX

Salve dottore
Sono stata dalla reumatologa per la visita
Mi ha prescritto ancora la duloxetina 60 mg e in aggiunta expose come miorilassante
Per i gonfiori dice che ancora non sono artrite
Comunque visti i valori ves ecc alterati ormai da agosto, per controllo, dovrò rifare le analisi tra due mesi
Concorda con la prescrizione anche lei
Questi gonfiori andranno via? stamattina mi sono svegliata con il piede dolorante e gonfio sopra non solo sulla caviglia
A dire la verità stavo pensando di fare una visita da un'altro dottore per avere un altro parere.infondo l'unica persona che ho potuto sentire è stata la stessa anche durante il ricovero xkè non c'è qui un reparto di reumatologia, quindi la dottoressa è la stessa dell'ambulatorio.
A trent'anni è possibile comprare delle solette morbide e provare dieci paia di scarpe prima di uscire di casa xkè non riesco più neanche a stare con le scarpe che ho sempre portato?

[#11] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
I farmaci che sono stati prescritti vengono correntemente utilizzati per il trattamento della sindrome fibromialgica. In merito alla diagnosi non ho la possibilità di entrare nel merito considerato questo contesto virtuale. Saluti cari
Mauro Granata

[#12] dopo  
Utente 228XXX

Salve dottore
Spero si ricordi di me.volevo aggiornarla sul mio stato attuale in modo da rendere utile il mio percorso a chiunque legga la mia storia .Non sono arrabbiata con lei, anzi la ringrazio moltissimo per avermi visitata nel suo studio, per avermi eliminato immediatamente gli psicofarmaci e per avermi indirizzato verso uno specialista più idoneo al mio problema.
Comunque per farla breve
Non ero matta, non avevo la fibromialgia e tutto il dolore che lamentavo aveva un'origine reale e non psicosomatica! era dovuto ad una forte infiammazione pelvica, ovaie utero e tube.
Cambiando ginecologa mi ha prescritto subito una laparoscopia diagnostica e da li sono emerse parecchie aderenze, una tuba chiusa che perdeva sangue e piena di pus, liquido siero ematico nel Douglas e delle cisti
Ecco spiegati gli indici infiammatori sempre alti
Dopo l'intervento ho dovuto
prendere antibiotico ferro e acido folico per l'emoglobina bassa a causa del persistente sanguinamento interno della tuba.
Adesso sto molto molto meglio, le gambe non si bloccano più per il dolore, rimane un pò dolore al gluteo destro dove c'era la tuba che hanno asportato e alle anche ma dicono che con un pò di massaggi il muscolo dovrebbe sciogliersi .
La saluto e buon lavoro!

[#13] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Sono contento di aver contribuito a trovere la soluzione del suo problema. Un caro saluto.
Mauro Granata

[#14] dopo  
Utente 228XXX

Salve dottore mi ritrovo dinuovo ad aver bisogno di un suo parere.
A causa del persistente dolore al gluteo e alle anche il fisioterapista mi ha consigliato di tornare da un ortopedico il quale mi ha prescritto un'ecografia al gluteo.da qui è emersa un' infiammazione del tendine comune nell'inserzione Ischiatica dei muscoli flessori della coscia, verosimile Hamstring sindrome. Suggerita una rm al bacino è emerso: nella sincondrosi sacroiliaca dx lungo il versante posteriore è visibile una zona di alterata intensità di segnale dell ' osso trabecolare spongioso subcondrale sia sul versante iliaco che sacrale con un aspetto pseudonodulare intorno ai 2cm.
in particolare si evidenzia una formazione pseudonodulare ipointensa in tutte le sequenze e circondata da un alone di edema posta a cavallo della sincondrosi, con caratteristiche morfostrutturali aspecifiche, non patognomoniche, ma che potrebbero essere l'espressione della localizzazione articolare di un osteoma osteoide.Consigliata tc risulta confermata l'area nodulare osteosclerotica che puo essere compatibile con osteoma e reazione sclerotica subcondrale lungo il vesante posteriore della sincondrosi sacroiliaca.
Il dottore che ha eseguito la risonanza mi ha consigliato di rivolgermi ad un reumatologo, secondo lei devo rimettere in discussione il discorso delle patologie reumatiche??
spero vorra' rispondermi e
grazie in anticipo, mi dispiace veramente disturbarla ancora!

[#15] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
L'osteoma osteoide rappresenta una neoformazione ossea benigna. Tale lesione può decorrere in maniera totalmente asintomatica o talvolta dare origine ad una sintomatologia dolorosa in genere locoregionale. Non è escluso perciò che in quota parte possa aver contribuito al quadro sintomatologico. Buone feste.
Mauro Granata

[#16] dopo  
Utente 228XXX

Sì il dottore mi ha spiegato che non è niente di preoccupante anche se doloroso. Quindi secondo lei posso stare tranquilla dal punto di vista reumatologico e tornare dall ortopedico che mi aveva prescritto l'ecografia anziché dal reumatologo?

[#17] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Direi proprio di si (;
Mauro Granata

[#18] dopo  
Utente 228XXX

Grazie mille
come sempre gentilissimo!
Carissimi auguri anche a lei

[#19] dopo  
Utente 228XXX


Salve dottore
mi ritrovo ancora a disturbarla.
A causa dei dolori ai trocanteri e ai gonfiori alle zampe d'oca., alle caviglie l'ortopedico mi ha prescritto una risonanza Whole body per identificare meglio le eventuali infiammazioni o èentesiti.
è risultato che in queste sedi ci sono dei versamenti articolari.
del problema alla sacroiliaca non vi è traccia ma riportano una distensione della borsa dell'iLeopsoas a destra.
Mi ha consigliato una visita reumatologica perché secondo lui potrebbe essere l'esordio di una malattia reumatica.
secondo lei potrebbe essere vero? avevamo già affrontato questo punto insieme e tutti gli0esami fatti erano negativi, compresi valori hlab27

grazie per la sua attenzione