Utente 723XXX
Buonasera dottori.
Torno a scrivere per chiedervi un parere.
Dopo numerose ricerche su internet relative ai dolori che continuo ad accusare da tre mesi senza interruzione, sono capitato anche in un sito che parla di fibromialgia.
Per capire meglio faccio un rapido riassunto della mia situazione.
34 anni, 163 cm, 66 Kg
Tre mesi fa a seguito di un incidente riportavo un colpo di frusta.
Eseguite Rx rachide, tac encefalo, esami neuorologici, esame otovestibolare, ECG, doppler vasi sovraortici, visita fisiatrica, terapie da un fisioterapista(massagi e laser terapia), massaggi shiatsu,...
Ad oggi ho ancora di continuo rigidità al collo, spalle, dolori alla schiena (prevalentemente nella zona lombare), sensazioni di rigidità che spesso passano a braccia e meno frequentemtne alle gambe. Mal di testa, vertigini ormai quotidiane (soprattutto al mattino), stomaco e intestino che lavorano a giorni alterni.
Dagli esami neurologici fatti allora non era emerso nessun problema.
Ad oggi non avverto un calo di forza nelle mani, ma come una senso di stanchezza molto accentuata nei muscoli delle braccia dopo aver fatto sforzi lievi (tipo sollevare un peso di 10-12 Kg, prima non mi dava problemi).

Le cure prescrittemi sono state con FANS (prima OKI poi nimesulide perchè ho avuto problemi di stomaco con OKI), miorilassanti (muscoril), lexotan al bisogno. Fatte più ripetizioni in questi tre mesi, ora, in accordo con il mio medico, sono passato a farmaci a base di erbe, per non caricare lo stomaco.


Quello che vorrei sapere è come può sopraggiungere la fibromialgia.
Può essere causata da un incidente come il mio?

In realtà creo di no, fin ora tutti i medici che mi hanno visitato hanno riferito che si tratta di una forte infiammazione del tratto cervicale.

Grazie.

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la fibromialgia, come giustamente anche Lei crede, non può essere causata da un "incidente".

Cordialità.
Giulio Pio Urbano
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)