Utente 752XXX
Salve,
sono una ragazza di 29 anni e qualche giorno fa, navigando in internet, mi sono imbattuta casualmente in una sindrome fino ad ora sconosciuta, la FIBROMIALGIA. Sono rimasta molto colpita da quello che ho letto, perchè ho riscontrato in me molti dei sintomi tipici di questa malattia ed in parte, forse, potrei aver trovato risposta a domande che mi ponevo su alcuni dei disturbi che da tempo mi affliggono: il sentirmi sempre stanca, il bisogno costante di dormire, che però non mi porta riposo, la pressione bassa che mi costringe a sedermi per non cadere, l'alzarmi dal letto o dalla postazione in ufficio "irrigidita" e dolorante, soprattutto nella parte lombare e cervicale, l'emicrania che mi prende sulla parte sovraorbitale sinistra e si estende al volto, il dolore a volte talmente forte da non permettermi di alzarmi dal letto per le vertigini, i crampi alle gambe, il formicolio al braccio sinistro, la colite spastica, la dismenorrea (attualmente curata con la pillola), a volte la sensazione di testa confusa e la vista sfocata... Ho un punto specifico sulla zona lombo-sacrale che è fortemente dolente al tatto e che ad oggi nessun medico, neanche specialista è riuscito a spiegarmi. Inoltre, e non so se può essere collegato, è da un pò di tempo che ho la VES costantemente alta.
Non sono un medico e non posso essere io a capire se ho o meno questo tipo di sindrome, ma di sicuro il fatto di leggere in un unico elenco, molti disturbi che vivo da un pò di tempo, mi ha fatto fermare e decidere di provare a capire. Lei cosa ne pensa? Ho ragione a pensare di poter essere affetta da questa sindrome e faccio bene a seguire questa strada?
Grazie per le eventuali info e per la disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Poichè non le ha ancora risposto nessuno e in attesa di una replica dei colleghi mi permetto di allegarle un link pubblicato su questo sito

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40512

abbia pazienza con i più cordiali saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com