Utente 711XXX
Gentile dottore,

scrivo questo messaggio in merito alla salute di mia madre che ha 57 anni (altezza: 171cm; peso: 53Kg). Otto anni fa, dopo essersi recata da un chiroprata che le ha fatto delle manipolazioni alla cervicale, ha iniziato a soffrire di vertigini
e dolori irradiati al braccio destro, che rimase bloccato completamente per diversi mesi, il tutto accompagnato da formicolii, bruciori e dolori intensi. Dopo un anno di fisioterapia il braccio si è un po’ sbloccato, ma da allora prova dolori fortissimi al collo, che si irradiano per tutta la colonna cervicale, fino ai piedi, impedendole di svolgere una vita normale e di compiere anche gesti banali (salire qualche gradino, sollevare una bottiglia d'acqua, dormire sul fianco,etc). Si è racata da neurologi, ortopedici, neurochirurghi, reumatologi. I pareri sono sempre stati discordanti. C'è chi, diagnosticandole una cervicobrachialgia con sofferenza radicolare, opta per terapie a base di cortisone, in dosi elevate, e fans (mia madre però è allergica agli antinfiammatori); altri invece, dicendo che si tratta di fibromialgia, le hanno prescritto neurolettici, miorilassanti e antidepressivi (preciso che mia madre, nonostante il dolore, non è depressa). Di fronte a due pareri così differenti, dati da medici altamente qualificati, a chi credere? Chi seguire?Consapevole dei limiti di un consulto on line, Le indico comunque qui di seguito i risultati degli ultimi esami del sangue, dei raggi, risonanze e elettromiografia, nella speranza di avere un parere e un consiglio. Cordialmente.

Esami del sangue :

AB. Ant. ANA titolo 1/160
AB. Ant. DNA titolo negativo
AB. Ant. ENA titolo negativo
Catene leggere K: 427
Catene Lambda: 155
Rapporto K/L 2,75

Rx:
Rachide cervicale-lombosacrale: Discopatia a livello C 3 - C 4 - C 5 – C 6- C 7
Elettromiografia:
Sofferenza pluriradicolare neurogena cronica da trauma distorsivo.

RM
Encefalo: nulla da segnalare
rachide cervicale-lombosacrale: protusioni L4-L5; spondilosici discali C 3 - C 4 - C 5 – C 6- C 7









[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
lascio libero spazio ai colleghi dell'area specialistica cui è indirizzata questa richiesta.

Ho letto il post solo per curiosità e ,pur se non di mia competenza, mi rendo conto che nessuno le abbia risposto ancora per la complessità del problema e la difficoltà a trarne conclusioni tramite Internet.

In attesa delle repliche dei colleghi le allego comunque due link pubblicati su questo sito sperando di farle cosa gradita.

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40512
https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40349

Cordiali saluti con tanti auguri.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com