Utente 106XXX
Gentili Dottori,confido possano trovare il tempo di rispondermi,per ma sarebbe davvero importante:vorrei sapere quali sono attualmente i farmaci e le terapie efficaci contro la fibromialgia.Ho sentito parlare di farmaci anti-malarici e nuovi farmaci biologici,ce ne sono di specifici contro la fibromialgia?Ringrazio per l'attenzione e per l'aiuto.Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Gentile Sig.ra, i farmaci a disposizione per la Fibromialgia sono molti ma il loro uso e la loro efficacia sono strettamente correlati alla corretta diagnosi ed alla valutazione delle cause che hanno determinato l'insorgere ed il perpetuarsi di tale patologia. Inoltre è importante la risposta soggettiva ai farmaci, determinata dal colloquio e dall'intesa Medico - Paziente e dalla risposta soggettiva dell'organismo.
Pertanto si può concludere che delle svariate terapie esistenti ed in fase di sperimentazione clinica, non esiste una cura "standardizzata". Inoltre mai come in questa patologia è essenziale associare dei trattamenti NON farmacologici e rendere cosciente il Paziente delle caratteristice della sua patologia.
Cordiali saluti
Pierfrancesco Leucci
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#2] dopo  
Utente 106XXX

Gentile Dottor Leucci,La ringrazio per la Sua esauriente risposta,purtroppo comprendo.Mi sento in una situazione 'nebulosa'.Da circa un anno,ho dolori articolari e muscolari diffusi,alla schiena(zone cervicali e lombo-sacrali),alle caviglie,ai polsi ed alle mani ed ai piedi,specialmente,inoltre,cambiando posizione da seduta o da coricata,in piedi,ho difficoltà ad assumere la nuova posizione e difficoltà a muovermi e questo è accentuato soprattutto la mattina al risveglio.Il medico di base mi ha consigliato di effettuare esami del sangue nei quali sono risultati positivi gli anticorpi antinucleo immunofluorescenza indiretta ,gli ana e i pattern,gli anticorpi antitireoperossidasi,gli anticorpi antinucleo(IFI)su cellule Hep-2000,il C4,il C1q(Elisa),il paratormone,per quest'ultimo,sospettata una tiroidite,di natura autoimmunitaria,mi sono sottoposta ad un'ecografia alla tiroide dalla quale è emersa la presenza di un nodulo tiroideo benigno.Sono stata dal reumatologo,il quale mi ha spiegato che non essendoci una ves elevata(11)o un fattore reumatoide significativo(7),ed essendo la pcr 0.43,andando per esclusione,nel mio caso si poteva parlare di fibromialgia.L'ipotesi della fibromialgia,era stata fatta anche dal medico di base,che voleva ricevere una conferma dal collega specialista.Così,mi è stato prescritto di assumere,periodicamente,dosi elevate di medrol,deltacortene,plaquemil,seractil e vari antinfiammatori a base di nimesulide,diclofenac,ketoprofene.Ho provato vari integratori a base di potassio,magnesio,contro crampi e stanchezza muscolare,glucosamina,artiglio del diavolo,condroitina,vitamina c e collagene,tipo no-dol o dolenil.Solo che ho giovamenti minimi,quando assumo farmaci ed integratori e se smetto,la situazione ritorna allo stato precedente.Mi sembra di aver capito che questi farmaci ed integratori,non sono curativi,sono palliativi.Sto tentando di documentarmi,vorrei,non guarire,perchè ho letto che non è possibile,bensì stare un pò meglio,e non dover prendere farmaci troppo nocivi e poco utili.Ho letto di farmaci biologici o di anti-depressivi usati per i malati di fibromialgia.Riassumendo,posso scriverLe che,da un anno a questa parte,sono al 30% delle mie energie e possibilità fisiche,pur non avendo cambiato abitudini o stile di vita e facendo appello alla mia forza di volontà.So che la situazione potrebbe diventare peggiore,vorrei tamponare,possibilmente.La ringrazio per la Sua attenzione e per la Sua pazienza.Cordiali saluti.Sandra Bianchetti

[#3] dopo  
Dr. Luigi Giuseppe De Filippis

20% attività
0% attualità
0% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Gentile signora Sandra,
Non posso che concordare col collega Leucci, la terapia di una patologia reumatologica in genere, ma tanto più della fibromialgia, va adattata al paziente in questione. C'è da dire però che la terapia che lei descrive si adatta poco alla diagnosi suggeritale, in quanto cortisonici ed antinfiammatori si rivelano per lo più inefficaci. Il plaquenil, per rispondere anche alla sua domanda iniziale sugli antimalarici, viene utilizzato per lo più in alcune forme di connettivite e di modica artrite, ma generalmente non nella fibromialgia. Discorso simile per i "biologici", che in atto trovano utilizzo per lo più in corso di artrite (reumatoide e psoriasica in primis) e spondilite, in ambito reumatologico.
Ribadendo l'importanza di una diagnosi "ad personam", segnalo infine che in genere i risultati migliori si ottengono con antidepressivi e miorilassanti.
Cordialmente
Luigi De Filippis
Dr. Luigi Giuseppe De Filippis

[#4] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Sig.ra Sandra.....Lei ha descritto un "frullato" di dati, farmaci di tutti i generi, diagnosi, sintomi....
La fibromialgia è complessa dal punto di vista dei sintomi ma i dati di laboratorio sono SEMPRE negativi.
Tutto il pattern immunitario presente tra i suoi dati e l'uso di farmaci ad azione immunitaria mi lasciano pensare che il Suo Medico abbia riscontrato una patologia del connettivo che al limite può associarsi ad una fibromialgia.
La invito a tornare da un Collega Reumatologo per "riordinare" i suoi dati.
Mi tenga al corrente. Cari saluti
Pierfrancesco Leucci
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#5] dopo  
Utente 106XXX

Gentili Dottori,ringrazio per le risposte.Cordiali saluti.Sandra