Utente 414XXX

Salve, sono una donna di 58 anni,da circa 10 anni sono in menopausa e ho scoperto da un paio d'anni di soffrire di spondiloartrosi colonna cervicale,dorsale e lombare con contrattura dei muscoli paraventebrali cervicali, ho ernie e il menisco destro lesionato,tiroidite di hashimoto con nodulo freddo con carenza di vit d, ho assunto per 16 mesi dibase una volta al mese da 50.000UI e adesso la vit d e’ 103.00 nmol/L (>75 sufficienza), la calcemia e’ nella norma 9.1 mg/dl (8.6-10.6).Dovrei fare anche una MOC? Ho vari dolori alle ossa e in alcune occasioni ho difficoltà ad afferrare oggetti con le mani perché questo mi provoca dolore.Da più di un mese ho dolore al braccio destro e non riesco a capirne la causa.Mi e’ stato consigliato di fare la MOC ma il mio medico e’ contrario perché mi ha detto che i farmaci per un'eventuale cura sarebbero più deleteri dei problemi che già ho.Mi potete dare qualche consiglio?E'bene che io faccia la moc? Ringrazio in anticipo per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Marco Bardelli

20% attività
0% attualità
0% socialità
SIENA (SI)
CIVITELLA IN VAL DI CHIANA (AR)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Buon pomeriggio,
attualmente sicuramente può sospendere la terapia con Vit D viso i valori attuali, una MOC sarebbe utile in quanto valuta la reale massa ossea che però non correla con la presenza di dolori ossei diffusi.
Eseguirei anche degli esami ematochimici per valutare VES, PCR, Fibrinogeno ed eventuale FR e pattern autoanticorpale.

Cordiali saluti
MB
Dr. Marco Bardelli

[#2] dopo  
Utente 414XXX

Gent.mo Dott.Bardelli, la ringrazio per la risposta.Ho già eseguito le analisi del sangue ad Ottobre, la VES è 35.00 mm/h e si aggira su questo valore già da un paio d’anni.
TEMPO DI PROTOMBINA 10.60 sec- Attività 99.00% e INR 1.01
TEMPO DI TROMBOPLASTINA PARZ 27.20 sec-
RATIO 0.97
FIBRINOGENO 366 mg/dL
PCR QUANTITATIVA 0.16 mg/dl (v.di rif <0.50)
Ci tengo a precisare che soffro di tiroidite di hashimoto con un nodulo di 3 cm quindi non so se la Ves potrebbe essere riconducibile a questo.
Dovrei fare le analisi del Fattore Reumatoide e come pattern autoanticorpale si intende IgA,IgM,IgG nel sangue?
Ormai sono più di due mesi che ho dolore al braccio destro sotto la spalla, per farle capire è più o meno in in corrispondenza del deltoide,ma non so se sia il deltoide,non so se sia un muscolo oppure un osso a farmi male,sento dolore nel senso che non riesco a prendere pesi,a ruotare il braccio, a mettere la giacca e soprattutto la notte a letto il dolore si riacutizza e di molto.Cosa potrebbe essere questo dolore,non so se c’entra qualcosa ma ho diverse ernie e dall’ultima rmn del 2014 risulta questo:
RM LOMBOSACRALE: Si documentano impronte spondilo-disco-artrosiche sugli spazi liquorali anteriori e posteriori rispettivamente per protusioni ad ampio raggio del margine posteriore dei dischi intersomatici esaminati,per ipertrofia artrosiva dei massicci articolari ed introflessione dei legamenti gialli.Alivello D12-L1 in sede mediana destra,si documenta piccola ernia discale contenuta responsabile di lieve impronta sul sacco durale.A livello l2-l3 in sede mediana-paramediana sinistra si rileva ernia discale responsabile di impronta sul sacco durale.A livello L3-L4 il disco intersomatico con diametri aumentati mostra una deformazione erniaria del suo contorno postero-laterale sinistro responsabile di impegno nel forame di coniugazione omolaterale.A livello L4-L5 il disco intersomatico con diamentri aumentati,mostra una deformazione erniaria del suo contorno posteriore,in sede mediana-paramediana destra ove impronta il sacco durale.A livello L5-S1 il disco intersomatico ridotto di spessore mostra una deformazione erniaria del suo contorno postero-laterale destro responsabile di impegno nel forame di coniugazione omolaterale.Sostanzialmente regolare l'ampiezza del canale spinale.Non macroscopiche alterazioni di segnale nel contesto del cono midollare.Presenza di piccole cisti radicolari a livello sacrale.
Oppure potrebbe essere artrite reumatoide?