Utente 484XXX
Buonasera gentili medici. Vorrei esporvi il mio problema , avendo già consultato un ortopedico, un fisiatra e un osteopata e non essendo giunta ad esito positivo.

A febbraio 2018 all’improvviso ho iniziato ad avvertire un rumore alle articolazioni cervicali, in un punto preciso nel senso che girando la testa verso sinistra avvertivo una sorta di sfregamento delle vertebre e anche in rotazione , così forte che sembrava dovesse rompersi. Tutto senza dolore. Allora ho consultato un ortopedico che mi ha detto poteva trattarsi di una contrattura ma dopo ciclo di massaggi tecar e riposizionamento posturale globale non è cambiato nulla. Anzi avverto dei veri e propri cigolii alla base della nuca in corrispondenza della seconda vertebra e si è aggiunto un acufene in corrispondenza dell’orecchio sinistro..Ho fatto su Rmn che tac cervicale ma l’unica cosa che è emersa è una perdita totale della fisiologica lordosi.. in aggiunta da un paio di mesi questi rumori e scatti hanno iniziato ad interessare anche le ginocchia le anche e i polsi..sempre in assenza di dolore. Ma si tratta di rumori sempre riproducibili ad ogni movimento per esempio tutte le volte che mi abbasso sento i rumori nelle ginocchia..essendo una cosa ormai sistemica cosa potrei fare? Le ho provate tutte e ho iniziato a pensare che potrebbe trattarsi di una artrosi precoce.. vi chiedo un parere..vorrei vedere un reumatologo nelle prossime settimane

Grazie a chi vorrà essermi di aiuto

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Ogni articolazione nel suo complesso è formata dai capi ossei, più o meno coperti da cartilagine in relazione al tipo di articolazione considerata, tenuti nella giusta posizione da un insieme di strutture capsulari, tendinee e legamentose che ne garantiscono la corretta funzionalità. Col tempo, nella maggior parte dei casi senza una specifica causa patologica, il "complesso articolare" va incontro a fenomeni di minima instabilità che determina la cosidetta sensazione soggettiva di "scroscio articolare". Questa situazione può essere esasperata da condizioni costituzionali di "iperlassità legamentosa" o di franche malattie. Per questi motivi può essere comunque sempre utile la valutazione di uno specialista. Saluti cordiali.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 484XXX

Grazie Dr. Granata! In effetti il mio fisiatra mi aveva accennato circa la possibilità che si tratti di lassita’ legamentosa e in tal caso mi ha detto che c’è poco da fare perché può essere proprio costituzionali..diciamo che per le anche e le ginocchia non sono molto preoccupata ma per il collo maggiormente essendo sempre soggetto a movimenti e immagino che una usura delle cartilagini nel tempo possa essere poco curabile in questa zona rispetto magari alle altre. Consulterò un reumatologo magari per esami più approfonditi! Speriamo bene! Intanto grazie

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
;)
Mauro Granata