Utente 509XXX
Gentili dottori
Ho 42 anni e sin da giovanissima ho sofferto di raynaud alle dita della mano. Il disturbo è andato attenuandosi negli anni, fino a scomparire del tutto negli ultimi 6 anni.
In questo periodo sto vivendo un momento di forte ansia e stress( soffro da sempre di ipocondria e pensieri ossessivi, ma negli ultimi anni stavo meglio) e ormai da un mese mi si verifica una cosa strana localizzata ai talloni e alla base delle dita sotto i piedi. Avverto sensazioni strane ( formicolio, intorpidimento, dolori, senso di freddo, senso di caldo); mi si forma sempre sui talloni , quando li appoggio, a terra o sul divano, una chiazza bianchissima nel punto d'appoggio. Poi i talloni e a volte la base delle dita diventano violacei da far paura ( ho fatto diverse foto che lo documentano). quando appoggio i piedi a terra al mattino o dopo essere stata sdraiata per un po' avverto piccoli aghetti brucianti. Mani e piedi sono quasi sempre congelati.
Ho eseguito una visita vascolare e una neurologica entrambe negative.
Ho fatto una visita reumatologica: il medico ha parlato di acrocianosi e ha attribuito il fenomeno allo stress. Mi ha consigliato per confermare la sua diagnosi analisi del sangue specifiche che purtroppo sto ancora aspettando e capillaroscopia.
Riporto esito dell'esame:
DISORDINE ARCHITTETTONICO LIEVE
TORTUOSITA 2
VISIBILITÀ RIDOTTA A TRATTI PER EDEMA
COLORE DI FONDO ROSEO
FLUSSO CONTINUO.
CONCLUSIONI:CAPILLARI MODERATAMENTE TORTUOSI SENZA ALTERAZIONI DI NUMERO.ALCUNE ECTASIE NON OLTRE Ì 30 MICRON E CON TENDENZA ALLA LOCALIZZAZIONE AD UNA SOLA ANSA.NON MICROEMORRAGIE.QUADRO COMPATIBILE CON LIEVI ALTERAZIONI ASPECIFICHE DEL MICROCIRCOLO.
Il reumatologo sostiene che l'esame sia sostanzialmente normale.
Io vorrei un vostro parere perché tortuosita disordine e ectasie mi fanno pensare ad un raynaud o acrocianosi di accompagnamento ad una sclerodermia. Vivo da un mese nel terrore e ho paura dei risultati degli esami del sangue.
Una precisazione: ho avuto per anni ricostruzione unghie in acrilico che ho tolto con fresa una settimana prima dell'esame capillaroscopico.
Il fenomeno mi accompagna tutti i giorni per tutto il giorno e mi sembra assurdo sia dovuto ad una vasocostrizione periferica da stress. Cosa ne pensate?
Attendo un vostro gentile e spassionato parere. Vi ringrazio di cuore

[#1] dopo  
Dr.ssa Chiara Arcuri

20% attività
12% attualità
0% socialità
SANTO STEFANO QUISQUINA (AG)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2018
Sono d'accordo con il collega.. L'esame capillaroscopico è normale.... Al limite puoi eseguire, se già non l hai fatto, dosaggio di autoanticorpi :Ana, Ena (con le sottoclassi), AntiDNA, per essere più scrupolosa e per distinguere un Raynaud primitivo da un Raynaud secondario anche se mi pare di capire che non ci sono altri elementi clinici/sintomi suggestivi di connettivite, a parte il Raynaud.
Dr.ssa chiara arcuri
Medico Chirurgo Specialista in Reumatologia

[#2] dopo  
Utente 509XXX

Gentilissima Dssa Arcuri,
Sono arrivati gli altri esami. Il quadro è questo:
Anti dna negativi
Ves negativo
Fattore reuma negativo
Cpk e pcr negativi
Ana assenti
Ena tutti negativi tranne SCL70 positivo (10.3, quando negativo è <10)
C4ok
C3 basso ( 73, dove il minimo è 90)
Ovviamente sono nel panico.
La Dssa di base dice che non vogliono dire niente e che non sono indice di alcuna malattia. Dice che sono leggermente mossi e non sono significativi.

Io ho ripetuto ana e ena, ma purtroppo avrò risultati il 21 novembre.

Spero mi vogliate dare un vostro parere.
Grazie cara dottoressa.

[#3] dopo  
Dr.ssa Chiara Arcuri

20% attività
12% attualità
0% socialità
SANTO STEFANO QUISQUINA (AG)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2018
I valori leggermente mossi assieme all'esito della capillaroscopia, non sono sufficienti a porre diagnosi di connettivite.... Ormai li ha rifatti ed attendiamo esito
Dr.ssa chiara arcuri
Medico Chirurgo Specialista in Reumatologia

[#4] dopo  
Utente 509XXX

Grazie infinite, Dottoressa.
Quindi non avrebbe ripetuto gli Esami?
Il fatto che comunque ci sia scl70 positivo, anche se leggermente, non mi sembra molto tranquilllizzante, unito all' acrocianosi.
La mia speranza è che sia risultato così per la scarsa accuratezza del metodo d'indagine del laboratorio dell'ospedale dove ho fatto le analisi...
Grazie di cuore, intanto. Il Suo parere é davvero prezioso.

[#5] dopo  
Dr.ssa Chiara Arcuri

20% attività
12% attualità
0% socialità
SANTO STEFANO QUISQUINA (AG)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2018
É un valore proprio basso... Non mi preoccuperei... Vediamo i prossimi risultati
Dr.ssa chiara arcuri
Medico Chirurgo Specialista in Reumatologia

[#6] dopo  
Utente 509XXX

Grazie di cuore. Speriamo in bene.