Utente 480XXX
Buongiorno gentili dottori, sono una ragazza di 30 anni, vi scrivo perché da stamattina improvvisamente uno dopo l'altro mi si stanno indolenzendo e dolendo i muscoli di tutto il corpo, è partito tutto dalla coscia sinistra, la sensazione è come quella dopo un intenso allenamento, dolore anche solo al movimento e un "bozzo" (non in rilievo) dolente come un livido al tatto, premetto che sono ipotiroidea (sfociato nella mia prima gravidanza 4 anni fa) passata con successo da eutirox 0,50 a 0,25, provato successivamente (il 7 gennaio 2019) a sospendere per vedere se la tiroide ripartisse da sola (sotto controllo del mio endocrinologo ovviamente, ultimo controllo tsh passata a 0,25 era 3,1), dopo 7 giorni esatti quindi il 14 gennaio 2019 inizio ad avvertire fortissimo dolore alle ossa, brividi di freddo, giramenti di testa, sensazione di febbre alta ma avendo solo febbriciattola modesta, molta stanchezza e spossatezza, l'endocrinologo mi invita a riprendere immediatamente eutirox 0,25, cosa che faccio il mattino successivo e nel giro di poche ore mi sento meglio, il dolore alle ossa dura ancora per qualche giorno fino a stamattina che mi si sono manifestati questi problemi muscolari improvvisi a tutto il corpo (attualmente coscia sinistra, polpaccio sinistro, braccio sinistro, spalla destra e ginocchio destro). Può essere uno strascico della provata sospensione eutirox o è necessaria assistenza medica
? Se può essere d'ulteriore aiuto sono stata operata a luglio 2018 per appendicectomia scoprendo di avere endometriosi (per la quale sto prendendo pillola in continuo da allora) e ad ottobre 2018 per emorroidectomia. Vi ringrazio e aspetto una vostra risposta, buon lavoro e buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Muccari

20% attività
16% attualità
0% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2018
Buongiorno , vista la storia clinica , farei una visita dal suo curante per valutare cosa succede alla sua colonna e in base alla osservazione clinica se riscontrato qualcosa farei gli accertamenti. Consigliare degli esami è semplice , ma perdoni la franchezza è "sparare nel mucchio" . Cordiali saluti . Giuseppe Muccari
Dr. giuseppe muccari