Utente 119XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 29anni.da due anni circa soffro di psoriasi ed artrite psoriasica. dopo essere stato curato con cortisone e ciclosporina ora mi curo con il Methotrexate (una fiala da 15 mg a settimana). circa due mesi fa però, ho cominciato ad avvertire bruciore durante l' eiaculazione e la minzione. il mio medico di base, ipotizzando un' infezione alle vie urinarie mi ha prescritto prima unixime 400 mg, poi giason 200 mg, ma nessuno dei due mi ha dato dei benefici. mi ha prescritto poi unidrox 600 mg (1 al giorno), il quale mi ha dato dei benefici, togliendomi quasi totalmente (in 10 gg) il bruciore. contestualmente però ho notato un forte acuirsi dei dolori artritici. in seguito a questo il medico mi ha sospeso l' unidrox e mi ha consigliato di rivolgermi ad un urologo. l' urologo da cui sono stato dopo un' attenta visita ha diagnosticato una prostatite e mi ha prescritto una urinocoltura e spermiocoltura, che hanno entrambi dato esito negativo. in seguito a ciò l' urologo, dopo aver ascoltato la mia precedente esperienza con l' unidrox non ha voluto prescrivermi ancora dei fluorochinolonici, ma mi ha prescritto bactrim compresse 160-800 mg (2 compresse al giorno). il problema è che dopo 3 gg di terapia, anche in questo caso ho notato un fortissimo acuirsi dei dolori alle articolazioni e ai tendini, in particolare quelli delle spalle e il tendine d achille destro. l'urologo, un pò in difficoltà, mi ha detto di aspettare una settimana per far sparire i dolori causati dal bactrim e prendere poi augmentin da 1g, due compresse al giorno. il punto è che dopo 10 gg i dolori si sono attenuati solo molto molto poco (prendo dicloreum 150 mg come antinfiammatorio,ma fa molto poco), è possibile che a causa dell artrite si siano cronicizzati? inoltre, vorrei sapere, esiste una categoria di antibiotici che posso prendere (a questo punto ho paura anche a prendere augmentin)per la prostatite, senza che la mia situazione articolare/tendinea peggiori? il methotrexate deve essere sospeso obbligatoriamente durante la cura? ringraziando per l'attenzione, porgo i miei più cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr.ssa Ilaria Grasso

24% attività
0% attualità
0% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
I chinolonici non sono sicuramente tra i farmaci più indicati nel caso di concomitante presenza di fenomeni tendinitici ( a cui purtroppo l'artrite psoriasica si associa) perchè in questo caso si potrebbe incorrere in una rottura tendinea, cosiddetta spontanea (specie a carico del tendine di Achille).
Consiglio dunque di evitare i chinolonici, e di assumere invece, con tranquillità, l'Augmentin (1 g x 2 al dì è un dosaggio sufficiente), poichè la patologia infettiva infiammatoria prostatica e lo stesso stato immunodepressivo provocato dal methotrexate lo richiedono; il methotrexate proprio per tale ragione andrebbe sospeso, fino a completa risoluzione della patologia genitourinaria.
Inoltre c'è da dire che tale infezione (come ogni infezione in generale) rappresenta una "spina irritativa" in quanto induce una riacutizzazione della malattia reumatica, e quindi nuovamente comparsa di dolori (come del resto da lei riferito), per cui prima la stessa si risolve e meglio è, anche per l'artrite.
Mi faccia sapere,
Dr.ssa Ilaria Grasso

[#2] dopo  
Utente 119XXX

Gent.ma Dott.ssa Grasso, desidero innanzitutto ringraziarLa per la Sua risposta di 20 gg fa. Seguendo il Suo consiglio, pochi gg dopo, ho cominciato ad assumere l' Augmentin, ma purtroppo dopo 15 gg di assunzione devo dire che il farmaco è praticamente inefficace. oggi sono tornato dall'urologo. il dottore ha desiderato consultare telefonicamente il reumatologo dal quale sono in cura per l'artrite. la telefonata è avvenuta in mia presenza, e la terapia scaturita dal consulto fra i due medici è questa: dovrei assumere ciproxin da 1 gr una volta al giorno e contestualmente riprendere la somministrazione del methotrexate da 10 mg (prima lo facevo da 15). in questo modo secondo loro l'antibiotico dovrebbe andare a curare l' infezione prostatica e il methotrexate dovrebbe evitare l' insorgere di dolori articolari e tendinei. l' urologo però, dopo la telefonata, mi diceva che il mio è comunque un caso anomalo e che non può darmi alcuna certezza che la suddetta terapia prescrittami oggi possa funzionare.
le confesso, Dottoressa, che ho molta paura. sto male, e temo che questa nuova terapia non sia adatta. temo che il ciproxin possa darmi dolori, e che il methotrexate possa peggiorarmi i problemi alla prostata. avrei molto bisogno di un consiglio, Dottoressa.
La ringrazio anticipatamente e Le porgo i miei più cordiali saluti.