Utente 124XXX
Buongiorno,
Io sono un ragazzo di 25 anni.
Circa 6 mesi fa ho contratto un'artrite reattiva causata dal batterio dell'ureaplasma.
La malattia è in netto miglioramento,il batterio grazie al Bassado è scomparso,ma sussistono i dolori ai piedi (dopo aver assunto per 3 mesi indometacina e per un mese circa cortisone(Medrol 16 mg al giorno)) cosicchè il mio reumatologo mi ha consigliato di intraprendere una terapia con methotrexate 2.5 mg - 3 volte alla settimana per un totale di 7.5 mg.(L'unica zona interessata dalla malattia è ed era quella dei piedi).
Questa nuova terapia l'ho incominciata una settimana fa, e l'abbino ad una pastiglia di Folina alla settimana e a 2 pastiglie di Brufen 400 mg al giorno(da interrompere in assenza futura di dolore).

Detto ciò, le spiego il mio problema: intorno al 16 agosto per una decina di giorni dovrei partecipare ad alcune manifestazioni culinarie che richiedono l'assunzione di alcol.
Siccome sono a conoscenza del fatto che nonostante prenda queste medicine in bassa quantità esse sono metabolizzate dal fegato,e non è consigliata l'assunzione di alcol,volevo capire se è possibile interrompere la terapia per il tempo predetto per poi riprenderla una volta terminati questi impegni;oppure se lei ha qualche consiglio a riguardo.

La ringrazio per l'attenzione,
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Scavo

24% attività
0% attualità
16% socialità
ACIREALE (CT)
CATANIA (CT)
NICOLOSI (CT)
BRONTE (CT)
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'assunzione di alcool durante la terapia con methotrexate è sconsigliato.
Non credo che la sospensione della terapia sia una buona idea perchè vanificherebbe il beneficio che potrebbe averne.
Bisognerebbe chiedere al suo reumatologo se, secondo le sue valutazioni cliniche, il rinvio (seppur breve) della terapia causerebbe dei problemi in termini di efficacia.
Cordialmente
Dr. Giuseppe Scavo