Utente 175XXX
Sono una donna di 51 anni. In data 18/01/2010 ho effettuato una mammografia eseguita in screening il cui risultato si è rilevato negativo non evidenziando alterazioni di tipo sospetto. Recentemente, il 24/09/2010 a seguito di una ecografia bilaterale al seno è stata segnalata la presenza di un' area ipoecogena a margini e forma irregolari di dimensioni massime 6 mm. con attenuazione posteriore al QIE a destra e ascelle con assenza di linfoadenopatie. Mi è stato consigliato un prelievo microbioptico sotto guida ecografica dell'area di attenuazione pseudonodulare al QIE destro.
Vorrei un suo parere in merito dato che in seguito ad alcune ricerche ho riscontrato che i margini irregolari sono associati al tumore maligno.
La ringrazio per la sua disponibilità,
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' vero ma non necessariamente è associato ad un tumore.

Per saperne di più viene richiesta una agobiopsia

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/70-agobiopsia-mammella.html


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 175XXX

In data 08/10/2010 ho eseguito la biopsia eco guidata della mammella con tru-cut e un agoaspirato linfonodale eco guidato.
Al QIE della mammella destra nel settore periferico è risultata una sfumata nodularità ipoecogena di 5x6mm con discreta attenuazione irregolare del fascio. E' stato rilevato inoltre, un altro micronodulo ipoecogeno di 3mm senza attenuazione del fascio ma a margini finemente irregolari al QIE parareolare.
In sede ascellare, linfonodo di 12mm con corticale simmetrica di 2,2mm.
Cosa può dirmi della situazione dopo questo ulteriore controllo?
Grazie infinite

[#3] dopo  
Utente 175XXX

Allego poi le conclusioni di cui mi ero dimenticata:
Nodulo U5 QIE periferico destro e micronodulo U3-4 QIE paraeolare. Core biopsy di entrambi linfonodo L1 ascella: citoaspirato.

Il medico si è riferito al primo nodulo classificandolo come molto sospetto.

Grazie.

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Scusi ha fatto una microbiopsia e non lo scrive ?

Dovrebbe dare delle informzioni più precise se vuole che io riesca ad interpretare correttamente quanto mi scrive.

Mi scusi ma non ci ho capito più nulla . Provi a riscrivere se vuole tutto in ordine cronologico con i relativi referti . Ovviamente anche dell'esame citologico ed istologico.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 175XXX

Cercherò quindi di essere più chiara.
Come le ho scritto nella prima lettera, in data 18/01/2010 ho eseguito un esame mammografico che non ha evidenziato alcuna alterazione di tipo sospetto.

Il 24/09/2010 però, a seguito di una ecografia bilaterale al seno è stata segnalata la presenza di un'area ipoecogena al QIE a destra a margini e forma irregolari di dimensioni massime 6 mm. con attenuazione posteriore e ascelle con assenza di linfoadenopatie. Mi è stato consigliato un prelievo microbioptico sotto guida ecografica dell'area di attenuazione pseudonodulare al QIE destro.

L'08/10/2010 ho eseguito il prelievo come mi era stato consigliato di fare.
Il medico che l'ha eseguito ha scritto ulteriori e più precise informazioni nel referto: al QIE della mammella destra nel settore periferico è risultata una sfumata nodularità ipoecogena di 5x6mm con discreta attenuazione irregolare del fascio. Ed ha rilevato inoltre, un altro micronodulo ipoecogeno di 3mm senza attenuazione del fascio ma a margini finemente irregolari al QIE parareolare che nell'ecografia del 24/09/2010 non era stato riscontrato. Il prelievo istologico mi è stato fatto su entrambi i noduli a cui è seguito anche un prelievo sui linfonodi.
Per quanto riguarda i linfonodi scrive: linfonodo di 12mm con corticale simmetrica di 2,2mm.
Sempre il medico, scrive nelle conclusioni dello stesso referto: Nodulo U5 QIE periferico destro e micronodulo U3-4 QIE paraeolare. Core biopsy di entrambi linfonodo L1 ascella: citoaspirato.

Perciò mi pongo queste domande:
_Se si tratta di tumore maligno, è possibile che si sia sviluppato in soli 8 mesi?
_Le dimensioni rilevate del linfonodo sono nella norma?
_Sempre documentandomi ho visto che U5, U3-4 corrispondono a una scala di valori secondo cui l'U5 determina un nodulo altamente sospetto se non quasi certamente maligno e U3-4 un nodulo dubbio.

Il risultato del prelievo citologico e istologico lo avrò solo tra quattro giorni.
Mi scuso se non sono riuscita a esprimermi con chiarezza, spero di essere stata più precisa e che ora possa rispondermi essendo riuscito a inquadrare la situazione.
Grazie

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si, così è chiara

1)Non è possibile saperlo se non descritto precedentemente. Possibile che ci fosse, ma che non fosse rilevabile dalle indagini strumentali.

2)Non contano le dimensioni (sino ad un certo limite)
ma le caratteristiche dei linfonodi

3) >>U5, U3-4 corrispondono a una scala di valori secondo cui l'U5 determina un nodulo altamente sospetto se non quasi certamente maligno e U3-4 un nodulo dubbio>>

-U5 è "altissimamente" sospetto
-U4 sospetto
-U3 dubbio
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7] dopo  
Utente 175XXX

Il referto della biopsia eseguita l'08/10/2010 dice questo:
per quanto riguarda il nodulo di 5x6mm. della mammella destra: frammenti disgregati di parenchima mammario con fibroialinosi. Per il micronodulo di 3mm: cilindri di parenchima mammario con fibroialinosi perilobulare.
Per quanto riguarda il linfonodo dell'ascella destra, si segnala la presenza di numerosi linfociti.

Sembra quindi essere tutto negativo sul fronte tumore.
Può spiegarmi di cosa si parla con il termine "fibroialinosi"?
E c'è la possibilità che vadano comunque tolti entrambi i noduli?
Grazie mille

[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il nodulo clssificato U5 lo toglierei senz'altro.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com