Utente 172XXX
Gentile dottore,
lo scorso anno in seguito a un persistente dolore all'ascella ho notato un linfonodo ingrossato. Ho eseguito l'ecografia e il responso era semplicemente LINFONODO REATTIVO di 1,6 cm. La mia dottoressa mi aveva prescritto degli anti infiammatori che però non sono serviti a far regredire il linfonodo, quindi mi era stato detto di non badarci.
Ad oggi la situazione è la seguente: le dimensioni del linfonodo si riducono di poco durante la maggior parte del mese, periodo durante il quale non avverto nessun dolore. In concomitanza con il ciclo (e quindi classico dolore al seno e tensione mammaria) il linfonodo torna ad essere dolente e ad ingrandire di dimensione. La mia dottoressa dice che secondo il suo parere non necessito di ulteriori indagini infatti essendo dolente non dovrebbe destare preoccupazione e ho letto anche molti suoi articoli che mi tranquillizzano in questo senso.
Secondo lei dovrei chiedere esplicitamente alla mia dottoressa di prescrivermi un agoaspirato o no? Apparte il dolore di qualche giorno, il linfonodo non mi da nessun fastidio.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In quella sede frequentemente sono palpabili linfonodi reattivi anche perchè rispetto ad altre sedi reagiscono a stimoli anche di natura meccanica e chimica (ceretta e altre procedure di depilazione, antitraspiranti e deodoranti
...).
https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

Inoltre i linfonodi anche se reattivi possono persistere ingrossati per periodi variabili anche molto lunghi.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 172XXX

Gentile dottore sono a scriverle di nuovo in quanto mi sono accorta di avere un linfonodo palpabile anche all'ascella sinistra. Quindi adesso posso dire di avere i linfonodi palpabili in tutte le sedi (inguine, ascelle, collo, gola). Dopo una lunghissima serie di accertamenti in cui risultavo positiva solo al parvovirus (a luglio), mi è stato detto che devo solo tranquillizzarmi e non ci pensare. Un'ematologa mi aveva consigliato di fare con tutta tranquillità al ritorno dalle ferie un immunofenotipo linfocitario completo, ma senza apprensione! Da quando ho sentito il nuovo linfonodo nell'ascella sinistra sono rientrata nel panico. Non avevo effettuato l'esame sovra citato perchè lo ritenevo inutile viste le moltitudini di rassicurazioni da parte di chirurghi, ematologi, infettivologi e medici di base... Ma domani sono decisa a fare anche questo esame.
Quello che le chiedo è se a lei è mai capitato di trovare un paziente con molte stazioni linfonodali ingrossate (che rientrano comunque nel centimetro), senza altri sintomi, e perfettamente sani.
Leggendo qua e la si legge che in casi come il mio, vengono fatte fare pet tac, biopsie che spesso danno esiti terribili...

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Parte della popolazione SANA presenta questo quadro.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 172XXX

La ringrazio infinitamente dottore. Credevo di essere l'unica al mondo! Anche perchè ho molto appetito (sono anche ingrassata nell'ultimo periodo), non ho prurito, non ho sudorazione importante, non ho febbre. Io mi sento proprio bene!
Però questi linfonodi non vogliono andarse e ogni tanto ne sento uno nuovo. Quello che ho scoperto ieri è mobilissimo al tatto (tant'è che quando voglio sentirlo mi "scappa via" tra le dita). Alcuni sono più piccoli e mobili e uno dietro la nuca è piccolissimo (si fa fatica a trovarlo) ma duro e immobile.
Se non le dispiace vorrei tenerla informata sull'esito del mio esame.

[#5] dopo  
Utente 172XXX

Dottore, avrei un'altra domanda: quando si tratta di linfoma NON hodgkin, i linfonodi risultano reattivi dall'ecografia?

[#6] dopo  
Utente 172XXX

Mi scusi dottore ma non so se è il mio computer che non funziona o se c'è qualche interferenza sul sito. Non mi appare l'ultima domanda che le avevo scritto ieri, la riscrivo nella speranza che venga pubblicata nella nostra discussione. Volevo sapere se, nel caso di linfoma non hodgkin, i linfonodi risultino REATTIVI dall'ecografia, o se già da questo esame si possono avere dei sospetti...
Grazie mille e scusi se ho sbagliato a inviare qualche messaggio non ricevuto.

[#7] dopo  
Utente 172XXX

Dottore, volevo aggiornarla sulla mia situazione: ho fatto l'esame di fenotipo linfocitario ed è risultato tutto completamente nella norma. Sono molto felice perchè posso mettere un punto alle mie proccupazione, e tenermi tutti 'sti benedetti linfonodi!
Volevo sapere un ultima cosa: nella schiena, tra la parte alta del bacino e il muscolo che sostiene le vertebre, è possibile avere un linfonodo palpabile? Perchè io lo sento, ma su internet vedo che non ce ne sono in quella zona... Potrei averlo scambiato con un lipoma?
Grazie mille per la sua attenzione.

[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Probabilmente si tratta di un lipoma, ma lo si può sapere facendo una visita dal suo curante.

E la smetta di cercare risposte su Internet perchè la Cybercondria è malattia più grave di quelle che Lei teme possa avere.

Il primo passo è la visita dal curante. Poi da Internet si possono avere chiarimenti ed informazioni utili. Cercare informazioni digitando un sintomo vuol dire complicarsi ancora di più la propria esistenza.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com