Utente 252XXX
Buongiorno, da ieri pomeriggio accuso delle fitte al seno destro, in prossimità della parte superiore. A volte spariscono per ore altre si susseguono a distanza di minuti. Il ciclo è finito da circa una settimana, mi era già capitato in passato di avere un sintomo simile ma accadeva una volta o due e finiva li. Ho 32 anni e sono una persona molto ansiosa. Secondo lei sono utili accertamenti?Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Stia tranquilla . I dolori al seno si possono avere anche con cadenze NON CICLICHE, nel senso che da quanto scrive starei tranquilla anche se per una conferma la visita dal curante è pur sempre utile.

Legga ( e se ha dubbi ulteriori ci aggiorni)


http://www.senosalvo.com/approfondimenti/i%20dolori%20al%20seno.htm

https://www.medicitalia.it/minforma/Senologia/34/Cura-del-sintomo-dolore

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20comp

Talvolta anche la semplice scelta di un reggiseno adeguato può essere utile, per quanto possa sembrare paradossale

https://www.medicitalia.it/minforma/Senologia/15/Il-reggiseno-uno


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 252XXX

La ringrazio molto per la risposta dottore, grazie per la sua disponibilità. Ho effettuato proprio ieri ecografia mammaria presso il mio ginecologo, (per controllare anche dei linfonodi ascellari ingrossati da marzo 2012 ) con il seguente esito: Nel complesso reperto fibroadenosico moderato, con aspetti micronodulari e microcistici, tuttavia senza connotazioni suggestive di aumentato rischio o sospette. Non si evidenziano lesioni focali sospette di evolutività. Cute, sottocute, profilo fasciale e legamentoso regolari. Non si evidenziano aspetti significativi di patologia duttale.
A destra si evidenziano due linfonodi ascellari iperplastici di 15 e 12 mm. Ma con ecostruttura "pseudokidney" regolare, centro germinativo nella norma, vascolarizzazione normale, verosimilmente reattivi ( appaiono adagiati sula vena ascellare).

Sto "battagliando" per venire a capo dell'ingrossamento di questi linfonodi dal mese di marzo, inizialmente uno era di 22.5 mm e l'altro di 14mm, Ho fatto raggi torace ed è risultato tutto nella norma, fatto ecografia al collo, all'addome, all'inguine e non sono state riscontrate anomalie. Ho eseguito tutte le analisi del sangue ( toxo negativa, e. barr negativo ma risulta che ho fatto in passato il citomegalovirus anche se non me ne sono mai accorta), fatto analisi per anticorpi hiv negativo,, HBsAg negativo, HBsAB immune perchè sono stata vaccinata da bambina, HBcAb IgG assenti, HBcAB assenti. TSh 1.33, Ves 5, fibrinogeno 214, proteina C reattiva 0.5.

Premesso che ho fatto un grande tatuaggio colorato proprio nello stesso braccio in cui si sono ingrossati due mesi dopo i linfonodi, l'immunologo mi ha mandata dall'ematologo, il quale dopo aver valutato tutto il quadro clinico, mi ha consigliato per scrupolo un'ulteriore ecografia ascellare, presso una clinica privata da una dottoressa che si occupa esclusivamente di ecografie linfonodali.
Secondo lei dottore, posso stare tranquilla nell'attesa di effettuare quest'ennesima ecografia a fine giugno?Grazie mille per la sua attenzione

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005

SI
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 252XXX

Grazie

[#5] dopo  
Utente 252XXX

Salve dottore, sono nuovamente qui a porle una domanda: è normale che dopo aver eseguito l'ecografia dei linfonodi ascellari un paio di giorni fa, adesso sento nuovamente dolore quando muovo o sforzo il braccio? Erano settimane che questi linfonodi ingrossati non mi dolevano più e non so se possa esser stata una coincidenza ma il dolore è ripreso il giorno seguente , può essere stata la depilazione la causa? ( uso lametta non ceretta). E le chiedo un'ultima cosa, potrebbe succedere che questi linfonodi restino doloranti e reattivi per sempre? Grazie mille della sua cordiale attenzione

[#6] dopo  
Utente 252XXX

Buongiorno Dottore... Ho eseguito a fine giugno altra ecografia ascellare con color doppler, con il seguente esito:
Si rileva la presenza in sede ascellare dx di numerosi linfonodi ovolari che presentano margini lievemente lobulati, corticale a struttura ipoecogena finemente disomogenea ed ilo ben evidente, con polo vascolare unico in sede ilare: i suddetti caratteri morfo-strutturali sono compatibili con la natura reattiva delle adenopatie.
Peralto il linfonodo di maggiori dimensioni (24x8mm) è circondato da tessuo ispessito ed iperecogeno per verosimile edema flogistico.
Alcuni linfonodi similari sono apprezzabili in sede ascellare sinistra ove il maggiore 19x6mm.
Ho portato il referto all'ematologo che mi ha fatto fare un ciclo di antibiotico ( augmentin) e di aulin.
Per qualche settimana non ho più accusato fastidio, ma oggi sento nuovamente dolore quando sforzo il braccio.
Sono di nuovo un pò preoccupata, nonostante sia la quarta ecografia che eseguo, nonostante le rassicurazioni non riesco a levarmi i brutti pensieri dalla testa. Secondo lei dottore, è normale che dopo cure e periodi relativamente privi di sintomi, questo linfonodo reattivo si "risvegli" ricominciando a dare fastidio? Grazie mille per la Sua cordiale attenzione.
Dimenticavo di dirle che circa due settimane fa mi hanno rimosso una cisti sebacea proprio sotto il seno destro, aggiungo questa informazione perchè nella mia ignoranza non so se possa centrare qualcosa col fatto che il linfonodo è tornato dolorante. Grazie buona giornata

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
I linfonodi reattivi possono persistere ingrossati per anni

Legga

https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 252XXX

Grazie Dottore, ho letto tutto con attenzione.... Le auguro una buona giornata

[#9] dopo  
Utente 252XXX

Buongiorno dottore, chiedo scusa se mi trovo nuovamente qui a chiedere un suo parere, ma oggi è il terzo giorno consecutivo che mi sveglio alla stessa ora (5.30) a causa di una sudorazione al torace e al collo. Sono vampate di calore che sento anche al viso,durano qualche minuto e poi vanno via e per tutto il giorno non ne soffro più. Non posso dare la colpa al caldo perchè tengo il condizionatore acceso per tutta la nottata ed in stanza non vi è nemmeno un briciolo di umidità.
So che la sudorazione notturna può essere sintomo di alcune malattie e vista la mia situazione riguardante i linfonodi , mi sono spaventata ulteriormente.


[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005

Ricominciamo d'accapo ? stacchi per un pò dal suo PC e vedrà che non ci saranno più sudorazioni notturne (^____^)
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#11] dopo  
Utente 252XXX

Sono un pò troppo ansiosa .... lo so !! Grazie Dottore..... Le auguro un buon fine settimana

[#12] dopo  
Utente 252XXX

Buongiorno Dottore, sono nuovamente qui per chiedere un Suo prezioso parere: da circa 4-5 giorni sento il seno destro dolente, manca almeno una settimana al ciclo mestruale e di solito questo senso lo accuso pochi giorni prima del suo arrivo. E' un dolore che si percepisce solo se la parte viene a contatto con qualcosa, per esempio se provo a dormirvi sopra . Ho letto i Suoi link riguardo alle mastalgie ecc, ho smesso da quando mi hanno rimosso una cisti sebacea ( sempre al seno destro) di usare reggiseni con ferretto. Le chiedo è normale avere solo dolore ad un seno e non ad entrambi? Grazie della Sua cortese attenzione, Le auguro una buona giornata

[#13] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Può essere del tutto normale.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#14] dopo  
Utente 252XXX

Grazie Dottore della sua risposta e buona giornata

[#15] dopo  
Utente 252XXX

Buongiorno Dottore,
a distanza di più di un anno dall'ultima volta che Le scrissi sono qui perchè da circa una settimana ho nuovamente dolore all'ascella destra e questa mattina, palpando la zona, ho sentito una pallina al suo interno.
Lo scorso anno effettuai diverse ecografie per lo stesso problema, unica differenza fu che era visibile un rigonfiamento ad occhio nudo sotto l'ascella. Tutte le ecografie evidenziarono linfonodo reattivo.Mi dissero che la causa scatenante poteva esser stata l'aver fatto da poco un grande tatuaggio colorato al braccio. Lo scorso maggio 2013 ho effettuato controllo seno e cavo ascellare dal quale non emerse nulla, i linfonodi erano a posto.
Ho fatto un nuovo tatuaggio all'avambraccio e non so se questa possa esser stata nuovamente la causa scatenante, ammesso che di linfonodo si tratti. Noto che l'ascella interessata suda di più rispetto all'altra e ho una paura immensa di avere un linfoma. Ho già prenotato per domani una ecografia di controllo ma nella snervante attesa volevo sentire un Suo parere. Grazie infinite della Sua attenzione

[#16] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le ho risposto nell'altra richiesta di consulto
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com