Utente 266XXX
Buongiorno, ho una cisti o nodulo mammario di quasi 8 cm il cui esito citologico è risultato c3. Sono presenti micro-aggregati papillari , lievi atipie nucleari, alcuni macrofagi e materiale amorfo. Mi devo preoccupare?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Assolutamente no non deve preoccuparsi.

Ma poichè C3 è dubbio (probabilmente benigno) ed in considerazione dell'età (e probabilmente della recente insorgenza ) c'è l'indicazione per essere asportato per un approfondimento istologico definitivo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 266XXX

Dott. Catania, la ringrazio per la sua risposta.
Le racconto meglio la mia storia ad aprile del 2011 facendo la doccia mi sono accorta di avere un nodulo al seno ed ho deciso di andare da un oncologo. l medico mi fa l'ecografia e dice probilmente benigno, il nodulo era di circa 4 cm. Decide di farmi l'ago aspirato, il cui risultato ha avuto esito c3. Nel comunicarmelo non mi dice che l'esito era dubbio, mi domanda però se avevo avuto in precedenza un tumore al seno, in quanto la presenza di quei micro aggrageti papillari avrebbe potuto significare il ripresentarsi dal tumore. Ovviamente io rispondo di non avere mai un tumore e mi dice stare tranquilla e mi rimanda ad un nuovo controllo ecografico a sei mesi. Ritorno dopo sei mesi e la cisti o nodulo( non mi hanno mai detto di cosa si trattasse di preciso) è raddoppiata. Nonostante tutto, mi rimanda ad un nuovo controllo tra sei mesi. L'ultima ecografia riscontra una cisti o nodulo rimasto di dimensioni invariate. Manifesto la mia preoccupazione, anche in considerazione del fatto che continuava a dirmi PROBABILMENTE è benigno ed a quel punto mi suggerisce di asportarlo. Ma dottore se ecograficamente non si può fare una diagnosi precisa, con un ago aspirato c3, non era più giusto indagare???? Io ho 48 anni! Preoccupata mi reco al regina Elena IFO a Roma ed il senologo mi ordina di fare la risonanza magnetica (mi dice di stare tranquilla ma non del tutto e che quei micro aggregati papillari con il tempo possono trasformarsi e secondo lui avrei dovuto asportare la cisti da subito.) Io sono molto preoccupata! Giovedi 20 ho fatto la risonanza con il mezzo di contrasto e sto aspettando l'esito. Può dirmi cosa ne pensa???
Grazie infinite dottore

[#3] dopo  
Utente 266XXX

Dott. Catania, la ringrazio per la sua risposta.
Le racconto meglio la mia storia ad aprile del 2011 facendo la doccia mi sono accorta di avere un nodulo al seno ed ho deciso di andare da un oncologo. l medico mi fa l'ecografia e dice probilmente benigno, il nodulo era di circa 4 cm. Decide di farmi l'ago aspirato, il cui risultato ha avuto esito c3. Nel comunicarmelo non mi dice che l'esito era dubbio, mi domanda però se avevo avuto in precedenza un tumore al seno, in quanto la presenza di quei micro aggrageti papillari avrebbe potuto significare il ripresentarsi dal tumore. Ovviamente io rispondo di non avere mai un tumore e mi dice stare tranquilla e mi rimanda ad un nuovo controllo ecografico a sei mesi. Ritorno dopo sei mesi e la cisti o nodulo( non mi hanno mai detto di cosa si trattasse di preciso) è raddoppiata. Nonostante tutto, mi rimanda ad un nuovo controllo tra sei mesi. L'ultima ecografia riscontra una cisti o nodulo rimasto di dimensioni invariate. Manifesto la mia preoccupazione, anche in considerazione del fatto che continuava a dirmi PROBABILMENTE è benigno ed a quel punto mi suggerisce di asportarlo. Ma dottore se ecograficamente non si può fare una diagnosi precisa, con un ago aspirato c3, non era più giusto indagare???? Io ho 48 anni! Preoccupata mi reco al regina Elena IFO a Roma ed il senologo mi ordina di fare la risonanza magnetica (mi dice di stare tranquilla ma non del tutto e che quei micro aggregati papillari con il tempo possono trasformarsi e secondo lui avrei dovuto asportare la cisti da subito.) Io sono molto preoccupata! Giovedi 20 ho fatto la risonanza con il mezzo di contrasto e sto aspettando l'esito. Può dirmi cosa ne pensa???
Grazie infinite dottore

[#4] dopo  
Utente 266XXX

Buongiorno dott.Catania, chiedo scusa ma lei ha ricevuto la mia risposta? Non ho ricevuto notica sulla posta elettronica di invio corretto, come per la prima volta.... quindi mi è sorto il dubbio che Lei non l'abbia ricevuto.
Riporto il testo:
Dott. Catania, la ringrazio per la sua risposta.
Le racconto meglio la mia storia ad aprile del 2011 facendo la doccia mi sono accorta di avere un nodulo al seno ed ho deciso di andare da un oncologo. Il medico mi fa l'ecografia e dice probilmente benigno, il nodulo era di circa 4 cm. Decide di farmi l'ago aspirato, il cui risultato ha avuto esito c3. Nel comunicarmelo non mi dice che l'esito era dubbio, mi domanda però se avevo avuto in precedenza un tumore al seno, in quanto la presenza di quei micro aggregati papillari avrebbe potuto significare il ripresentarsi del tumore. Ovviamente io rispondo di non avere mai un tumore e lui mi dice stare tranquilla rimandandomi ad un nuovo controllo ecografico a sei mesi. Ritorno dopo sei mesi e la cisti o nodulo( non mi hanno mai detto di cosa si trattasse di preciso) è raddoppiata. Nonostante tutto, mi rimanda ad un nuovo controllo tra sei mesi. L'ultima ecografia riscontra una cisti o nodulo rimasto di dimensioni invariate. Manifesto la mia preoccupazione, anche in considerazione del fatto che continuava a dirmi PROBABILMENTE è benigno ed a quel punto mi suggerisce di asportarlo. Ma dottore se ecograficamente non si può fare una diagnosi precisa, con un ago aspirato c3, non era più giusto indagare???? Io ho 48 anni! Preoccupata mi reco al regina Elena IFO a Roma ed il senologo mi chiede di fare la risonanza magnetica ( gli domando se posso stare tranquilla e lui mi dice di si ma non del tutto perchè cmq quei micro aggregati papillari con il tempo possono trasformarsi in papillomi e secondo lui avrei dovuto asportare la cistio nodulo da subito.) Io sono molto preoccupata! Giovedi 20 ho fatto la risonanza con il mezzo di contrasto e sto aspettando l'esito. Può dirmi cosa ne pensa???
Grazie infinite dottore

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi scusi ma forse non mi sono spiegato io

Lei ha scritto nel primo post

>>Buongiorno, ho una cisti o nodulo mammario di quasi 8 cm il cui esito citologico è risultato c3. >>


Io Le ho risposto

>>>Ma poichè C3 è dubbio (probabilmente benigno) ed in considerazione dell'età (e della recente insorgenza ) c'è l'indicazione per essere asportato per un approfondimento istologico definitivo.

Quindi Le riconfermo che c'è l 'ASSOLUTA indicazione per l'asportazione del nodo.

Era 4 cm (sic !) un anno fa ,ora è 8 cm (sic !) ....o lo vogliamo "coltivare" sino a 16 cm ????

Ora c'è un nodulo nella mammella. Se aspettiamo ancora ci sarà una mammella dentro un nodulo (già visto nella mia vita professionale) ......

Mi scusi per la franchezza, ma non mi lascia alternative.

Salvo Catania


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 266XXX

Dottore non so perchè si sia così arrabbiato....
In seguito alla sua risposta:
>>>Ma poichè C3 è dubbio (probabilmente benigno) ed in considerazione dell'età (e della recente insorgenza ) c'è l'indicazione per essere asportato per un approfondimento istologico definitivo."" ,io le ho riscritto in maniera più dettagliata, temevo solo che non avesse ricevuto quanto da me inviatoLe, tutto qua ...ecco perchè l'ho sollecitata. Mi scusi non volevo essere insistente, è solo che ovviamente ho tanta paura e forse ho solo voluto sfogarmi un pò... Le chiedo ancora scusa.
Comunque entro venerdi 5 avrò l'esito della risonanza magnetica, se lo desidera le farò sapere.
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi scusi...

Da dove si evincerebbe....che sono arrabbiato ?

In parte è vero che sono arrabbiato ma non con Lei (perchè dovrei mai ?)

Lo sono per

>>Era 4 cm (sic !) un anno fa ,ora è 8 cm (sic !) ....o lo vogliamo "coltivare" sino a 16 cm ????>>
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 266XXX

Sono contenta che non si sia arrabbiato con me...
Approfitto per farle qualche domanda.
Circa 5 mesi fà ho avuto una brutta nevrite intercostale( lato seno con nodulo), Lei pensa ci possa essere qualche collegamento con il mio problema? (così mi sembra di aver letto). Inoltre sempre al seno indiziato, circa 5 anni fà, ho avuto quella che il mio ginecologo ha definito una tempesta ormonale, sebbene io neanche allora fossi una ragazzina e mi è successo almeno tre volte.(il seno appariva gonfio e molto caldo e particolarmente dolente tanto da avere difficoltà anche ad alzare il braccio. Anche in questo caso ,pensa ci possa essere un collegamento? La screpolatura del seno che oggi però non ho più, può essere un dato rilevante? (in effetti non ricordo però se erano entrambi i seni a screpolarsi)
Comunque appena avrò l'esito della risonanza Le farò sapere.
Grazie ancora

[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' possibile senz'altro che ci possa essere un collegamento con quanto descrive

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20competenza%20ortopedica.htm

Il fatto che la "screpolatura" non ci sia più è rilevantissimo in senso favorevole.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#10] dopo  
Utente 266XXX

Grazie dottore, appena ho l'esito della risonaza magnetica glielo comunico.

[#11] dopo  
Utente 266XXX

Buonasera dottore, scusi se la disturbo ancora.... Ho l'esito della risonanza che purtroppo si trova fuori dalla mia disponibilità materiale e questo comporta che non possa trascriverglielo integralmente ( mi riservo di farlo stasera).
La risonanza magnetica parla di raccolta fluida ovarale di cm 5 con caratteristiche di benignità.
Mi sembra di ricordare inoltre che dicesse che non c'è stata "impregnazione" in seguito al mezzo di contrasto nè relativamente a questa raccolta fluida nè relativamente ad altre parti della mammella. ( La prego di scusarmi per i termini inappropriati da me utilizzati).
Poi c'era scritto si consigliano controlli ecografici.
La mia domanda è questa: le lievi atipie nuclerai, le cellule epiteliali duttali, i microaggregati papillari che c'erano nel citologico che fine hanno fatto?Poi raccolta fluida vuol dire cisti? Perche non mi è stato consigliato di toglierla?
Spero tanto che Lei sia online da potermi così dire qualcosa.Nonostante la parola BENIGNITA' io non riesco a tranquillizzarmi del tutto. Non mi sgridi, la prego!
In ogni caso stasera le trascrivo l'esito preciso del citologico e l'esito integrale della risonanza magnetica.
Grazie Dottore

[#12] dopo  
Utente 266XXX

ricordo inoltre che c'era scritto raccolta fluida ovalare a margni netti

[#13] dopo  
Utente 266XXX

Buonasera dottore: adesso le trascrivo di seguito gli esiti di ecogografia , esame citolologico e risonanza mammaria.
Premetto che sono portatrice di protesi mammarie.

Ecografia dell'11/04/2011:

Si rileva protesi bilaterale alloggiata in sede sottomuscolare.
Componente ghiandolare ben rappresentata, non si rilevano alterazioni strutturale significative per lesioni eteroplastiche.
A carico della mammella di destra si segnala formazione anecogena a margini netti, delle dimensioni di 40,8x16,1x50,8 mm riferibile a raccolta liquida a contenuto lievemente corpuscolato.( si esegue agoaspirato sotto guida ecografica con aspirazione di circa 12 cc di liquido sieroso.
Buona la trasmissione del fascio ultrasonico a piani profondi.
Legamenti di Cooper comprimibili e ben orientati.
Cute e piani muscolari indenni.
Non si rilevano adenopatie ascellari con caratteri strutturali sospetti per infiltrazione neoplastica.

Relazione di esame citologico:
Alcuni macrofagi e istiociti commisti rare cellule epiteliali duttali in uno-due piccoli aggregati micropapillari e lievi atipie nucleari. Pochi residui di materiale proteinaceo amorfo. C3 Si consiglia parere dello specialista e/o follow-up

Ecografia del 03/11/2011:

Si rileva protesi bilaterale alloggiata in sede sottomuscolare.
Componente ghiandolare ben rappresentata, non si rilevano alterazioni strutturale significative per lesioni eteroplastiche.
A carico della mammella di destra si segnala formazione anecogena a margini netti,a contenuto liquido parzialmente corpuscolato. delle dimensioni di 73x15,1x40,3 mm circa.
Buona la trasmissione del fascio ultrasonico a piani profondi.
Legamenti di Cooper comprimibili e ben orientati.
Cute e piani muscolari indenni.
Non si rilevano adenopatie ascellari con caratteri strutturali sospetti per infiltrazione neoplastica.

Ecografia del 26/07/2012 :
Si rileva protesi bilaterale alloggiata in sede sottomuscolare.
Componente ghiandolare ben rappresentata, non si rilevano alterazioni strutturale significative per lesioni displastiche e/o eteroplastiche.
A carico della mammella di destra, al di sopra della protesi, si documenta raccolta liquida corpuscolata, delle dimensioni di 70x19,5x45,2 mm
Buona la trasmissione del fascio ultrasonico a piani profondi.
Legamenti di Cooper comprimibili e ben orientati.
Cute e piani muscolari indenni.
Non si rilevano adenopatie ascellari con caratteri strutturali sospetti per infiltrazione neoplastica.

Esito risonanza magnetica:
Esame eseguito con tecnica dinamica previo bolo di contrasto, nel post processing le immagini sono state elaborate con tecnica a sottrazione e MIP.

Corpo ghiandolare fibroso adiposo bilaterale.
Bilateralmente si segnala la presenza di apposizione protesica senza segni di rottura intra ed extra protesica.
Anteriormente alla protesi destra, tra i due quadranti superiori, si segnala raccolta fluida ovalora (" credo volessero scrivere ovalare") capusulata, a contorni netti e regolari, del diametro massimo di circa 5 cm in assiale, che appare ipointensa in T1 e marcatamente iperintensa in T2, senza segni di impregnazione dopo mdc.
Tale reperto, in accordo all'esame citologico, depone per la formazione fluida a marcato contenuto proteico, con caratteristica di benignità.
Si consiglia monitoraggio ecografico nel tempo.
Non si osservano bilateralmente altre aree di "impregnazione" dopo mdc da riferire a presenza di immagini nodulari focali con segni di neo angiogenesi.
Nella norma i prolungamenti ascellari.

La mia domanda è questa: le lievi atipie nuclerai, le cellule epiteliali duttali, i microaggregati papillari che c'erano nel citologico che fine hanno fatto?Poi raccolta fluida vuol dire cisti? Perchè non mi è stato consigliato di toglierla? L'esito della risonanza recita:"tale reperto, in accordo all'esame citologico, depone per la formazione fluida a marcato contenuto proteico, con caratteristica di benignità."
ma l'esito citologico parlava con certezza di BENIGNITA?????
Comunicherò l'esito della risonanza magnetica al senologo che mi segue al Regina Elena ma mi interesserebbe tantissimo conoscere il suo parere.
Grazie

[#14] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile signora, Lei mi farà diventare matto (^___^ non sono affatto arrabbiato)
perchè ci ha portato fuori strada facendo scoppiare una tempesta in un bicchiere d'acqua.

Se Lei scrive il 28 settembre

>>. ll medico mi fa l'ecografia e dice probilmente benigno, il nodulo era di circa 4 cm. Decide di farmi l'ago aspirato, il cui risultato ha avuto esito c3. >>

Cosa posso capire io ?
Che ha un NODULO SOLIDO con C3 citologico.

Sarebbe stato sufficiente che avesse trascritto l'esito della ecografia che ha allegato solo il 5 ottobre

>>A carico della mammella di destra si segnala formazione anecogena a margini netti, delle dimensioni di 40,8x16,1x50,8 mm riferibile a raccolta liquida a contenuto lievemente corpuscolato>>

E io Le avrei scritto di non preoccuparsi e di non far nulla NEANCHE LA RISONANZA MAGNETICA.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#15] dopo  
Utente 266XXX

Buonasera dottore, avrei voluto scriverle prima ma ho avuto problemi con il collegamento internet.
Ho comunicato l'esito della risonanza magnetica al senologo che mi segue al Regina Elena e lo stesso mi ha consigliato di ripetere l'ago aspirato, in quanto l'esito della risonanza magnetica non è in accordo (come invece recitava l'esito della R.M.) con l'esito citologico che più di un anno e mezzo fà è risultato C3
Relazione di esame citologico:
Alcuni macrofagi e istiociti commisti rare cellule epiteliali duttali in uno-due piccoli aggregati micropapillari e lievi atipie nucleari. Pochi residui di materiale proteinaceo amorfo. C3 Si consiglia parere dello specialista e/o follow-up.
Il senologo ha detto che al 99 % posso stare tranquilla ma lui vuole comunque indagare con un altro esame citologico per eliminare ogni margine di dubbio, visto che il primo è stato fatto più di un anno e mezzo fa. Ho fatto al senologo di Roma, la stessa domanda che peraltro avevo fatto anche a lei e cioè come mai di tutto quello che c'era nel citologico, nella R.M.non vi era traccia. Il suo collega mi ha dato una serie di spiegazioni (parlava di captazione etc) che non ho ben compreso anche perchè abbiamo comunicato per telefono visto che mi trovo ad 800 km da Roma.Dopo quanto lei mi ha scritto l'ultima volta, io mi ero definitivamente tranquillizzata; oggi invece parlando col senologo che mi ha in cura scopro che non è finita qui e che ancora non posso stare completamente tranquilla ( capirà bene che quell'uno per cento per me è molto importante.
Può aiutarmi a capire?
Grazie
Attendo un suo cortese riscontro

[#16] dopo  
Utente 266XXX

Buongiorno dottore , sabato farò il nuovo ago aspirato.

[#17] dopo  
Utente 266XXX

Buongiorno Dottore , si è dimenticato di me ? :-( :-( Sono molto in ansia (sto aspettando l'esito dell'ago aspirato) ed il suo parere mi interessa moltissimo.
Secondo lei è possibile che tutto quello che era stato rilevato nel citologico di quasi 2 anni fa , adesso nel nuovo referto non risulti più? E possibile che quando ritirerò il referto del nuovo ago aspirato sarà C2???
Attendo un suo cortese riscontro

[#18] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Come faccio a sapere quale sarà il risultato dell'esame citologico ?

Ho preferito non replicare più, e non per trascuratezza, perchè non riesco a inquadrare a distanza bene il suo caso e rischierei di fare valutazioni fuorvianti.

Anche perchè per mia formazione dinnanzi a >>>con l'esito citologico che più di un anno e mezzo fà è risultato C3>>

.....io avrei consigliato di asportare il nodulo un anno e mezzo fa per maggiore sicurezza..
proprio per evitare tante incertezze.


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#19] dopo  
Utente 266XXX

Buonasera dott. Catania, il nuovo citologico è risultato c2 e l'esito dell'ultima ecografia (effettuata durante l'ago aspirato) riporta, diversamente da quelle precedenti, margini lievemente irregolari e la presenza di un linfonodo ascellare aspecifico ( Al regina Elena non hanno dato molto peso a queste "novità") Mi hanno suggerito di asportarlo ma per farlo da loro avrei dovuto attendere un anno e nel frattempo fare un'ecografia ogni 2 mesi. Ho deciso di operarmi presso un altro centro e mi opererò l'otto febbraio.In occasione dell'ultimo ago aspirato la cisti era stata completamente svuotata ma gia dopo 3 o 4 settimane si è riformata!!!! E' inutile nasconderle che sono molto in ansia ed è per questo che ho deciso di riscriverle. Se la situazione è tranquilla perchè avrei dovuto fare l'ecografia ogni 2 mesi?
E poi mi domando l'esito c3 del mio primo citologico (Alcuni macrofagi e istiociti commisti rare cellule epiteliali duttali in uno-due piccoli aggregati micropapillari e lievi atipie nucleari. Pochi residui di materiale proteinaceo amorfo. C3 ) era frutto di un invenzione del citologo? Magari lei non riuscirà a rispondermi prima dell'otto febbraio, il giorno del mio intervento, però intanto io avrò allentato la mia tensione anche solo scrivendole. Grazie e scusi il disturbo

[#20] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In considerazione del modesto disagio che comporta l'intervento FA BENE A FARLO ASPORTARE il nodulo e non monitorarlo per un anno con ecografia ogni 2 mesi (???!!!!!!!).
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#21] dopo  
Utente 266XXX

Buonasera dottore, venerdì 8 febbraio sono stata operata e attendo l'esito di tre biopsie e di un citolologico. Mi è stato riferito che sono piena di microcisti che potrebbero in futuro crescere. Ho un taglio di quasi 4 cm date le dimensioni della cisti. Per adesso tutto procede bene , il vero mio incubo è rappresentato dal risultato che, stando a quanto mi hanno riferito, dovrebbe arrivare tra una decina di giorni.
Dottore , mi scusi se le faccio sempre le stesse domande ma la mia ansia sta raggiungendo dimensioni insopportabili.
Io non capisco come un citologico che presentava lievi atipie nucleari, microaggregati paillari, materiale amorfo possa essere sparito nel nulla. E' possibile che un citologico c3 diventi c2???? E' più facile sbagliare non vedendo una cosa piuttosto che sbagliare vedendola, io credo?O sono io talmente tesa che non ci capisco più nulla? E poi i margini della cisti che prima erano regolari ora vengono definiti dall'ultima ecografia "finemente irregolari"? Può voler dire qualcosa? Il linfonodo ascellare che prima non c'era??? Sono confusa e preoccupata. So che adesso lei mi risponderà di aspettare l'esito.... ma io avrei bisogno di avere delle sincere risposte alle mie domande, visto che avendole poste anche al regina Elena, lì sono rimaste senza risposta ( ho temuto che non sapessero cosa rispondermi!).
Se può... mi aiuti. Grazie dottore

[#22] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le assicuro che mi piacerebbe aiutarla ma non riesco a distanza, senza una consultazione diretta dei suoi referti, interpretare quanto Lei mi scrive.

Purtroppo è questo il limite dei consulti online in casi come il suo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com