Utente 289XXX
Salve, ho un problema , che si sta rivelando un pò scomodo poichè limita alcune delle mie attività quotidiane. Avverto un dolore a entrambi i seni, con gonfiore del seno sinistro da circa un mese,all'inizio pensavo dipendesse dal ciclo,infatti ero nel periodo dell'ovulazione e avendo il seno molto sensibile(spesso avverto dolore anche solo abbracciando qualcuno) non mi sono preoccupata. Ma il dolore e il gonfiore di un solo seno si stanno protraendo tanto da influenzare il sonno e lo studio. Essendo lontana da casa, non posso rivolgermi al mio medico curante in questo momento e non posso prenotare una visita senologica senza un'impegnativa del mio medico curante (mi è stato detto).Se si tratta di mastodinia ciclica perchè il gonfiore coinvolge un solo seno? E perchè non è andato via con la mestruazione dello scorso mese? Ho 22 anni e so che cause come il tumore al seno non sono frequenti alla mia età, e so anche che non si manifestano con mastodinia.Quando premo nella zona centrale superiore al capezzolo avverto molto dolore e il seno sinistro in quella zona e nella zona vicino l'ascella è più duro e gonfio. Grazie anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Perchè la mastalgia oltre che ciclica può avere anche un andamento non ciclico e può coinvolgere entrambi i seni o anche uno solo.


Legga ( e se ha dubbi ulteriori ci aggiorni)
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/i%20dolori%20al%20seno.htm
https://www.medicitalia.it/minforma/Senologia/34/Cura-del-sintomo-dolore
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20comp
Talvolta anche la semplice scelta di un reggiseno adeguato può essere utile, per quanto possa sembrare paradossale
https://www.medicitalia.it/minforma/Senologia/15/Il-reggiseno-uno

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 289XXX

La ringrazio per la risposta e le chiedo un'ulteriore informazione, ho letto le documentazione che mi ha mandato e mi è sembrata molto chiara, effettuerò un controllo appena possibile, ma cosa si intende precisamente con lesioni benigne ed estasia duttale? Mi sorge un ulteriore dubbio, non avendo un seno piccolo, spesso passo giorni e giorni senza indossare il reggiseno, soprattutto d'inverno, quando non lo indosso mi sento più libera, ma prestando attenzione alle mie abitudini, ho notato che spesso quando studio assumo una posizione sbagliata, premo il petto contro la scrivania e rimango in quella posizione per ore. Da circa un mese quando assumo quella posizione sono costretta a cambiarla per il dolore, e leggendo la documentazione ho visto che il dolore può avere anche natura traumatica? Inoltre il fatto che non indosso il reggiseno può essere una mancata protezione per il seno? E cosa posso fare per rimediare anche momentaneamente al dolore? Mi scuso per le troppe domande.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non è sempre facile identificare la causa dei dolori al seno, talvolta è difficile persino
a seguito di una visita.

Si le cause possono essere anche estramammarie e da quanto scrive sono convinto che la scelta corretta di un reggiseno adeguato potrebbe contribuire ad attenuare la sintomatologia.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com