Utente 499XXX
Buon giorno, inserisco la mia richiesta per capire la gravità del tumore che ha colpito mia madre 84 enne. Nello specifico gradirei comprendere se, dal referto dell'esame istologico, è possibile valutare la velocità di propagazione del male e la gravità dello stesso.

Ha subito 15 giorni fa un'intervento di asportazione del quadrante mammario interessato, di cm, 8*3*5,5 con una losanga cutanea di cm. 6,5 x 2 con neoformazione parenchimale di cm. 3,2 di asse maggiore, rosea, molle in prossimità dei margini di resezione.

All'esame istologico si è rivelato essere carcinoma dittale infiltrante scarsamente differenziato. La neoplasia giunge a 1mm dal margine di resezione più vicino. Assetto recettoriale ed indice di proliferazione. Ricerca recettori intranucleari per estrogeno - clone SP1; presenti nel 95% delle cellule neoplastiche. Negativa la ricerca dei recettori intranucleari per Progesterone (clone 1E2) Moderata ed incompleta immunoreattività di membrana per Her2/neu (sistema policlonale DAKO) in più del 10% delle cellule neoplastiche (scorie 1+) Indice di proliferazione della popolazione neoplastica (Ki-67) (clone 30-9): 45% . Grado di differenziazione G3. Stadiazione istopatologica (TNM 7th ed): pT2, pNx.

Alla luce d quanto sopra e dell'età di mia madre è stata prescritta terapia farmacologica.

Che qualità di vita ci dobbiamo aspettare? Potrà esserci una proliferazione del male veloce oppure è auspicabile che la terapia farmacologica riesca a fare qualcosa?

Ringrazio per l'attenzione e per le eventuale risposta da parte dei Sanitari.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Effettivamente si tratta di un tumore discretamente aggressivo (purtroppo non abbiamo informazioni sullo stato dei linfonodi ascellari neanche dagli esami strumentali)

Legga

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/66-aggressivo-carcinoma-eta-senile.html

Fortunatamente l'ormonoresponsività consente un controllo farmacologico (Recettori Estrogeni 95 %)

Tanti saluti ed auguri
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com