Utente 261XXX
Buongiorno, ho eseguito in data odierna una mammgrafia+ecografia+visita senologca bilaterale che, come consueteudine, effettuo annualmente per famigliarità (mia mamma è stata operata di cancro al seno 6 anni fa). Ho 52 anni e sono in pre-menopausa. L'esito è il seguente:
"Visita senologica: non si apprezzano lesioni sospette. Non lesioni palpabili. Non secrezione ematica. Mammografia: struttura mammaria di tipo fibroghiandolare. Non si evidenziano opacità, distorsioni, nè microcalcificazioni sospette. Ecotomografia: non si evidenziano lesioni con caratteri di evolutività a dx. A sn in Q2 si osserva una formazione ipoecogena omogenea, a margini sfumati, del diametro di 10 mm, meritevole di verifica agobioptica, non essendo visualizzabile nel precedente controllo del 2013 (nel 2012 c'era ma era di 3 mm). Non si apprezzano segni di adenopatia ascellare". La Dott.ssa mi ha detto che è una cisti; all'inizio suggeriva di tenerla sotto controllo, ma siccome con la palpazione non si avverte nulla e io mi sono mostrata un po' preoccupata ha prenotato l'esame agobioptico per fugare ogni dubbio. Secondo la Vs. esperienza, una simile diagnosi è preoccupante oppure no?

[#1] dopo  
Dr. Michele Malerba

24% attività
8% attualità
12% socialità
TERMOLI (CB)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Gentile Sig.ra, trattasi di una lesione della mammella clinicamente non palpabile ma evidenziabile solo ecograficamente, che in quanto si presenta come formazione ipoecogena omogenea a margini sfumati, considerando anche l'età e la familiarità, mi sembra appropriata ed opportuna l'ndicazione all'esame agobioptico quale mezzo indispensabile per definire con certezza la natura istologica della suddetta formazione .
Disponibile per ulteriori chierimenti invio distinti saluti.
Dr. Michele Malerba