Utente 348XXX
Buongiorno Dottori,
mi rivolgo a voi per chiedere gentilmente un parere riguardo ad una placca mastosica che mi è stata diagnosticata circa due mesi fa. Ho 39 anni, una gravidanza senza allattamento a 35 anni. Cito letteralmente il referto radiologico ed ecografico: " L'esame radiologico delle mammelle ha evidenziato corpi mammari densi con aspetto ovattato di tipo fibronodulare. Non segni radiologici di malignità. Al controllo clinico è presente placca ghiandolare nel quadrante supero centrale della mammella sinistra; a tale livelli ecograficamente si conferma placca ghiandolare con diametro di 4x1,5 cm con alcune cisti, la più grande con diametro di circa 6 mm. Il reperto descritto è meritevole di valutazione anche con esame citologico mediante ago aspirato eco guidato." Il senologo mi tranquillizza. L'ago biopsia (resa difficoltosa dal tessuto molto duro e fibroso) evidenza solamente tessuto fibro adiposo. Per scrupolo vengo sottoposta a risonanza magnetica, della quale cito la parte saliente " Nelle sequenze dinamiche nel QSE della mammella si evidenza estesa e disomogenea area di enhacement, con diametro di ca. 3 cm, corrisponde alla placca mastosica studiata con esame ecografico e citologico. Se ne consiglia valutazione microistologica. ". Fatto or ora l'esame istologico sono in una condizione di ansia assoluta. Secondo Voi medici si tratta di un tumore? Posso dire che i 3 senologi che mi hanno man mano visitata non hanno praticamente alcun dubbio che si tratti di una placca mastosica . Ma sul risultato della risonanza non ho ricevuto alcuna risposta chiara, sono ottimisti, ma pare che sia "benigna" solo se magari infiammata al momento della rm. Per favore aiutatemi a capire meglio la mia situazione! Grazie mille in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive condividiamo l'ottimismo espresso dai colleghi, ma a distanza senza neanche poter consultare tutta la documentazione strumentale , è impossibile aggiungere ulteriori contributi.

Se >>Se ne consiglia valutazione microistologica>> è perché l'assoluta certezza di benignità non c'è ancora.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com