Utente 370XXX
Salve, circa due mesi fa, in seguito ad uno screening di routine, è stato rilevato un nodulo di natura sospetta alla mammella sx (Struttura mammaria prevalentemente fibro-adiposa con opacità nodulare infiltrante in paraequatoriale supero-esterna sinistra). La diagnosi in seguito all'agoaspirato ecoguidato è stata:
Strisci con scarsa cellularità, in parte mascherata da materiale ematico, costituita da cellule epiteliali di piccola-media taglia con lieve pleomorfismo nucleare, isolate e in lembi irregolari, con tendenza alla discoesione periferica ed alterazioni citocariologiche fortemente sospette per natura neoplastica (carcinomatosa). Numerosi lembi stromali flogisticamente infiltrati e diverse microcalcificazioni,
Indispensabile controllo istologico, anche intraoperatorio, Categoria C4.
Responsi simili sono risultati anche dalle altre indagini, ad esempio radiografia.
E' prevista pertanto una quadrantectomia.
Il problema è che, inizialmente, il dottore era certo della "integrità" del linfonodo sentinella e di quelli ascellari ma, per un'ulteriore analisi, ha voluto eseguire anche una microbiopsia (tru-cut).
Da questo, però, si è evinto che la natura del nodulo non è maligna, bensì benigna, ma, il dottore, non solo è rimasto certo del fatto che vi sia una neoplasia (asserendo che, molto probabilmente,non ha prelevato cellule maligne, ma solo benigne), per quanto ha aggiunto che bisogna asportare, durante l'operazione, i primi 4-5 linfonodi ascellari.
Cosa devo pensare? Sono un pò confusa, in quanto non so a cosa attenermi.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non riesco a comprendere con chiarezza il problema.

Il citologico (anche in ragione dell'età ) è fortemente sospetto (C4).

Se ci fossero dubbi diagnostici si fa un esame istologico intraoperatorio e l'analisi del Linfonodo sentinella (perchè 4-5 linfonodi ?).

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 370XXX

Innanzitutto la ringrazio per avermi risposto tempestivamente.

Il problema sta proprio nel fatto che non riesco a capire il motivo per cui bisogna togliere anche i linfonodi ascellari, dato che molto sicuramente non sono stati danneggiati (è quanto si evince da tutte le indagini).

Poi mi chiedevo: è possibile che l'esito di un tru-cut (che è stato fatto in seguito all'agoaspirato) non sia poi così attendibile? E quanto può essere pericoloso se fatto in maniera sbagliata?

La ringrazio,
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Cara signora,
seguo le raccomandazioni del Maestro Veronesi
>>SPIETATI E CINICI NELLA DIAGNOSI
EMPATICI ED OTTIMISTI NELLA PROGNOSI>>

Premesso che nella peggiore delle ipotesi siamo di fronte ad una diagnosi precoce e quindi OTTIMISTI ad oltranza.

Torniamo ai fatti che descrive interpretandoli con cinismo e....spietati e qui ci sono alcune considerazioni necessarie che non tornano.

1) Il citologico è mooooolto sospetto (C4), ma la microbiopsia, cui dovremmo dare senz'altro maggior valore è di benignità.

2) Come procedere ?
Esattamente come Le è stato consigliato dopo l'esame citologico anche se la microbiopsia è negatica , cioè

>>Indispensabile controllo istologico, anche intraoperatorio, Categoria C4.>>

3) Linfonodi ascellari : cosa vuol dire ?
>>Il problema è che, inizialmente, il dottore era certo della "integrità" del linfonodo sentinella e di quelli ascellari ma, per un'ulteriore analisi, ha voluto eseguire anche una microbiopsia (tru-cut).
Da questo, però, si è evinto che la natura del nodulo non è maligna, bensì benigna, ma, il dottore, non solo è rimasto certo del fatto che vi sia una neoplasia (asserendo che, molto probabilmente,non ha prelevato cellule maligne, ma solo benigne), per quanto ha aggiunto che bisogna asportare, durante l'operazione, i primi 4-5 linfonodi ascellari.>>>

PERCHE' TOGLIERE 4-5 LINFONODI se non è nenache sicuro che si tratti di un tumore ?

L'integrità dei Linfonodi ascellari la si documenta intraoperatoriamente con l'analisi del Linfonodo sentinella

Legga

http://www.senosalvo.com/terapia_chirurgica_intro.htm

Vorrei essere ASSOLUTAMENTE SICURO che abbia ben compreso ed in via del tutto eccezionale può inviarmi se lo desidera per potere esprimere con maggior franchezza il mio pensiero una mail privata

salvo.catania@libero.it
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Cara signora,

faccio fede alle raccomandazioni del Maestro Veronesi
>>Occorre essere PESSIMISTI E SPIETATI SULLA DIAGNOSI
ed EMPATICI ed OTTIMISTI SULLA PROGNOSI >>

E qui evidente che quanto scrive suggerisca un cauto OTTIMISMO nella peggiore delle ipotesi , nel senso che probabilnte ci troviamo di fronte ad una diagnosi precoce.

Spietatamente invece ci sono diverse cose che non tornano anche se non ho ben compreso cosa si possa intendere con

1) L'esame citologico è fortemente SOSPETTO (C4) anche in considerazione della sua età

2) La microbiopsia cui dovremmo dare maggior valore dà esito negativo.

3) Malgrado il n 2, l'intervento è assolutamente necessario rinviando una diagnosi INTRAOPERATORIA come del resto suggerisce il citologico

>>Indispensabile controllo istologico, anche intraoperatorio, Categoria C4.>>

4) L'integrità, come scrive Lei, la si documenta SOLO con l'analisi intraoperatoria
del Linfonodo sentinella

http://www.senosalvo.com/terapia_chirurgica_intro.htm

Perché vorrebbe asportarle 4-5 linfonodi (ed in base a quale criterio sceglie quei 4-5 ) se non è neanche certo che siamo di fronte ad un tumore ???????

In via del tutto eccezionale e per consentirmi di essere ancora più franco e per verificare che Lei abbia BEN COMPRESO, potrebbe se lo desidera inviarmi una mail privata a

salvo.catania@libero.it

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com