Utente cancellato
Buongiorno,

vi scrivo giusto per chiarire un dubbio:

mia mamma ha da parecchi anni il seno fibromatoso ghiandolare, ogni anno esegue mammaografia e ogni sei mesi ecografia.

DI recente le si sono gonfiati i linfonodi ascellari, e si è recata subito dal medico, il quale le ha prescritto un'ecografia, che ha avuto come esito: in sede ascellare dx si osservano tre linfonodi ingranditi di aspetto reattivo del diametro massimo di 15, 6 mm.
In sede ascellare sx si rileva la presenza di un altro linfonodo di aspetto reattivo del diametro massimo di 11 mm.

Nonostante gli anti infiammatori prescritti, il dolore non passa, e a volte si estende anche al braccio e alla spalla.

è possibile che magari il seno fibromatoso abbia nascosto quello che poteva essere un tumore, di cui i medici non si sono accorti e che il rigonfiamento dei linfonodi sia dovuto a questo?

L'altra notte ha anche avuto forti dolori alle ossa delle gambe, non so se possa essere collegato.

Spero che mi possiate dare una risposta.

Vi ringrazio anticipatamente.

Cordiali saluti



[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Possibili metastasi..partite da dove ?
Da un seno fibromatoso ? Cioè NORMALE ?

I linfonodi sono reattivi e non occorre far altro.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
381244

dal 2015
La ringrazio per la sua risposta così veloce.

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com