Utente 417XXX
Salve, vorrei un consiglio in quanto mia madre è stata operata il 7 giugno per un carcinoma duttale invasivo. Intervento di quadrantectomia infero-esterna mammella sinistra. Linfonodo sentinella esente da infiltrazione neoplastica. Grading citologico G2 ed istologico G1.
La ferita non si è chiusa definitivamente, abbiamo aspettato per iniziare la chemioterapia prevista dall'oncologo.
Sono passati i 40 giorni e l'oncologo non vuole più aspettare per iniziare la terapia in quanto siamo andati oltre i limiti di attesa previsti, mentre il senologo che l'ha operata dice che con la ferita aperta non si può iniziare la terapia. L'oncologo ha previsto l'inizio della terapia Giovedi mattina dopo la medicazione della ferita e dice che non si può più aspettare altrimenti la terapia non servirebbe più a nulla in quanto doveva essere preventiva. Se Giovedi non inizia, l'oncologo non la seguirà più per la terapia. Un medico dice la sua e l altro idem. Noi non sappiamo che decidere siamo al centro di due opinioni.... lei che mi consiglia di fare? Iniziare la terapia con la ferita ancora con qualche punto? Premetto che l'esame istologico dice anche che Her2: marcatura intensa e completa di membrana nel 100% delle cellule neoplastiche.
La ringrazio anticipatamente, aspetto con ansia una sua risposta.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi dispiace...
Comprenderà bene che per rispondere alla sua domanda anche noi dovremmo vedere la ferita per una valutazione completa delle priorità.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 417XXX

Capisco...... grazie lo stesso.
Con l'occasione vorrei domandarle una cosa...
Mia madre ha iniziato la chemioterapia il 21 e oggi a pranzo mentre mangiava ha cominciato a sudare a freddo e a diventare pallida seguito da un forte dolore alla bocca dello stomaco ed in più pressione bassa. Con tanto di stanchezza. Adesso si è ripresa ma dice che è stato bruttissimo.....Premetto che mia madre mangia molto velocemente sarà stato di certo questo motivo ad scaturire ciò? O è colpa della terapia? Grazie Dottor Catania.