Utente 402XXX
Buongiorno,
sono una Sig.ra di 38 anni. Verso i 20 anni sono stata operata di fibroadenoma al seno destro e da quell'età ho fatto controlli annuali con visite ed eco. Ho fatto due mammografie: la prima a febbraio 2015 e la seconda a febbraio 2016. Tutti i controlli sono risultati negativi, sempre però con la conclusione che ho un seno fibrocistico (cotonoso). Ogni mese puntualmente faccio l'autopalpazione al seno. Ieri in prossimità del ciclo mi stavo mettendo la crema solare allo specchio con la luce puntata verso il seno e mi sono accorta di avere una pallina al seno sinistro. Ho spostato la pelle e la pallina rimaneva li. Cosi mi sono stesa e palpata ma non riesco a sentire niente. Ho cambiato specchi e senza quella luce non si vede niente. Mi sono rimessa allo specchio che mi mostrava la pallina e in effetti se infilo il dito ben dentro sento qualcosa, ma avendo sto seno fibrocistico sento quasi ovunque qcosa. :(
Dottore, domanda che ormai sarà stufo di sentire ma crede possa essere un cancro?
Come è possibile che l'eco di febbraio accompagnata da una mammografia in 3d con tomosintesi non abbia evidenziato nulla?
Grazie.

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signora, sicuramente lei ha una sensibilità maggiore rispetto al medico perchè sente sia con le sue dita che da dentro e quindi l'autoplapazione è certamente una pratica utilissima. ma in procionto di avere le mestruazioni il seno è teso e gonfio e non è il momento migliore per palpare il seno. quindi attenda che il seno tornio alla normalità e ripeta la manovra. se continua a sentire la pallina ripeta una ecografia e torni dal suo senologo. ma aspetti il momento giusto. un seno fibrocistico è sempre difficile da palpare. cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#2] dopo  
Utente 402XXX

Caro Prof., grazie mille per la sua celere risposta. Ammetto che aspettare che finisca il ciclo (appena iniziato) è 1 impresa abbastanza ardua. Essendo io, purtroppo, ipocondriaca certificata.
Come mai secondo lei sta pallina non la sento con l'autopalpazione ma riesco solo a vederla allo specchio e a sentirla solo infilando bene il dito in profondità?
Grazie mille.

[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signora mi è difficile risponderle perchè mi baso solo sulle sue parole. vada eventualmente dal suo senologo per porgli la stessa domanda mentre lui cerca di sentire il nodulo con la palpazione bimanuale. cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#4] dopo  
Utente 402XXX

Buongiorno Prof., grazie per la sua pronta risposta. La pallina che si trova tra l'attaccatura dell'ascella e il seno (posto abbastanza infame per la mammografia) a me, a fine ciclo, sembra un po' ridotta. La mia dottoressa di base è in ferie e il senologo, che mi segue da quando ho 20 anni, tornerà a fine agosto. Cosa dice posso aspettare o è il caso che vada a farmi un'eco magari a pagamento?
Grazie mille.

[#5] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signorina se vuole avere un parere decisivo vada al centro senologico di Padova dal Prof. DiMaggio. E' uno dei maggiori esperti in questo campo e può trovare certamente una risposta adeguata al suo problema. Nel centro fanno tutto dalla radiologia alla visita. due mesi di attesa sono troppi. Se le è troppo scomodo faccia una ecografia e dopo decide. cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#6] dopo  
Utente 402XXX

Grazie Prof. Gerunda, il mio senologo tornerà a fine agosto e mancando 1 mese credo che oggi andrò dalla mia dottoressa di base per farmi palpare e prescrivere un'eventuale eco. Purtroppo, avendo già incontrato il cancro in passato (papillare alla tiroide) ogni piccola modificazione del mio corpo è per me motivo di grande ansia. Spero solo sia la solita piccola ciste che ogni tanto sento sparsa qua e la.
Saluti.

[#7] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signora, saggia decisione. mi faccia sapere
cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#8] dopo  
Utente 402XXX

Caro Prof, sono stata dalla mia doc di base e ha tastato sta lenticchia. Al palpo è come tt le altre palline che purtroppo costellano il mio seno. Mi conferma cmq che è rotonda e mobile. Ora sono + serena ma andrò cmq dal mio senologo d fiducia che ormai m segue da quasi 20 anni. :)
Volevo chiederle una cosa che ormai mi frulla nella testa da quando 2 anni fa ho tolto la tiroide: vorrei fare la mastectomia preventiva, ma non avendo famigliarità (manco una parente lontana) e non avendo mai fatto il test ogni volta che lo chiedo ai dottori mi guardano come fossi una pazza!
Potrei, secondo lei, rivolgermi a un chirurgo plastico per togliere il seno?
Prima che me lo dica sono già in terapia psicologica per elaborare il carcinoma papillare, che mi ha destabilizzata e nn poco.
Un caro saluto.

[#9] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentilissima Signora penso che sia una idea esagerata quella di fare una mastectomia preventiva, anche perchè lei non ha mai avuto un canro ma delle lesioni benigne e quindi una soluzione del genere se è presa solo per prevenire il cancro non trova giustificazione da elementi concreti. non so se un chirurgo si presterebbe a questa sua idea con questa giustificazione. per quanto riguarda il carcinoma papillare, rappresenta una malattia frequente nelle donne e comunque ne è guarita anche se dovrà prendere dei farmaci tutta la vita.
cordiali saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#10] dopo  
Utente 402XXX

Buongiorno,
torno ad aggiornare.
Ho prenotato visita ed eco dal mio senologo per oggi. Ieri (in prossimità de ciclo) mi sono messa allo specchio per segnare la lesione in quanto riesco a vederla solo con una certa luce ma non sono riuscita a trovarla. Sta mattina idem. Dal senologo ci sono andata lo stesso che ovviamente non l'ha ne sentita a palpo ne vista ecograficamente. Per fortuna non son l'unica ad averla vista. Anche il resto tt ok. Mi consiglia controllo mammografico tra 6-8 mesi sempre nel centro dove sono andata a febbraio in quanto rappresentano l'eccellenza in fatto di macchinari.
Grazie per la pazienza.

[#11] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signora se il suo senologo non la sente e non la sente lei ne si vede ecograficamente, penso che forse potrebbe non esserci ulla. quindi faccia i controlli che le hanno consigliato, ma cerchi di recuperare una sufficiente serenità. cari saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#12] dopo  
Utente 402XXX

Grazie dottore! Me lo devo imporre di sicuro.