Utente 423XXX
salve, mi hanno consigliato dopo i precedenti esami, la biopsia del linfonodo megalico. dopo l'intervento mi hanno detto che il linfonodo era murato all'arteria ascellare e quindi non hanno potuto toglierlo. hanno eseguito escissione del linfonodo adiacente e biopsia del linfonodo megalico. esame istologico:alla luce di quanto emerso, anche in considerazionedella localizzazione anatomicadella metastadi linfonodale, l'ipotesi piu' probabile èche si tratti di carcinoma dei dotti mammari, G3, triplo negativo, ma al fine di un corretto inquadramento diagnostico di un caso primitivo ignoto con pannello istochimico non del tutto specifico, i risultati sopra riportati vanno correlati con i reperti radiologici, i dati anamnestici e le indagini di laboratorio comprensive di marcatori tumorali. esclusi polmone e tratto gastrointestinale, opportuna la valutazione di pancreas e vie biliari. la tac pet è negativa per pancreas e vie biliari. contemporaneamente eco, mammografia e rmn sono negative per seno. la rmn è stata eseguita in allattamento e in fase premestruale (quindi non nel periodo adatto).

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Quale è il senso della sua domanda ? La risposta è chiara ed è difficile a distanza aggiungere ulteriori contributi

"l'ipotesi piu' probabile è che si tratti di carcinoma dei dotti mammari, G3, triplo negativo, ma al fine di un corretto inquadramento diagnostico di un caso primitivo ignoto con pannello istochimico non del tutto specifico, i risultati sopra riportati vanno correlati con i reperti radiologici "

E' probabile che derivi tutto dalla mammella anche se in alcuni casi non si riesce a dimostrarne la presenza del tumore primitivo.

Ci aggiorni se lo desidera sui successivi sviluppi e passo dopo passo siamo disponibili a spiegare ciò che non riesce a comprendere del..."medichese".

Tanti saluti e Auguri
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com