Utente 431XXX
Buonasera. Chiedo il vostro parere perchè è da circa 9 mesi che sento nel seno dx nella parte vicina allo sterno una piccola massa sfuggente che non ha cambiato forma in questo periodo ma è leggermente cresciuta. Premetto che ho avuto due gravidanze ravvicinate e in entrambi i casi sono riuscita ad allattare pochissimo a causa di due mastiti, l'ultima delle quali nel seno dx mi ha compromesso la produzione di latte. Adesso è da circa un mese e mezzo che ho una ghiandola sudoripara gonfia sotto lascella dx. Due settimane fa ho fatto un'ecografia e mi hanno detto che la ghiandola è semplicemente infiammata, e nel seno sento un dotto lattifero "probabilmente un po infiammato".
Ora peró mi chiedo...è possibile sentire un dotto lattifero dopo piú di un anno dallultima volta che ho allattato?
Inoltre nel tentativo di risolvere il problema della ghiandola ho assunto, sotto il parere del medico curante, antinfiammatori vari, antibiotico e ho fatto le analisi del sangue con ves, pcr, streptococco tutti negativi tranne ebv positivo (ma la mononucleosi l'ho già avuta molti anni fa).
Possibile che il problema al seno e quello allascella siano collegati?
In queste ultime sere sento un fastidio che dall' ascella si irradia al seno e poi al braccio fino ad intorpidirmi le dita della mano.
Devo preoccuparmi?
Spero di aver fornito sufficienti informazioni.
Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ravvedo alcun collegamento tra il seno ed una idrosadenite.

Lei purtroppo non ci allega altri dati (ecografia ? visita), ma solo quel che "sente" Lei.

Mi dispiace ma nel suo caso (tra l'altro vietatissimo) a distanza non si può aggiungere alcun contributo.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 431XXX

La ringrazio per la Sua risposta. Purtroppo nemmeno io ho altre informazioni. Nel referto dell'ecografia c'è scritto che la ghiandola é di 5mm e parla di idrosadenite. Del seno non c'è scritto niente. La spiegazione del dotto infiammato me l'ha data solo a voce durante la visita.
Non ho fatto altre visite.
Ad oggi con voltfast ho eliminato il forte dolore ma gli ingrossamenti sono rimasti.
A questo punto non so neanche se e a quale specialista rivolgermi. Sono un po' preoccupata.
Grazie ancora

[#3] dopo  
Utente 431XXX

Mi sono dimenticata di aggiungere che sulla pelle sotto l'ascella oltre il gonfiore non si vede niente (rossore, calore, piccoli brufoletti, o altro...)

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma ha una diagnosi : idrosadenite ed è la regola che siano aumentati di volume i linfonodi ascellari
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 431XXX

Grazie.

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com