Utente 440XXX
Gentile dottore, sono all'estero per un paio d'anni per lavoro. Mi sono fatta controllare per una secrezione sierosa-citrina monolat/monopor che ho da 7 mesi, quantitativamente esigua, ma molto frequente soprattutto nei gg dell'ovulazione e la sett prima del ciclo. Eco e mammo molto rassicuranti (nient'altro che microcisti), visita senologica idem. Si decide per cito secreto. Mi ha spremuto molto energicamente il capezzolo con le dita per 20-30 secondi di seguito, facendomi parecchio male, e facendomi esprimere molto, ma molto più secreto di quanto il mio seno ne produca spontaneamente di solito. E adesso sono perplessa: ma è prassi raccogliere il secreto così? Ma soprattutto: questo metodo di raccolta rischia di inficiare l'attendibilità del referto? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
No non interferisce sulla diagnosi citologica.

Stia tranquilla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 440XXX

La ringrazio. Potrei farle anche un'altra domanda? L'apparire della secrezione tende a coincidere con la fase luteinica. Devo interpretarla come una coincidenza o tendenzialmente la cosa ha un significato?