Utente 453XXX
Buongiorno la presente per chiedere un parere su esito ecografia e mammografia eseguito da mia moglie 39 anni; un mese fa ha avvertito una pallina sotto pelle poco sopra il capezzolo, a seguito visita senologica, la senologa ci ha detto che è un nodulo benigno, però contestualmente ha deciso di fare agoaspirato ecoguidato, comunicandoci che il nodulo era morbido e che quindi potevamo stare tranquilli.
Di seguito trascrivo referto eco e mammografia
Eco: a sinisyra in sede supero mediana interna si documenta formazione ipoecogena omogena circoscritta a contorni regolari del diametro massimo di 1.2 cm su cui si esegue agoaspirato per esame citologico. In adiacenza a tale formazione prsenza di lacune cistiche del diametro massimo di 0.6 cm.
Linfonodi di aspetto reattivo in sede ascellare bilaterale.

Completamento con mammografia:
Struttura mammaria di tipo fibroghiandolare.
A sinistra in sede si (sede del reperto clinico eaminato) si documenta opacità ovalare a contorni regolari del diametro massimo di 1.5 cm
Nulla da segnalare a destra.

Il reperto strumentale appare compatibile con cisti bilaterali e a sinistra, in sede s/m, con nodulo solido benigno, si resta in attesa di esito citologico per conferma di benignita'.

La mia domanda è possiamo stare sereni? La senologa sin dall'ecografia ha detti che trattasi di nodulo beningo ma mi domando perché fare subito agospirato?

Grazie per chi potrà o vorrà rispondermi

[#1] dopo  
Dr.ssa Stefania Costa

20% attività
4% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2017
Buonasera,

Entrambi i referti depongono per la natura benigna della lesione. L'agoaspirato è necessario per avere una conferma definitiva, ma direi che potete stare sereni fin da ora.

Cordiali saluti
Dr.ssa Stefania Costa

[#2] dopo  
Utente 453XXX

Grazie dottoressa per la cortese e celere risposta.
Quindi se ho ben capito l'agoaspirato è una prassi.. perché temevo lo facessero in quanto sospetto.. pur avendoci indicato sin da subito la benignita' del nodulo a parere della senologa.
Anzi la mia domanda è questa.. quando ci si sbilancia cosi sia in sede di visita che in sede di refertazione.. significa che ne sono praticamente certi?
Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
" La senologa sin dall'ecografia ha detti che trattasi di nodulo beningo ma mi domando perché fare subito agospirato? "

Quale e' l'eta' di sua moglie ?

Se il nodulo solido e' di recente insorgenza e l'eta' della moglie superiore ai 40 anni e' corretto documentarne la benignita' tramite agobiopsia.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 453XXX

Buongiorno abbiamo ricevuto esito citologico che riporto:
C3
Strisci costituiti da discrete quote di cellule epiteliali, per lo piu monomorfe disposte in aggregati a stampo, talora con nuclei lievemente atipici e qualche tendenza alla dispersione.
Sono inoltre presenti numerosi nuclei nudi, cellule mioepiteliali,rari istiociti ed isolate emazie."
Ora siamo un po preoccupati, la dott.ssa era certa della benignita', ora senza fretta ritiene di asportarlo.
Ritenete sia corretto? tale citologico secondo la vostra esperienza puo' presentare sorprese?
Grazie a chi potrà rispondermi

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si e' corretto asportarlo
a) per l'eta'
b) perche' C3 vuol dire dubbio.

Dubbio, non sospetto e dal citologico che allega e' molto probabilmente benigno
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 453XXX

Buongiono dottore;
Torno a scriverle a distanza di tempo, per un chiarimento... a seguito di consulto chirurgico mia moglie ha optato per escissione immediata.. complice anche il periodo di ferie incombente... hanno asportato il nodulo in data 04/08... l'esito dell'esame istologico e' stato per fortuna confortante come da lei indicato...ovvero fibroadenoma.
Intervento in anestesia totale.. periareolare.. applicati punti che ci indicavano sarebbero caduti da soli.. e cosi in data 12/09 sono caduti.
Mia moglie sino ad allora non ha toccato la zona operata.. successivamente venedi nel toccare la mammella in zona cicatrice si sente al tatto come un indurimento.. gonfiore.. ho verificato anche io.. come una palla.
E' normale? Fa parte del normale decorso post intervento? O invece ci consiglia di capire di cosa può trattarsi?
Grazie se potrà o vorrà rispodermi