Utente 459XXX
Salve,
Scrivo per avere qualche delucidazione sull'esame istologico, in seguito ad una mastectomia sottocutanea.
carcinoma duttale(Nos) di 40mm infiltrante G2
si associa quota di carcinoma duttale in situ (30%) prevalentemente di grado intermedio
sono presenti emboli neoplastici linfovascolari
4 dei linfonodi isolati sono sede di metastasi
pT2 G2 N2
estrogeno > 95%
Progesterone> 95%
Ki-67: 25%
Cerb-b2:1+

Quali terapie mi consigliate? È molto aggressivo? Quando guardo mio figlio piccolo mi sale un'angoscia al solo pensiero di non poterlo vedere crescere.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Noi non possiamo (vietatissimo) consigliare terapie .
Possiamo esprimere un parere se ci scrive cosa Le hanno proposto.

"Quando guardo mio figlio piccolo mi sale un'angoscia al solo pensiero di non poterlo vedere crescere."

Occorre un volume e forse non basterebbe per correggere alcuni suoi pregiudizi su questa malattia derivati probabilmente da una esplorazione senza guida di informazioni sulla rete.

Nessuno puo' negare che la situazione sia complessa, ma curabile senza alcun dubbio.

Un tumore insorto prima dei 50 anni vuol dire che non si può pensare che il primitivo tumore sia stato provocato dall'invecchiamento delle cellule, ma da cause verosimilmente genetiche. Noi con l'intervento rimuoviamo il tumore, ma non le cause che continuano ad agire.
.
Le suggerisco un differente approccio alla malattia, perché di cancro si guarisce, ma è più difficile guarire dalla seconda e più grave malattia che si accompagna ad esso : la paura del cancro !

Di questo ci occupiamo da anni nel mio blog RAGAZZE FUORI di SENO dove partecipano numerose giovani con bambini piccoli e che quindi hanno in comune molte delle sue paure
.
https://www.medicitalia.it/news/senologia/6986-blogterapia-ragazze-fuoridiseno-rfs-bilancio-anniversario.html

E in cui e' possibile correggere molti dei suoi pregiudizi su ereditarieta', prevenzione, e soprattutto PAURE e DARE SEMPRE SPERANZA

https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/4700-dare-speranza-fattori-predittivi-mera-informazione-condanna.html

Se lo desidera (si presenti con un nome, anche fasullo) e dica pure che l'ho invitata io, cosi' puo' saltare tutti i preamboli ed entri nel nostro blog delle RAGAZZE FUORI DI SENO e Le prometto che non la lasceremo sola..
RIASSUMA LA SUA STORIA (va bene anche il copia ibncolla di questo consulto aggiungendo la terapia consigliata) E PARLI DELLE SUE PAURE senza remore.....

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-812.htmlSi

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 459XXX

Voleva innanzitutto ringraziarla per avermi risposto in tempi brevi e anche per avermi suggerito il suo blog, a cui sicuramente prenderò parte. Parlare con chi sta vivendo o ha già vissuto questo dramma, credo che sia veramente importante per riacquistare un pò di tranquillità interiore.
In questi giorni mi sto sottoponendo a tutti gli esami di protocollo(pet, scintigrafia, ecc.).
Mi hanno consigliato chemio(anche se non so bene quanti cicli), radio e terapia ormonale.
Ho sempre mantenuto la calma, anche quando ai controlli mi fu detto che mi sarei dovuta operare subito. Il mio sconforto più totale è subentrato quando uno specializzando mi ha spiegato che pur avendo tolto il tumore, l'operazione di per sè non era garanzia di niente e che si il tumore si sarebbe ripresentato. Sicuramente questo è per me un periodo di alti e bassi, però quelle parole non fanno che risuonarmi nella mente.
Mi scusi se mi sono dilungata troppo. In conclusione, volevo sapere se secondo lei il mio tumore è molto aggressivo e se ritiene giuste le terapie propostemi. Cordiali saluti.