Utente 994XXX
Gentili Dottori,
ho 37 anni e non ho figli.
L'ultima mestruazione è del 19/1/2018.
Dal 5/1/2018 ho dei dolori al seno talvolta mono talvolta bilaterali.
Pensavo fosse la sindrome premestruale che di solito a me è più lunga della norma, poi il 16/1/2018 avverto al seno sinistro dei dolori forti urenti mai provati, nella piega inferiore, dolori che vanno e vengono. Ho pensato che fosse colpa del reggiseno, un modello che non indossavo da molto tempo perchè anche in passato mi aveva dato fastidio, ma essendo in cotone volevo provare a usarlo per contrastare dei rossori insorti negli ultimi giorni, e che il ginecologo mi ha detto essere un problema dermatologico (rossori che vanno e che vengono senza perdite dal capezzolo).
Abolisco quel reggiseno, con l'arrivo del ciclo la situazione migliora, ma rimane un dolore che prende il costato premendo sulle costole, soprattutto quelle sotto il seno, a volte anche il braccio. Se mi piego in avanti talvolta sento dolore dietro la areola sx.
Sabato 27/1 sento un dolore al seno destro invece. Un dolore che sembra attraversare il capezzolo e arrivare perpendicolarmente al costato. E' un dolore fastidioso che se ne è andato togliendo il reggiseno a fine giornata.
Se premo le costole sento male, ma non capisco qual è il limite tra dolore al seno e altro.

Così il 31/1/2018 ho fatto una ecografia, ecco l'esito:
Mammelle con struttura fibroghiandolare ben rappresentata nel contesto della quale sono presenti sporadiche lacune cistiche con diametro massimo inferiore al centimetro.
Non evidenza ecografica di lesioni focali sospette nè espansi in sede ascellare.

Il dolore a volte prende anche la schiena, il braccio, l'ascella, e lo spazio tra i due seni.
Ho letto le vostre indicazioni e aggiungo che il 12/10/2017 sono stata tamponata e mi è partito un dolore tra i seni dove passa la cintura di sicurezza. li dolore con i cambi di tempo torna. L'ECG è nella norma. MI vengono anche delle cefalee.
Il 15/1/2018, quindi il giorno prima del dolore forte, sono andata in palestra ma non ricordo cosa ho fatto.
Devo fare anche la mammografia (che non ho mai fatto) e la risonanza magnetica?

Grazie fin d'ora dell'aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Serve solo una visita per confermare che non ci sia nulla di sospetto in senso oncologico, perche' da quanto descrive dovrebbe trattarsi di una mastalgia EXTRAMAMMARIA in cui il seno c'entra solo in minima parte.
Legga
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/72-dolori-seno-mastalgia-mastodinia.html
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/cura_sintomo_dolore_mamario.htm
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20competenza%20ortopedica.htm

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 994XXX

Grazie mille,
Che visita devo fissare?
Da un senologo?
Ancora grazie.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com