Utente 466XXX
Buonasera Dr, il 5 aprile ho fatto quadrantectomia al seno destro sede parasaggitale, metoto Roll e linfonodo sentinella, questa è la diagnosi e istologico: carcinoma duttale infiltrante moderatamente differenziato G2; nodulo neoplastico del diametro maggiore di cm 1,8, si associa modesta quota (5% circa) di carcinoma duttale in situ di grado nucleare basso e intermedio e pattern solido e cribriforme, indenni da neoplasie i vari limiti chirurgici esaminati e la cute; Parametri biologici (immunoistochimici % di cellule poditive)
Recettore estrogenici ( clone sp1): >95%; Recettore progestinici 75% (clone Ie2); Indice di proliferazione KI67 (clone 30:9) 12% - Oncoproteine HER 2 (clone 4B5): score = 0 - marcatura citoplasmatica aspecifica. PTMM: T1c N0 (sn). Linfonodo sentinella indenne da metastasi (ricerca eseguita su sezioni multiple ad esaurimento del campione con colorazione routinaria e con metodo immunoistochimico. Il seno è dolente, turgido e la zona della cicatrice e l'areola sono dure a più di un mese dall'intervento mentre sotto all'ascella e nel braccio ho dei cordoncini che sta trattando il fisioterapista, sono preoccupata perché lo scorso anno non avuto dolia e gonfiore e neanche la fibrosi ascellare.
Sembra che cambieranno letrozolo con exemestane e forse farò radioterapia perché è stato già irradiato il sinistro (50 Gy – senza le 5 supplementari).
Istologico del sinistro: exeresi mammaria sin (QSI) e biopsia linfonodo sentinella e accessorio: CDI G2 pT1b (1cm) N0/2 sentinella
Er 98% PgR 100% Ki67=12% Her2=0.
Chiedo a Lei, se sono normali questi problemi inerenti l’intervento e se davvero non potrò fare la radio.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sulle indicazioni e controindicazioni della radioterapia solo a seguito di un consulto (valuta lo stato della cute irradiata) e' possibile rispondere alla sua domanda.

Per il resto mi sembra che i fattori prognostici che allega suggeriscano un cauto ottimismo.

Se invece vuole approfondire sulle comprensibili paure che seguono la scoperta della malattia con il copia incolla dovrebbe ripostare sul mio blog Ragazze Fuori di Seno..

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-1612.html

Si presenti con un nome (anche fasullo)
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com