Utente 109XXX
Buonasera!
Nei giorni scorsi ho effettuto un'ecografia mammaria bilaterale che ha riscontrato ambedue le mammelle con l'aspetto del "seno denso giovanile" con displasia microcistica di grado lieve più evidente in corrispondenza dei quadranti esterni ed in sede retroareolare.

Nel contesto della mammella destra:
a livello del QSE e del QSI si osservano due formazioni rotondeggianti, rispettivamente si 17.9 x 16.7 x 8.9 mm. e 6.1 x 5.2 x 3.2 mm. di diametro, ipoecogene rispetto ai tessuti circostanti con limiti netti e contorni regolari, di natura solida.

Nel contesto della mammella sinistra:
a livello del QSE si rileva una formazione rotondeggiante di 8.1 x 7.7 x 3.6 mm. di diametro con caratteristiche ecostrutturali analoghe alle precedenti.
Non evidenza di immagini sospette con attenuazione posteriore del segnale.
Nulla da segnalare a carico di cute, areole e capezzoli.

Nel contesto dei cavi ascellari, bilateralmente, si osservano alcuni linfonodi: i più grandi hanno un diametro rispettivamente di 10.8 x 4.5 mm. a destra e 10.6 x 3.8 mm. a sinistra con caratteristiche ecostrutturali apparentemente conservate ed aumentati di dimensioni verosimilmente per fenomeni flogistici.

Utile controllo ecografico a distanza di tre mesi.

Questo succitato è il referto dell'ecografista. Ora il seno microcistico è un "marchio" di famiglia dal momento che è presente sia in mia madre che in mia sorella. In famiglia non abbiamo casi di cancro al seno. La presenza di queste formazioni però mi sta allarmando non poco.
L'ecografista mi ha esortata a fare un'altra ecografia a settembre per vedere l'evoluzione dei noduli e quindi valutare la possibilità di operare o effettuare una biopsia.
In base alla Vostra esperienza il quadro è preoccupante?
Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma l'ecografista dovrebbe fare una diagnosi dei noduli non verificare come si evolvono.
E qui una diagnosi non c'e' !
Probabilmente si tratta di fibroadenomi che non destano sospetti.
Scusi la franchezza ma quando fara' il controllo cambi ecografista !

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 109XXX

Dott. Catania La ringrazio per la sua esauriente risposta che ha confermato il mio dubbio sulla condotta dell'ecografista.
Comunque l'importante è che non ci sia nulla di allarmante e preoccupante.
Grazie.