Utente 500XXX
Salve a tutti, sono una ragazza di 21 anni.
Vi scrivo per chiedere gentilmente un parere medico circa un problema che accuso da un po’ di tempo.
A fine Aprile ho cominciato ad avere dei problemi con il seno destro, appariva visibilmente di dimensioni aumentate, gonfio (specialmente al lato destro e nella parte inferiore) ed al tatto si avvertiva una “massa” dura, molto dolorosa.
Ho aspettato due settimane, sperando che si risolvesse da solo, poi vedendo che non migliorava ma anzi, faceva sempre più male, mi sono recata dal medico il quale mi ha prescritto 10 giorni di antinfiammatorio, una pomata da applicare (poiché al lato del seno era uscita una macchia, identificata da medico di base come Lichen) ed un’ecografia mammaria.
Dopo i 10 giorni di antinfiammatorio il dolore era diminuito, ma la “massa dura” ed il gonfiore erano rimasti. Mentre la macchia, invece, era completamente sparita.
Ho fatto l’eco mammaria, con il seguente risultato “l’esame ha documentato la normalità dei piani superficiali cutaneo-sottocutaneo di entrambe le mammelle.
I corpi mammari presentano prevalente rappresentazione della componente ghiandolare.
L’ecostruttura ghiandolare appare lievemente disomogenea per note mastopatiche, in particolare nel QQEST a dx. In tale contesto non sono evidenti formazioni nodulari solide “sospette” (a margini irregolari e ad elevata impedenza acustica) bilateralmente.
Assente dilatazione dei dotti galattofori.
Assenti tumefazioni linfonodali nei cavi ascellari”.
Tengo a precisare che il medico che mi ha effettuato l’ecografia è stato molto sbrigativo e continuava a ripetere che non riusciva a vedere niente. Per questo motivo, ho timore che il referto possa essere non veritiero... non saprei.
Ho portato il referto al mio medico di base il quale, dalla sola lettura del referto e senza visualizzare il disco delle immagini, ha detto che era tutto a posto.
La situazione però non è migliorata, il dolore al seno destro è tornato e si presenta sempre questa “massa” dura con relativo gonfiore.
Il dolore è presente sia al tatto, che in situazioni normali di tutti i giorni... per esempio, quando all’università sto seduta per seguire le lezioni avverto dolore.
Ho provato anche a cambiare reggiseno, credendo fosse quello che creasse questo disagio, ma niente.
Vi ringrazio per l’attenzione, attendo gentilmente un vostro riscontro per quanto riguarda la situazione.
Vi auguro una buona serata.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
[#2] dopo  
Utente 500XXX

Molte grazie dr. Catania per la risposta, e per avermi tranquillizzata.
Saluti e buona giornata.