Utente 547XXX
Ho iniziato ad avere i primi disturbi al seno dopo aver preso levopraid per circa una settimana due volte a giorno, poi mi sono resa conto di avere se sollecitate delle vere e proprie perdite bianco giallastre. Avevo smesso di allattare quasi due anni prima. Il gastroenterologo e il medico di base mi hanno detto che bastava smettere di prendere il farmaco. E con circa un mese le perdite sono finite ( il ciclo ha ritardato di 10 giorni ) ma ancora oggi che è passato un mese e una settimana se stimolati i capezzoli qualche microgocciola esce. Il gastroenterologo mi ha dato plasil ora come cambio di cura ma leggo che può dare gli stessi problemi. Io sono preoccupata perché ho letto che le perdite al seno possono essere causa di qualcosa di più grave. Non so se è il caso di fare qualche visita specifica anche se il medico di base non me la suggerisce. In più ho paura che Plasil mi dia di nuovo questo effetto collaterale

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non stimoli piu' la secrezione se no non si esaurira' mai.

Non c'e' nulla di cui preoccuparsi da quanto descrive.

Se desidera un approfondimento
Le rispondero' senz'altro ma dovrebbe con il copia incolla ripostare la sua storia e la sua chiara richiesta di consulto

Su

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-6032.html


Perche' nel suo caso per comprendere meglio la mia replica potrebbe essere necessario che io alleghi (qui non e' consentito) alcune immagini.

la pagina, che le ho allegato (Blog Ragazze Fuori di Seno) si aggiorna continuamente con l'arrivo dei post e comunque con il copia incolla puo' postare nell'ultima pagina del blog in fondo in basso dove c'e' una finestra per I commenti.

Si presenti (obbligatorio) per favore con un nome, Obbligatorio presentarsi con un nome
(ovviamente va bene anche un nome di fantasia se ci tiene alla privacy).
.
SPECIFICHI SE PRESENTA UNA STORIA FAMILIARE PER TUMORE AL SENO O ALL'OVAIO



L'aspettiamo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 547XXX

Ho copiato e incollato, ma non so se ho fatto giusto. In sostanza io vorrei solo capire se è il caso di un approfondimento visto che non ho casi in famiglia di queste cose, e se il plasil potrebbe ridarmi questi problemi ( il gastroenterologo me lo ha prescritto sapendo il mio problema con il lavopraid ma leggendo mi sono un po stupita). Non capisco se il fatto che si presentino queste secrezioni oltre ad essere legate ad i medicinali siano legate ad altro ( visto che non credo succeda molto spesso )