Utente
Gentili Medici, ho 45 anni e la mia ultima mammografia risale a febbraio 2019.
Non erano stati rilevati problemi, ma l'ecografia di complemento aveva evidenziato delle microcisti, come altre volte in passato.
Queste cisti che ho nel tempo non sono sempre le stesse, tre le avevo svuotate con agoaspirato ma altre più piccole si sono formate in altri punti, scambiate per fibroadenomi ma poi al controllo successivo magari non c'erano più.
È così da anni ed è la stranezza del mio seno che di per sé ha una armonica componente ghiandolare e adiposa.
Comunque le cisti refertate a febbraio 2019 sono state ricontrollate, solo con eco, sia ad aprile dello stesso anno, sia a gennaio 2020 e anche se a voce mi avevano rassicurata, mi era stato scritto "da monitorare".
Mia mamma ha avuto un carcinoma al seno insorto dopo i 70 anni e, anche se hanno spiegato che in questo caso non si parla di vera familiarità perché lo ha avuto in tarda età (?) , mi hanno detto anche di controllarmi ogni 12 mesi.
Invece causa Covid il controllo che avrei dovuto fare a fine Marzo, per la chiusura dello studio medico è stato riprogrammato a metà Luglio cioè 17 mesi dalla mammo precedente.
È troppo tempo?
Mi avevano anche offerto di anticipare a giugno ma ho detto io che andava bene Luglio perché il virus ora gira ancora molto... Così per colpa anche mia ho perso un altro mese.
Vorrei sapere se le due ecografie bilaterali -soprattutto quella di gennaio 2020 - sono state meglio che niente, nell'attesa di rifare la mammografia, e se 17 mesi sono un intervallo ancora accettabile per lo screening.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto descrive va bene il controllo anche a luglio

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta Dottor Catania.
Saluti