Istologico mastectomia

Salve, a seguito di mastectomia per ginecomastia, ricevo questo istologico: mammella Sx 7x4x2cm
Mammella Dx 7x6x2cm
Per entrambe le ghiandole, il referto dice:
Ginecomastia con aumento del tessuto fibroso periduttale ricco di collagene e aeree di sostituzione adiposa del parenchima mammario.

Il chirurgo già mi disse che le ghiandole erano normali ma è prassi eseguire l’istologico, ho un dubbio: L’adipe che sostituisce il parenchima mammario, vuol dire che inizialmente avevo una mammella vera mentre col tempo è stata sostituita dal tessuto grasso?
Qualcuno mi può spiegare grazie!
[#1]
Dr. Giuliano Lucani Chirurgo generale, Chirurgo vascolare, Senologo 94 3 2
Quello che dice è esatto. Con gli anni il tessuto mammario viene progressivamente sostituito da tessuto adiposo. Tuttavia, nel suo caso, viene descritta la ginecomastia, ipertrofia del tessuto mammario presente anche nell'uomo. Quindi l'indicazione all'intervento era corretta e l'esame istologico tranquillizzante.

Dott. Giuliano Lucani
Specialista in Chirurgia e Chirurgia Vascolare
Perfezionato in Senologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera e grazie della risposta.
Mi è stato detto dal chirurgo che sotto l’areola viene lasciato un minimo di tessuto, lo stesso che fisiologicamente è presente in tutti gli uomini, al fine di garantire la vascolarizzazione alle areole, altrimenti sarebbero andate in necrosi.
Io spingevo per la radicazione totale, perché temevo la ricomparsa della ginecomastia; ma mi è stato detto quanto scritto sopra oltre che potrebbe ricomparire solo se facessi uso di anabolizzanti, per cui non facendone uso non dovrei avere problemi.
Però, fondamentalmente, la mia ginecomastia probabilmente è dipesa da uno squilibrio ormonale dato dall’obesità in età puberale, già a 14-15 anni ero intorno ai 150kg.
Lei ritiene corrette queste indicazioni?
[#3]
Dr. Giuliano Lucani Chirurgo generale, Chirurgo vascolare, Senologo 94 3 2
Tutto corretto, sia quanto sostenuto dal Chirurgo sia anche le sue considerazioni sulla causa della ginecomastia.

Dott. Giuliano Lucani
Specialista in Chirurgia e Chirurgia Vascolare
Perfezionato in Senologia

[#4]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,8k 1,2k 77
Si può dire considerando anche il suo peso che la diagnosi definitiva è ginecomastia associata a lipomastia . Cioè nulla di sospetto in senso oncologico

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie ad entrambi per le delucidazioni.
Dr Catania, comunque ora sono peso forma, anzi ho il fisico da sportivo con addominali in vista.
Il peso di 150kg era riferito alla pubertà

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test