Utente 162XXX
Salve,
ho contratto la gonorrea, a seguito di un rapporto sessuale a rischio, dopo pochi giorni ho iniziato ad avere dolori e la fuori uscita di liquido di colore giallo. Ogni giorno sempre peggio.

Ho fatto da subito prima di inizare la cura gli accertamenti presso un laboratorio di analisi per capire cosa fosse, mi hanno fatto diversi tamponi, e il mio medico di famiglia mi ha dato, senza ancora conoscere il risultato delle analisi, una cura basata su antibiotici, la cura seguente:

Miraclin 100mg da prendere 2 volte al giorno per i primi 3 giorni, e 1 volta al giorno per 20 giorni successivi.

Poi a seguito dei risultati delle analisi che hanno confermato si è visto con certezza la Gonorrea positiva, e per fortuna la Clamidia negativa.
A questo punto il medico di famiglia mi ha detto di continuare con la cura già prescritta.

Devo dire che la cura sta funzionando, già dopo 2 3 giorni, il liquido non usciva più e il dolore è passato gradualmente fino a scomparire.

Il mio dubbio per il quale scrivo su questo sito, è che volevo chiedere a qualche esperto, come mai il mio medico mi ha dato una cura di antibiotici cosi lunga??? 23 giorni in tutto non sono troppi?
mi faccio queste domande perchè mi sembra di aver letto e aver sentito che nei casi di gonorrea ci sono antibiotici che possono far guarire addirittura con una cura di 1 giorni è vero?

Inoltre, siccome il mio medico non è stato molto chiaro, volevo sapere se nonostante gli antibiotici posso essere ancora contagioso? dopo quanti giorni di cura il batterio scompare e non sono piu contagioso?

Grazie mille
Francesco

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Manuale Merck > Malattie infettive

La gonorrea può essere curata in modo sicuro e veloce con gli antibiotici adatti (spectinomicina, ceftriaxone, ciprofloxacina)L'emergere di gonococchi resistenti ha limitato l'utilità dei protocolli precedentemente raccomandati basati su penicillina, ampicillina e tetracicline. Le coesistenti infezioni da clamidia sono sufficientemente comuni da richiedere un trattamento presuntivo concomitante . Perciò si raccomanda una singola dose di ceftriaxone 125 mg IM per il gonococco più dossiciclina a 100 mg PO bid per 7 gg o azitromicina 1 g PO in unica somministrazione per la clamidia come terapia iniziale per le infezioni uretrali, endocervicali, faringee e rettali. Alternative al ceftriaxone sono una dose singola di spectinomicina 2 g IM, ciprofloxacina 500 mg PO, ofloxacina 400 mg PO, o cefixime 400 mg PO. Tutti i protocolli devono essere accompagnati da azitromicina o dalla dossiciclina per trattare le possibili coinfezioni da clamidia, con l'eccezione delle donne in gravidanza per le quali va utilizzata eritromicina 500 mg PO qid per 7 gg. Nei pazienti portatori di gonococchi di cui si conosce la sensibilità alla penicillina, si può usare amossicillina 3 g PO con probenecid 1 g PO in dose unica al posto del ceftriaxone.
PERTANTO LA TERAPIA CHE HA ESEGUITO E' UNA TERAPIA PROFILATTICA PER LA CLAMIDIA POICHè ATTUALMENTE LE TETRACICLINE NON SONO INDICATE NELLA TERAPIA DELLA GONORREA.
CORDIALI SALUTI

Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#2] dopo  
Utente 162XXX

Salve,
la ringrazio molto per la celere risposta e completa.

Quindi mi sta dicendo che il mio medico di famiglia mi ha dato una cura sbagliata o una cura che non è la più adatta? che nonostante mi siano passati i sintomi con questa cura, al termine della cura avrò ancora la gonorrea e che dovrò quindi effettuare una nuova cura ovvero una di quelle da lei indicate?
Ancora ho da prendere 10 giorni Miraclin 100mg, come posso fare?

Grazie mille per la disponibilità
Cordiali saluti
Francesco

[#3] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Dico che ha fatto un ottima profilassi contro la clamidia e che ora un trattamento più specifico contro il gonococco sarebbe consigliabile.
Si rivolga ad un urologo o ad un andrologo.

Cordiali saluti
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

concordo con il dottor De Siati,

parli con il suo medico o con uno specialista magari per integrare la terapia già fatta con una iniezione di un antibiotico efficace per il gonococco
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#5] dopo  
Utente 162XXX

Salve,
vi ringrazio molto per la consulenza, vi chiedo solo un'ultima cosa per completezza, visto che le analisi hanno accertato la presenza di gonorrea, e visto che la cura che sto facendo ovvero Miraclin 100mg per 20 giorni, mi ha fatto passato il dolore, è possibile che questo antibiotico sia stato sufficente per guarire nonostante non sia quello piu specifico per la gonerrea?

e invece nel caso debba fare un'integrazione con un altro antibiotico specifico per la gonorrea, questa integrazione dovrò farla al termine della cura con Miraclin o posso prenderlo già durante questa cura?

Vi ringrazio molto di nuovo
Cordiali saluti
Francesco

[#6] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Lei attualmente è un portatore asintomatico di gonococco quindi è necessario eseguire la terapia.Sospenda la terapia con il miraclin e si faccia prescrivere la terapia specifica per il gonococco.
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi