Utente 189XXX
Salve, scrivo per mia madre di 66 anni.

Ieri inziò a lamentare forte dolore all'altezza del rene dx, che si sviluppava lungo la fascia addominale.

Essendo domenica, e il dolore non leniva l'ho portata al PS.

Il referto del PS dice:

Ora di accesso 19:55

Anamnesi:
- colica renale

Esame obiettivo:
- Giordano pos a dx con irradiazione fianco omolaterale
- Remissione farmacologica della sintomatologia algica

Prestazione effettuate:

- Visita medica

Terapie

- Prescrizione: sol fis toradol spasmex za

- Somministrazione: toradol spasmex zantac

Esito:

- Dimissione domiciliare ore 20.44

Diagnosi:

- Colica renale dx

Terapia:

- Spasmex cp mattina e sera

- Sol schoum, 3 volte al gg x 7gg

- Toradol fl im all'occorrenza

- es urine

- eco renale

Tornati a casa mia madre non aveva più dolore tuttavia stamane ha la febbre a 38, ma la sintomatologia dolorosa non è presente.

La febbre a seguito di un colica renale a cosa può essere dovuta?

Naturalmente quanto prima ci rivolgeremo al nostro medico per sapere se possibile aggiungere una terapia antibiotica o compresse per abbassare la temperatura

Grazie per il vostro tempo, buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
il rialzo termico può essere dovuto ad una reazione a seguito del dolore della colica renale, ma può dipendere anche da una infez delle vie urinarie, sintomatologuia, esame obittivo e visita necessitano per fare diagnosi.
Inoltre a seguito della colica sono da eseguire eco renale e rx diretta reni.
Cordiali saluti
Dott.Roberto Mallus

[#2] dopo  
Utente 189XXX

Grazie mille per la repentina risposta.

In caso la febbre fosse dovuta ad un infezione, quest'ultima necessita di cure specialistiche oppure anche il medico di base/curante può prescrivere la cura adatta?

E' necessario un intervento immediato del medico, o si può attendere anche 1-2 giorni?

Aggiungo che ora mia madre nonostante in stato febbrile, non lamenta sintomi dolorosi inerenti alla colica. Solo giramento di testa (leggero a suo dire) e un po' di spossatezza.

Grazie ancora per il suo tempo.

[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
La mancanza di sintomatologia urinaria ( pollachiuria , disuria ) non fa pensare ad una infez dele vie urinarie; prima di una terapia serve una visita con diagnosi certa.
Cordiali saluti
Dott.Roberto Mallus

[#4] dopo  
Utente 189XXX

Grazie ancora.

Per oggi pomeriggio ho "obbligato" mia madre a fare una visita, purtroppo lei è della generazione "finchè il cuore batte sto bene" e convicerla è dura.

In ogni caso finora non ha lamentato nessuno dei sintomi da lei descritti. L'urina è pulita, non ha dolore nè tantomeno ha difficoltà ad espletare la funzione.

La terrò informato dopo che il medico l'avrà visitata.

Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Se vuole ci tenga aggiornati.
Prego
Dott.Roberto Mallus

[#6] dopo  
Utente 189XXX

Mia madre ha preso una tachipirina intorno alle 11.30 di stamane, e la febbre è scesa.

Purtroppo nel pomeriggio si è ripresentata.

Il nostro medico le ha quindi prescritto degli antibiotici, Ciproxin 500mg da prendere 2 volte al dì per 5gg.

Volevo chiederle, il sussitere della febbre dopo quanti giorni può essere considerato "preoccupante" e quindi il caso di rivolgersi al PS?

Ormai ringraziarla è una prassi.

Buona serata.

[#7] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Non è sbagliato prescrivere gli antisettici descritti se non è prevedibile una visita specialistica in breve tempo.
Sulla durata della febbre per risponderLe dovrei essere in grado di porre una diagnosi differenziale e da qs tastiera non è possibile.
Dott.Roberto Mallus

[#8] dopo  
Utente 189XXX

Salve Dottore

Le scrivo nuovamente in quanto credo di avere buone notizie.

Ieri sera mia madre ha iniziato la terapia antibiotica, e nel giro di 3-4 ore la febbre è scesa e oggi è praticamente scomparsa.

Inoltre mi ha riferito che stamane, controllando le urine, ha notato che erano limpide e presentavano all'interno una specie di sabbiolina.

Stamane abbiamo inviato un campione per un esame di urinocoltura (giusto?), e per venerdi ha prenotato una eco renale. Una volta avuti i risultati provvederemo a visita specialistica.

La terrò informato. Buona giornata

[#9] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Bene, buone notizie.Ci ragguagli dopo la visita urologica.
Dott.Roberto Mallus

[#10] dopo  
Utente 189XXX

Salve Dottore le scrivo per riportarle l'esito dell'ecografia:

Reni in sede, di regolare morfo-volumetria ed ecostruttura. Rapporto e differenziazione cortico-midollare bilateralmente conservata.

Non si apprezzano immagini da riferire a calcoli intrarenali a destra.

A sinistra, in corrispondenza de calici del gruppo medio-inferiore, si osserva una immagine ecoriflettente, di verosimile natura litiasica di circa 6mm.

Non dilatate le vie escretrici.

come reperto accessorio si segnala una colecisti a pareti ispessite, litiasica per presenza di numerosi piccoli calcoli e fango biliare che ne obiettano parzialmente il lume. Non dilatate le vie biliari.

Aggiungo che mia madre dall'episodio di domenica scorsa non ha più avuto alcun tipo di problema, nè doloroso nè di febbre.

Ed inoltre settimana prossima provvederemo a contattare un medico/chirurgo per valutare un eventuale intervento.

Quale tipo di specialista si occupa di interventi alla colecisti?

Grazie, buon fine settimana

[#11] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
L'intervento di colecistectomia ormai è eseguito da tutti i chirurghi generali in laparoscopia con un ricovero di pochissimi giorni
.La presenza di fango biliare e piccoli calcoli mette sua madre a rischio di coliche biliari e ittero (in caso di ostruzione del coledoco), penso che la sua idea di contattare un chirurgo generale sia ottima
Buon wk anche a Lei
Dott.Roberto Mallus