Utente 185XXX
salve a tutti sono un ragazzo di 25 anni.voglio fare una premessa mi serve davvero un aiuto perchè non so che fare e mi rivolgo a voi perchè siete sicuramente i medici migliori che si trovano in circolazione!racconto la mia situazione,io ho preso propecia da 1 mg per 6 mesi,una pastiglia al giorno per problemi di calvizie!dopo ho incominciato ad avere i cosiddetti effetti collaterali e cioè mancanza voglia......ma non so come spiegarlo non tanto a livello mentale ma proprio mancanza di voglia nella parte "bassa",non avveniva più quella "chimica"che c'è quando si sta a contatto vicino con una ragazza!poi anche mancanza di un ottima erezione,che avveniva dopo aver stimolato a lungo il pene e poi non riuscivo a mantenerla!infine diluizione dello sperma.tutto questo è avvenuto circa verso il 3 mese di assunzione del farmaco però ho continuato facendomi trasportare dai buoni risultati ottenuti nella ricrescita dei capelli e pensando che era anche una cosa psicologica, continuando per circa altri due mesi quando ho detto "basta" perchè il pene era diventato davvero quasi "morto".ora sono quasi 5 mesi che non prendo più questo farmaco e ho riavuto ovviamenti i miglioramenti ma non tutto è tornato alla normalità........non so come spiegarmi ma è come se la voglia mentale non comunica con la voglia delle parti "basse"!non avviene l'erezione automatica ,soltato se viene stimolato il pene "risponde"e a volte l erezione è al 100% e molte volte non lo è mai,e ho problemi a tenere l erezione prolungata!!!allora sono andato ad un urologo che mi ha fatto l'ecografia peniena e questa è la diagnosi:l'esame è stato condotto con sonda multifrequenzada 7.5mhz in condizioni basali,normale conformazione ed ecostruttura dei corpi cavernosi e del corpo spongioso dell'uretra,non evidenziabili lesioni iperecogene da riferire ad induratio penis plastica,arterie cavernose con decorso tortuoso pulsanti.il medico mi ha detto che è tutto ok ....mi ha fatto anche l ecografia renale e vescicale dicendomi che sta tutto ok compresa la prostata......ora mi chiedo che devo fare per ritornare come ero una volta???aiutatemi davvero,ho scritto tutto questo impegnandomi perchè mi fido molto di questo sito che mi è stato utile anche per altre situazioni!!!ditemi come devo comportarmi e che devo fare per favore e grazie......perchè sembra come se manca qualcosa che mi stimola la voglia nelle parti basse .....è sicuro che gli ormoni che stimolano la voglia e l erezione siano nei valori giusti???aiutatemi queste sono mie ipotesi perchè non me ne intendo ma sono preoccupato!!!scusatemi ancora e aspetto una gentile risposta esauriente che mi aiuti!non vorrei essere nei panni di chi deve legge tutto questo!!scherzo un saluto cordiale

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la finasteride ad 1 mg/die, quale quella che lei utilizza, molto raramente è in grado di abbattere l' erezione, molo meno di quanto il web dica, anzi sono più frequenti casi di "ringalluzzimento" del pene. Detto questo, gli effetti collaterali di abbattimento dell' erezione NON perdurano oltre il 15° giorno dalla sospensione: se perdurano vi possono essere altre cause: circolatorie, ormonali, neurogfene o prostatiche. Detto questo, vista la negatività del quadro, e la sua giovane età, il primo problema da essere preso in cosnsiderazione è un fatto psicogeno.
Detto questo, serve anzitutto una diagnosi precisa fatta dal suo andrologo di riferimento ed in base a quella ci si muove.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 185XXX

grazie dottore è stato gentilissimo e molto chiaro!!quindi tocca rifare una visita medica specialistica,quindi non devo andare da un urologo ma da un andrologo?so un pò ignorante in materia!!!grazie e saluti


[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
[#4] dopo  
Utente 185XXX

salve dottore sono andato di nuovo ad un orologo/andrologo e gli ho fatto vedere l'ecografie precedentemente fatte e appunto come già si era detto, il quadro clinico è assolutamente negativo a livello circolatorio!!!però il medico mi ha fatto fare altre analisi per escludere davvero qualsiasi tipo di problema e soprattutto togliermi tutti i dubbi!!!mi ha prescritto da fare in un ambulatorio o in ospedale un elenco di analisi dicendo che se queste risulteranno tutte negative non ho nessun problema ma che è un mio fatto psicologico,mi ha detto proprio che facendo tutte queste analisi, dopo non c era più niente da andare a visitare che il controllo è davvero completo.vorrei un suo parere se davvero con queste analisi si controlla davvero tutto e se allora è sicuro un mio fattore psicologico!!!le analisi sono le seguenti:prolattina;luteotropina;follitropina;testosterone;elettroforesi delle proteine;colesterolo totale;gamma gt;prelievo venoso;H.D.L. colesterolo;alanina aminotransferasi GPT;aspartato aminotransferasi GOT;creatinina;glicemia;velocità di sedimentaz.emazie;emocromo;proteine totali e piastrine !sono quindi andato a fare questi controlli e sono risultate tutte bene......tutte negli standard elencati e sono riandato anche dallo stesso medico a farle vedere e ha confermato che non ho problemi,se non quello di avere un pò di ansia da rapporto e che anche se non mi sembra sono diventato un pò "egoista"quando sto con la mia ragazza ,non penso a godermi la situazione ma penso alle varie mie cose!!se avrò l erezione o no se andra bene o no e che posso cercare il rapporto non perchè ne ho voglia davvero ma più come esame per valutare le mie cose!dopo questa visita ero contentissimo e mi sono messo in testa di non mettermi più a badare a queste cose e a stare a valutare in continuazione l erezione!!passati un pò di giorni sono andato sempre meglio fino a non pensarci per un mesetto e avevo erezioni spontanee la mattina e anche durante la notte con rapporti normali con la mia ragazza!ora sta settimana di nuovo problemi,con mancanza di erezione!!noto proprio delle differenze è inutile ignorarle !!il pene mi sembra più piccolo ,erezione difficile da ottenere e mai al 100%!!io questa cosa che alterno periodi normali con questi periodi negativi l'avevo già notata molto prima!prima che andavo in giro per specialisti!!mi dia un consiglio anche lei dottore che è molto bravo e mi sono trovato bene dei suoi precedenti consigli!le volevo chiedere in fine è possibile che, anche se dei valori di alcune analisi sono buoni ,non è detto che prima di avere sti problemi erano migliri e io quindi noto la differenza ??faccio un esempio solo:il mio testosterone è risultato 443 il valore .....lì c è scritto che i limiti vanno da 249 a 836!è possibile che prima di avere tutti sti problemi casomai era più alto e ora nonostante è nello standard noto qualcosa di diverso???come per il testosterone mi riferisco anche ad altre!!spero davvero che propecia presa un anno fa non mi ha cambiato qualcosa prchè prima non avevo mai problemi e ora vado a periodi invece!!!grazie dottore aspetto una cordiale risposta che mi può consigliare che fare o meglio risolvermi ulteriormente dei dubbi!!!ah dimenticavo le ho fatte dopo almeno 3 ore dal risveglio mattutino,cosi mi hanno detto di fare!è normale e giusto??ho scritto molto ma devo tornare ad essere me stesso e voglio tornare ad essere quello di prima con le donne che sono una cosa bellissima .......cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signmore,
lei ha scritto molto, ed io sarò telegrafico: se il problema è psicogeno come sembra, senta uno psicologo. e4 vedrà che sistema.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#6] dopo  
Utente 185XXX

speriamo dottore perchè mi sto mettendo un pò paura questa volta!ho paura di tornare più come ero una volta !ho letto dei forum su internet e tutti i ragazzi che nanno precedentemente preso propecia hanno i miei stessi sintomi,tra cui quello di avere un periodo massimo di due settimane dove sembra tutto a posto dopo di che si torna sommersi nel problema!!!ho letto di un andrologo di milano,ovviamente senza fare nomi che dice di stare attenti a questa propecia e che bisogna fare una terapia di riequilibrio per tornare alla normalità!purtroppo ci sono parere contrastanti in merito.....

[#7] dopo  
Utente 185XXX

ho preso in considerazione il suo consiglio di confrontarmi con uno psicologo!però prima di iniziare questa nuova strada mi occorre sapere se davvero a livello fisico sto bene al 100%,non devo più dubitare altrimenti ci penso sempre!lei dott. in base ai risultati negative delle ecografie e in base alle analisi fatte mi può escludere al 100% problemi fisici o devo fare altre analisi che secondo lei devono essere fatte??basta un prelievo di un giorno e basta o si dovrebbe monitorare la situazione facendo le stesse analisi in un arco di tempo per vedere se i valori sono sempre stabili??e in fine ultima domanda,che le ho chiesto l altra volta ma non ho avuto risposta,prendendo in considerazione soltanto l analisi sul testosterone,io ho il valore a 443 e quindi sta nello standard perchè li è scritto che essi vanno da 249 a 836!ma se io prima quando non avevo problemi avevo questo valore più alto di quello che ho oggi noterei diversità o no??aspetto una risposta molto più esaustiva,perchè mi muoverò in base alla suo parere grazie e un saluto

[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
caro signore,
a volte il problema psicogeno si sovrappone ad altrio, risolti i quali il problema erettile r5imane, questo rispetto al primo post. Poi personalmente ho seri dubbi sulla veridicità di simili dati che nella mia non breve carriera non mi è mai capitato.
"aspetto una risposta molto più esaustiva,perchè mi muoverò in base alla suo parere grazie e un saluto"
Il suo testosterone è normale edf è stato fatto corettamente, la sua voglia di avere un problema fisico, e quindi apparenteemente più controllabile di un problema psicogeno assolutamente non è normale.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#9] dopo  
Utente 185XXX

ho capito,quindi mi sta dicendo che non serve più andare da un altro andrologo perchè non serve e sto assolutamente bene!ok allora cercherò di risolvere la parte psicologica !grazie di tutto, l importante era sapere che gli esami fatti sono completi per escludere tutto a livello fisico,e ora che lei me lo ha confermato !un saluto

[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se lo cerchi simpatico, che sennò non ci va volentieri., Non scherzo.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#11] dopo  
Dr. Alberto Migliore

40% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Caro ragazzo, le consiglio d'iniziare a leggere questo mio contributo, spero la possa aiutare e poi prenda il coraggio per una vista psicologica, ci aggiorni.

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1430-sindrome-post-finasteride-analisi-psicologica.html

Cordiali saluti
Dr. Alberto Migliore
Psicologo - Psicoterapeuta
Torino - Chieri
www.migliorepsicologia.com

[#12] dopo  
Utente 185XXX

salve dott. Migliore ho letto il suo contributo e come dice lei a me accade questo: tra gli effetti collaterali della sfera sessuale quello tra i più lamentati è la diminuzione della libido. Quella pulsione, desiderio sessuale o spinta che è il motore dei comportamenti di corteggiamento nell’uomo che quando è presente rende l’atto sessuale naturale e piacevole, quando è assente trasforma l’atto in qualcosa di meccanico e in concomitanza con altri fattori può favorire il deficit erettile;io adesso non capisco come si esce da sta situazione attraverso una visita psicologica se il problema c'è, è reale.Qualcosa allora è vero che non funziona più bene a livello biochimico!anche perchè sembra che io vado ad intervalli,periodi che sembra andare tutto bene e periodi che ho di nuovo il problema della libido al momento del rapporto,perchè la voglia in generale verso l'altro sesso c'è,ma poi se si va davvero al sodo e bisogna avere il rapporto cè poca eccitazione ed è come se il cervello non trasmette i dati nelle parti bassi,bisogna fare come dice nel contributo meccanicamente, bisogna aiutare l erezione la quale non è nè ottimale e nè duratura!io mi domando che si vuole risolvere a livello psicolgico??qua cè qualcosa che non funziona!poi è normale che accadono tutte le altre cose come dice lei che sono associate,come l isicurezza,comportamento ossessivo di controllo della funzionalità dell’organo con una conseguente aumento dell’ansia e della preoccupazione,e angoscia!ma queste sono tutte conseguenze,se non avveniva quel problema non avvenivano neanche queste altre di problematiche!!cmq vorrei sapere gentilmente in che maniera la cura psicolgica può risolvere questi problemi............aspetto una sua gentile risposta dott. Migliore

[#13] dopo  
Dr. Alberto Migliore

40% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Caro signore, si può partire dal gestire l'aspettativa di avere un deficit erettile. Finché l'atto sessuale viene percepito dalla sua mente come un mettersi alla prova sia la sua libido sia l'erezione non potranno essere ottimali. Inoltre, potrebbe essere utile approfondire "gli intervalli" dove sembra che la sua attività sessuale torni alla normalità.
Cordiali saluti
Dr. Alberto Migliore
Psicologo - Psicoterapeuta
Torino - Chieri
www.migliorepsicologia.com