Utente 297XXX
Buona sera, ho applicato stamattina un catetere vescicale per l'occlusione dell'uretra a causa di una prostatite batterica acuta. Dovrò tenerlo 5 gg , ma a 10 ore dall'applicazione devo dire che la sensazione di fastidio (mi sembra di urinare di continuo) è ancora forte. Resta tale o cambia?? Devo cercare di fermare questo stimolo o cesserà da solo ?? Fatico a sedermi e preferisco stare in piedi o steso; è corretto?? Altri consigli..assolutamente graditi !!
Grazie
Daniele

[#1] dopo  
Prof. Federico Guercini

32% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Caro Daniele,
i disturbi accusati sono la sovrapposizione di due situazioni. La prima è la presenza del palloncino del catetere che in vescica stimola il bisogno di urinare e, soprattutto se il catetere è molto rigido, lo fa sentire a livello dell'uretra bulbare (al cavallo dei pantaloni). La seconda è la presenza della prostatite con il tipico risentimento prostatico, sempre a livello perineale. Sicuramente starà facendo la terapia della prostatite con antibiotici ed antiinfiammatori e pertanto da questo punto di vista credo che non ci sia molto da aggiungere. Consiglierei di cercare di rilassarsi e non contrastare, spremendosi, il bisogno di urinare. Di solito, in un massimo di 24 ore, il sintomo dovrebbe sparire da solo.
Prof. Federico  Guercini
www.prostatitis2000.org

[#2] dopo  
Utente 297XXX

Grazie Professor per la chiarezza e precisione.
Un'ultima cosa se posso : ci sono particolari indicazioni igieniche da rispettare per la gestione del catetere in particolare nel punto di fuoriuscita dal glande?? In tale area permane un senso di fastidio e leggero bruciore e mi chiedo se si debbano applicare particolari creme per evitare infezioni o ad azione leggermente lubrificante.
Grazie

[#3] dopo  
Prof. Federico Guercini

32% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
A parte lavarsi il glande con acqua e sapone consiglierei di mettere sull'orifizio uretrale (dove spunta il catetere) una crema anestetica chiamata LUAN. Faciliterà molto la portabilità del catetere.
Prof. Federico  Guercini
www.prostatitis2000.org