Utente
Buonasera,
da qualche settimana ad intermittenza ho voglia di urinare spesso, tipo una volta ogni 30min-1 ora ma solo di giorno, perchè di notte dormo e dalla sera urino la mattina. In poche parole se ci penso mi viene voglia di urinare altrimenti urino dopo 2 o 3 ore, quindi boh ho pensato anche ad un fattore di agitazione psicologica.
Quando urino non sento ne fastidi ne bruciori, poi mi sono accorto che a volte ultimamente quando pratico una masturbazione prima dell'eiaculazione esce qualche goccia di liquido trasparente/biancastro, cosa che prima non era mai accaduta.
Oggi sono stato dal dermatologo per farmi controllore il meato e mi ha detto che è infiammato e se ho perdite biancastre di consultarmi con un urologo.
Secondo lei i sintomi elencati prima sono da associare all'infiammazione del meato uretrale?
Premetto che ho avuto la candida un annetto fa e l 'ho curata con una pomata da mettere sul glande.
Poi è normale avere difficoltà nella minzione post eiaculazione quando ho il pene ancora in erezione, perchè dopo l'eiaculazione ho voglia di urinare, ma fino a che non è rilassato non mi riesce ad urinare bene, come se ci fosse un tappo.
La ringrazio e distinti saluti

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da quello che ci racconta, in un modo un pò confuso, potrebbe trattarsi di un problema infiammatorio delle vie uro-seminali, prostata compresa.

Bene ora seguire l'indicazione del suo dermatologo e sentire ora in diretta un bravo urologo.

Nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-e-terapeutiche.html

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-le-malattie-della-prostata-stili-di-vita-prevenzione-e-nuove-indagini-diagnostiche.html

https://www.medicitalia.it/salute/urologia/7-prostata.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
intanto la ringrazio per la risposta.
Ho letto i link che ha messo e mi sono stati molto utili.
Intanto premetto che ahime sbagliando ma durante la giornata berrò si e no un litro di acqua. Ho un attività sessuale regolare e non ci sono problemi di nessun genere.
L'unico problema è sorto dopo che mi sono operato ad una ciste pilonidale, infatti dopo il ciclo di antibiotici per il post-operatorio dipende dai giorni urino spesso.
All'inizio credevo fosse derivato dall'antibiotico ora sono passati 2 mesi e succede che nell'arco della settimana almeno 1 o 2 urini più spesso del solito.
Anche se quando urino non ho ne bruciori ne niente.
Il mese scorso ho fatto degli esami del sangue con urine e le urine erano perfette.
Poi come già detto prima sono capitate due volte il mese scorso che durante la masturbazione sia uscito un liquido trasparente/biancastro e credevo fosse liquido pre-eiaculatorio anche se sinceramente non lo avevo mai visto così.
Poi per quanto riguarda l'infiammazione al meato andrò martedi dal mio medico di famiglia e per sicurezza prenoto anche una visita urologica, anche se non ho perdite la prenoto comunque.
Le ripeto tutti questi sintomi sono comparsi dopo quel ciclo intenso di antibiotici, perchè prima non avevo niente di ciò.
La ringrazio e distinti saluti

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sicuramente gli antibiotici hanno forse contribuito a scatenare la sua problematica urologica attuale; comunque ora senta in diretta il suo urologo di riferimento e, se da lui indicato, potrebbe anche essere utile fare o ripetere una valutazione colturale sul liquido seminale e sulle urine.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta.
Anche con questa infiammazione posso comunque avere rapporti con la mia ragazza o devo astenermi?
Perchè sinceramente non ho disturbi di nessun genere durante il rapporto, anche all'eiaculazione non ho ne dolori ne bruciori.

[#5]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senta sempre il suo urologo di riferimento per queste indicazioni specifiche, comunque io le suggerirei prima di completare il suo iter diagnostico.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#6] dopo  
Utente
Buonasera,
allora per la minzione frequente si è tutto normalizzato. E' bastato tranquillizzarmi in questi giorni e urino quelle 4 volte il giorno. Quindi sembra si sia normalizzato.
Poi è normale che la parte infiammata del meato uretrale sia più gonfia e di un colore più tendente al rosa rispetto alla parte opposta del meato? Ora che non urino più spesso non provo più quel leggero bruciore sul meato che provavo quando urinavo ogni 30 minuti.

[#7]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Risposta molto sintetica ma precisa: sì.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/