Utente 389XXX
salve!!!sono una ragazza di 30 anni e da circa 3 settimane ho dei sintomi che non mi stanno facendo vivere serena.
allora.....il 16 ottobre dopo la fine del ciclo ho cominciato a sentire il bisogno frequente di urinare e il 20 ottobre la sensazione è diventata molto forte (andavo in bagno ogni mezzora poco più)....ho subito pensato ad una cistite perchè l'ho già avuta in passato due volte.
sono in andata in farmacia e ho preso il monuril,purtroppo non ho chiamato ne medico ne la ginecologa e ho fatto male perchè prima di prendere l'antibiotico era meglio fare l'esame urine,così mi sono fregata da sola.
il giorno dopo il monuril la mattina mi sono svegliata con forte nausea,non ho mangiato niente e il pomeriggio ho preso la seconda bustina di monuril....dopo circa 2 ore ho rimesso tutto.
ho chiamato il medico mi ha visto e mi ha detto che non avendo fatto l'esame delle urine l'unica cosa che poteva fare era darmi un 'altro antibiotico più forte e vedere come andava.
nei giorni seguenti ho preso la ciproxin mattina e sera ma i sintomi sono peggiorati sono tornata dal medico e mi ha dato augmentin per una settimana.
con augmentin sono stata meglio però continuo ancora oggi a sentire sensazione di vescica piena anche subito dopo aver urinato,un po di bruciore quando la trattengo ma non quando urino e dolore al basso ventre con conseguente gonfiore all'addome.
su consiglio del medico ho anche fatto un eco addominale....tutto nella norma.
mi ha detto il medico che mi ha fatto l'eco che secondo lui ho un infezione alle vie urinarie curata male non avendo fatto esame urine e che sempre secondo lui devo aspettare 20 giorni per fare in modo di espellere l'antibiotico dal corpo e fare un esame urine più fedele possibile.
ora io ho smesso l'antibiotico il 1 novembre sto aspettando i 20 giorni ma è dura....mi è anche tornato il ciclo in anticipo e la situazione è peggiorata di nuovo.
nel mentre ho chiamato anche la ginecologa che mi ha fatto prendere cistiflux plus per 4/5 giorni....ma non ho riscontrato grandi cambiamenti.
sono un po preoccupata e così ho scritto qui per avere un altro parere medico.....non mi era mai successo,ho anche paura che gli esami delle urine vengano negativi visto che l'eco era pulita.
è una sensazione molto fastidiosa....poi è strano perchè ho si la sensazione di dover urinare spesso ma non è come prima che stessi male.....ho dolori al basso ventre continui e sensazione molto fastidiosa soprattutto quando sono in movimento.....quando sono stesa va meglio invece e riesco anche a tenerla per due ore poco più,ma con dei grandissimi dolori.
spero possiate aiutarmi o perlomeno darmi un indicazione se è il caso magari di sentire un'urologo.
grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

da quello che ci scrive le confermiamo il sospetto che si sia in presenza di una infezione delle vie urinarie, vescica compresa.

Detto questo le confermiamo l'opportunità di sentire in diretta un bravo urologo.

Nel frattempo, se comunque desidera avere altre notizie più dettagliate su tale problematica urologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/199-cistiti-ed-uretriti-urina-brucia.html

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 389XXX

ok la ringrazio....ma quindi è normale il fatto che dopo due cicli di antibiotici sto ancora male??....mi hanno detto che ovviamente non avendo fatto un esame delle urine e urinocoltura mi hanno dato degli antibiotici generici e che quindi non avendo individuato il batterio specifico possono non aver funzionato....sta di fatto che è passato un mese ormai e io sto peggio....bruciore quasi fisso e se bevo molta acqua vado in bagno ogni 20 minuti....è diventata insostenibile.
volevo sapere se nel caso vengano negative le urine e sia tt nella norma cosa potrebbe essere che mi da questo problema....il fatto che l eco addominale fosse pulita mi ha lasciato perplessa speravo si vedesse se ero infammata invece niente.
grazie

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

per vedere in diretta la vescica purtroppo bisogna fare una cistoscopia, esame leggermente invasivo ma che può indicarlo in diretta solo il suo urologo di riferimento.

Detto questo comunque, quando sono presenti queste "problematiche urologiche”, oltre alle indicazioni terapeutiche mirate, possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale, quali:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 389XXX

Ho fatto esami urine e urinocultura.....tutti negativi.....continuo ad avere bruciore purtroppo e stumili minzione frequente.....sto pensando di avere la cistite intersteziale .....ho fatto anke il tampone vaginale e sto aspettando i risultati ma sto malissimo e sono stanca.
Cosa devo fare???....

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene in questi casi eventualmente risentire in diretta sempre il suo urologo di fiducia.

Solo lui, dopo attenta valutazione clinica diretta, le potrà dare le eventuali indicazioni cliniche corrette, soprattutto a livello terapeutico.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 389XXX

Purtroppo io non ho un urologo di fiducia....ne cercherò uno visto che mi sembra nessuno mi possa aiutare adeguatamente.
grazie

Arrivederci

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Mi sembra una saggia decisione!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com