Utente 377XXX
Salve a tutti,

Da circa una settimana ho un dolore al testicolo destro insistente. Non si tratta di un dolore forte ma comunque fastidioso che mi accompagna per tutta la giornata, le modalità di manifestazione del dolore sono delle "fitte" che vengono e se ne vanno. In più nell'ultimo giorno ho cominciato ad avvertire fastidio anche al testicolo sinistro e all'inguine (nessun dolore in questi ultimi due casi). Nel corso dei giorni mi sono interrogato sulle possibili cause tra cui:
- Interruzione masturbazione che mi ha provocato per un paio di giorni dolori forti ai testicoli;
-Assunzione proteine (40g) dopo allenamento 3 volte a settimana per palestra;
- Indossare pantaloni e slip stretti.

Ho provveduto a una palpitazione della parte senza riscontrare anomalie ecc. Il prossimo venerdì mi recherò dal mio medico di base per un consulto.

Vorrei capire meglio, con il vostro aiuto, il problema in questione perché mi porta un grande stato d'ansia e stress. Grazie mille per l'aiuto

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Senza una valutazione diretta è impossibile una diagnosi,ma lunghi periodi di astinenza sessuale , eccessiva attività sessuale , attività fisica intensa , traumi ripetuti dovuti ad indumenti stretti ecc possono causare i sintomi che lei riferisce . Se i disturbi dovessero perdurare senta uno specialista della sua zona per una visita . Cordiali saluti .
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#2] dopo  
Prof. Massimo Porena

20% attività
0% attualità
0% socialità
PERUGIA (PG)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
Tranne l'assunzione di proteine, le altre situazioni da Lei descritte possono essere causa del dolore riferito. Tenga presente che spesso patologie prostatiche, specie " prostatiti" , si manifestano con dolore riflesso allo scroto. In ogni caso una valutazione ecografica è indispensabile, così come una visita urologica. Cordiali saluti.
Prof. massimo porena