Utente 449XXX
BUON POMERIGGIO SONO PIERO DI ANNI 38 DALLA SICILIA
URGENTE INFO. GRAZIE
SONO UN TIPO CHE HO FATTO SEMPRE CEKAP DI CONTROLLI ANNUALMENTE PUR STANDO BENE
ESAMI URINE COMPLETO, ECOGRAFIE ED ESAMI
DEL SANGUE TUTTO NELLA NORMA ,SOLO NELLE URINE RISULTAVA SANGUE 00,3 / 00,10 E POCHE EMAZIE NON SEMPRE E DA QAULCHE ANNO
IL MIO MEDICO DI BASE DICEVA CHE ERA UNA PICCOLA INFIAMMAZIONE NULLA DI CHE
CMQ PASSIAMO A GIUGNO DEL 2016
NOTAVO QUALCHE FASTIDIO AD URINARE UN LIEVE BRUCIORE ALLA MINZIONE
VADO A FARE UNA ECOGRAFIA COME ALTRE VOLTE AVEVO FATTO
DOVE IL DOTT. MI EVIDENZIA UNA NEO FORMAZIONE CHE ALLA SUA VISIONE LE RISULTA ESSERE DI CM 2 IN VESCIA SULLA PARETE LATERALE DESTRA , DA LI CADDI UN UN VUOTO TOTALE, DOPO ANDAI DA UN
UROLOGO CHE MI RIFECE L'ECOGRAFIA DOVE RILEVA UNA
NEO FORMAZIONE E DA LI MI FECE LA CISTOSCOPIA
CON DIAGNOSI
DI SINGOLA NEO FORMAZIONE DI 4 MILLIMETRI CON PICCOLA BASE DI IMPIANTO VISIBILE SULLA PARETE LATERALE DESTRA MOLTO SUPERFICIALE.
NEL MESE DI LUGLIO DEL 2016 MI VIENE ASPORTATA IN TURV LA
NEO FORMAZIONE
IL CHIRURGO CHE A EFFETTUATO L' INTERVENTO MI DICE CHE SONO TOTALMENTE GUARITO IN QUANTO E UNA MINIMA NEOFORMAZIONE DI POCHI MILLIMETRI E CHE DEVO FARE I CONTROLLI.
DOPO A CIRCA 20 GIORNI E ARRIVATO
L'ESAME ISTOLOGICO CHE DICE SOLO
NEOFORMAZIONE VESCICALE
MATERIALE PERVENUTO
FRAMMENTO BIOPTICO (0,4 CM.)
CONCLUSIONI
PAPILLOMA UROTELIALE.
LAMINA PROPRIA INDENNE.
NON EVIDENZA DI TONACA MUSCOLARE.
SI RACCOMANDA ''FOLLOW-UP.''
DOPO PASSANDO AD OTTOBRE DEL 2016 CIOE A 3 MESI DI DISTANZA DAL INTERVENTO HO ESEGUITO LA PRIMA CISTOSCOPIA DI CONTROLLO TUTTO OK NO RECIDIVA
DOPO A MARZO DEL 2017 HO FATTO LA SECONDA CISTOSCOPIA
A DISTANZA DI 5 MESI DAL INTERVENTO TUTTO OK
NO RECIDIVA
ORA IL MIO UROLOGO DICE CHE DOBBIAMO FARE SOLO CONTROLLI ANNUALI ANCORA PER QUALCHE ANNO
CITOLOGIA URINARIA ESAMI URINE COMPLETO, URINOCOLTURA ECOGRAFIA APPARATO URINARIO QUINDI VUOLE EVITARE DI FARE LE CISTOSCOPIE PERCHE???
IO COMUNQUE SONO DI DIVERSO PARERE E VORREI ESEGUIRE
LE CISTOSCOPIE A CADENZA ANNUALE ALMENO ANCORA PER ALTRI 4 ANNI
E ANCHE ESAMI URINE COMPLETO URINOCOLTURA E CITOLOGIA PER
STARE PIU TRANQUILLO CHE MI CONSIGLIATE??
VOLEVO CHIEDERE GENTILMENTE VISTO CHE SONO UN SOGGETTO GIOVANE 38 ANNI MOLTO ANSIOSO E MOLTO PREOCCUPATO E SPAVENTATO DA TUTTO CIO' HO UNA FAMIGLIA E UNA BAMBINA DA MANDARE AVANTI DI 5 ANNI
VORREI DELLE DELUCIDAZIONI SU ALCUNI ASPETTI.
INNANZI TUTTO IL PAPILLOMA UROTELIALE E UNA NEO FORMAZIONE BENIGNA? O MALIGNA A BASSO GRADO??????
SENTO TANTI PARERI LEGGENDO SU INTERNET.
QUESTO TIPO DI TUMORI DETTI PAPILLOMI A QUESTA ETA' ''REALISTICAMENTE'' CHE PROBABILITA' HA DI ESSERE TENUTO SOTTO CONTROLLO PER ANNI?
SO CHE QUESTO ISTOLOGICO SEGNALA LA PRESENZA DI UN TUMORE, CHE TENDE A RIFORMARSI , IN CHE PERCENTUALE??
E SOPRATUTTO , CHE PROBABILITA' C'E' CHE SI TRASFORMI IN QUALCOSA ANCORA DI PEGGIO?
LA MIA E' DOMANDA NELLA VOSTRA ESPERIENZA MEDICA AVETE VISTO PROGRESSIONI FATALI??? DI PAPILLOMA SI MUORE??
CI SONO CASI DOVE LA MALATTIA E SPARITA DEL TUTTO CON GUARIGIONE COMPLETA??
QUANTO TEMPO DEVE TRASCORRERE PER STARE PIU TRANQUILLI
MI SCUSO PER LA MIA ANZIA GRAZIE ANTICIPATAMENTE

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
il papilloma e' un carcinoma uroteliale che nel suo caso e' stato eradicato in quanto molto superficiale e non aggressivo e non ha avuto il tempo per "infiltrare " la vescica stessa.
Quindi Lei da quel "papilloma" e' guarito.
C'e' pero' da osservare che e' caratteristica di tali tumori la recidività anche in altra regione vescicale e quindi e' buona norma essere sottoposti a controlli che nei protocolli internazionali sono endoscopici..
Le cistoscopie di solito sono seguite a tre mesi dall'intervento e poi a 6 mesi in caso di non recidività..Seguendo qs protocollo puo' stare certo di non avere mai piu "sorprese" in futuro .
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#2] dopo  
Utente 449XXX

GENTILISSIMO DOTTORE LA RINGRAZIO DI CUORE PER AVERMI RISPOSTO IN MODO CELERE
PREZIOSO IL VOSTRO INTERVENTO
ALLORA PER QUANTO RIGUARDA L' INTERVENTO DELLA TURV ESTATO ESEGUITO A LUGLIO 2016 POI A SEGUIRE O FATTO LA PRIMA CISTOSCOPIA
A 3 MESI DI DISTANZA DALLA TURV CON ESITO NO RECIDIVA TUTTO OK
E POI IL SECONDO CONTROLLO CISTOSCOPICO FATTO A DISTANZA
DI 5 MESI CON ESITO NO RECIDIVA TUTTO OK , ORA CHIEDO DA ORA IN AVANTI BASTA SOLO UNA CISTOSCOPIA L' ANNO ANCORA PER MAGARI 4 ANNI?? E IN PIU LA CITOLOGIA ED ESAMI URINE?
ORA IL MIO UROLOGO DICE DI FARE SOLO LA CITOLOGIA ECOGRAFIA PIU URINOCULTURA , PERCHE RITIENE CHE STATA UNA COSA MOLTO LIEVE

IO PERO SONO DEL PARERE CHE VOGLIO FARE QUESTI CONTROLLI
ESAMI URINE CITOLOGIA URINOCOLTURA
E POI PER ALTRI 4 ANNI UNA CADA ANNO LA CISTOSCOPIA PER STARE PIU TRANQUILLO CHE MI CONSIGLIA VA BENE?

E POI PERCHE QUALCHE SUO COLLEGA DICE CHE IL PAPILLOMA UROTELIALE E UNA NEO FORMAZIONE TOTALMENTE BENIGNA PERCHE
NON PRESENTA CELLULE DEGENERATE ,E NON NECESSITA DI NESSUNA TERAPIE MEDICA COME INSTILLAZZIONI ECC. E AFFERMA CHE ALTRIMENTI AVREBBERO SCRITTO CARCINOMA SE ERA MALIGNO,E POI DOTTORE NELLA SUA ESPERIENZA A MAI VISTO PROGRESSIONI FATALI????? VISTO LA MIA GIOVANE ETA 38 ANNI QUALI POSSIBILITA VI SONO DI TENERE SOTTO CONTROLLO LA MALATTIA?
E POI NEL MIO CASO CHE PERCENTUALI DI RECIDIVITA O PROGRESSIOI VI SONO??? LA PREGO DOTT MI RISP.
PER DILLO IN MODO PIU DIFFICILE PER ME DI PAPILLOMA SI MUORE E LETALE? GRAZIE DOTTORE LA PREGO DI RISPONDERMI PUNTO PER PUNTO MI PERDONI PER LA MIA ANSIA ECCESSIVA
MA MESI FA LA DEPRESSIONE LA FACEVA DA PADRONA PER QUESTO PROBLEMA DI SALUTE E ANCHE LA MIA FAMIGLIARE NE RISENTE MOLTO E SI PREOCCUPANO X ME'
ANCHE PERCHE IO HO GIA DOVUTO ASSISTERE LA MIA MAMMA CON UN TUMORE AL SENO DAL 2010 IN POI DOPO TANTA TANTA SOFFERENZA MORI TRA LE MI BRACCIA A MARZO DEL 2015 A SOLI 64 ANNI
UN ABBRACCIO DOTTORE DA FIGLIO SONO MOLTO PROVATO DA TUTTO CIO' E HO UNA BIMBA DI 5 ANNI SPERO DI POTERLA PORTARE AVANTI
GRAZIE PER IL VOSTRO LAVORO BUONANOTTE DOTT. ROBERTO MALLUS

[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2003
Il papilloma e' un carcinoma nel suo caso molto superficiale ed e' eradicato. Il suo esame istologico non puo che essere unacarcinoma uroteliale Ta cioe' superficiale detto comunemente papilloma.
Con i controlli endoscopici stia certo che non potrà accadere nulla .
Il controllo endoscopico e' appunto eseguito per diagnosticare eventuali recidive e garantirLe la piu lunga aspettativa di vita.
Dott.Roberto Mallus

[#4] dopo  
Utente 449XXX

DOTTORE GENTILMENTE MI PUO DARE PIU INFO SUL PENULTIMO MIO POST ATTENZIONANDO LE MIE DOMANDE CHE LE HO POSTO LA PREGO
GRAZIE DOTTORE MI SCUSI PER L' INSISTENZA E IMPORTNTE HAI FINE DI SAPERE INFO DA PERSONE QUALIFICATE E DAL ESPERIENZA SUA
GRZ CMQ SONO PIU TRANQUILLO

[#5] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2003
I carcinomi a seconda della sede di insorgenza possono piu o meno pericolosi nel suo caso e' stato diagnosticato in tempo e con i controlli non deve temere alcunche'
Buonanotte
Dott.Roberto Mallus

[#6] dopo  
Utente 449XXX

DOTTORE LA PREGO MI SCUSO X LA MIA INSISTENZA MA VISTO LA SUA MARCATA ESPERIENZA LA INVIATO GENTILMENTE
A LEGGERE IL MIO SECONDO POST ATTENZIONANDO
BENE LE MIE DOMANDE
CON IL CUORE IN MANO LE CHIEDO PER FAVORE SPERO CHE NON SIA UN SISTEMA DI RISPOSTA AUTOMATICA SU QUESTO SITO PERCHE VEDO QUASI LA STESSE RISPOSTA SU TANTE DOMANDE CHE IO PONGO
BUONANOTTE

[#7] dopo  
Utente 449XXX

dottore buongiorno vi prego di rispondere piu' dettagliatamente al mio primo post, ho l' altro secondo post
importante grazie anticipatamente ansia ansia!
ho capito che il papilloma uroteliale e un tumore a basso grado e che nel mio caso e stato preso in tempo ,e poi ho capito che con i controlli endoscopici si puo stare piu tranquilli alla cortese attenzione di voi medici
pongo altre domande oltre queste attendo altre info.
che tasso di rischio recidiva ho nel mio caso? ho progressione ?
aiuto su info post 1 e post 2

[#8] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2003
Il tasso di recidiva e' piu basso rispetto a carcinomi meno superficiali e piu aggressivi ma non e' possibile stabilirne il tasso di rischio perchè ancora oggi , a parte il fumo e alcune vernici,non e' possibile stabilirne il meccanismo che ne favorisce l'insorgenza.
Riguardo poi alla possibile progressione del carcinoma che Le e' stato asportato , questa e' nulla in quando il carcinoma e' stato asportato radicalmente.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#9] dopo  
Utente 449XXX

Preciso che dopo la l'intervento della Turv eseguito per l'asportazione della singola neo formzione nel luglio del 2016 poi a seguito ho fatto la prima cistoscopia di controllo a 3 mesi di distanza con esito no recidiva tutto ok , poi la seconda cistoscopia è stata fatta a marzo 2017 cioè a distanza di cinque mesi dalla prima cistoscopia l'esito di questa ultima no rediciva tutto ok

[#10] dopo  
Utente 449XXX

Ma visto il tempo trascorso si può stare pui tranquilli? E poi dott. Mallus a mai visto eventuali progressioni fatali in questi casi ? Di papilloma si muore? Che speranze ho di arrivare alla vecchiaia? Visto questo serio problema , l'incubo e la paura , la fa da padrona mi sento con la ghigliottina alla testa dott. Grazie sempre per le informazioni importanti e per il vostro lavoro siete preziosi la vostra gentilezza e cortesia grandiosa grazie a nome di tutti

[#11] dopo  
Utente 449XXX

vi prego di rispondermi dottore grazie!

[#12] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2003
Le ho già detto che non si muore si tranquillizzi.
Dott.Roberto Mallus

[#13] dopo  
Utente 449XXX

ma le cistoscopie ne ho fatte gia 2 di controllo una a tre mesi dalla turv con esito
no recidiva e la seconda a 5 mesi dal primo controllo cisto. con esito no recidiva
da adesso in poi cada quanto devo fare le cistoscopie e se conviene farle ancora ?
per quanto
grazie dott. MALLUS sentire cio' da un professionista mi rende piu tranquillo grazie buon wek end

[#14] dopo  
Utente 449XXX

RICORRO DI NUOVO AL VOSTRO AIUTO GENETILIS.
DOTT. URGENTE
SONO MOLTO PREOCCUPATO
BUONGIORNO DOTT . RICORDO CHE PRIMA DI ESSERMI STATO DIAGNOSTICATO LA NEOFORMAZIONE IN VESCICA CHE POI RISULTAVA ESSERE AL ISTOLOGICO
UN PAPILLOMA UROTELIALE DI 4 MILLIMETRI
DIAGNOSTICATO FINE GIUGNO DEL 2016
CHE POI MI E E STATO
ASPORTATO
IL 20 LUGLIO 2016
PRIMA CHE MI VENISSE DIAGNOSTICATO O AVUTO LA DIARREA CHE DURAVA DA CIRCA UN MESE .
ORA CHIEDO POTEVA ESSERE ANCHE CAUSATO
DAL PAPILLOMA??
SI COME SONO DA 4 GIORNO CHE VADO IN BAGNO REGOLARMENTE
MA O AVUTO DIARREA
MI DEVO PREOCCUPARE E UN SINTOMO CHE PUO ESSERE LEGATO AD UN RITORNO DEL PAPILLOMA?
PRECISO CHE NON HO ALTRI DISTURBI
E POI
VISTO CHE O ESEGUITO REGOLARMENTE I CONTROLLI CISTOSCOPICI
IL PRIMO A 3 MESI DAL INTERVENTO ESITO NO RECIDIVA
E DOPO IL SECONDO A 6 MESI ANCHE QUESTO CON ESITO NO RECIDIVA
QUESTO ULTIMO RISALE A DUE MESI FA

[#15] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2003
La diarrea non ha a che vedere con la patologia vescicale.
A 6 mesi dall'ultima cistoscopia e' bene eseguire un nuovo controllo endoscopico
Dott.Roberto Mallus

[#16] dopo  
Utente 449XXX

SALVE GENT. DOTT. GRAZIE PER LA VELOCITA DELLA RISPOSTA
L' ASPORTAZIONE ,DI QUEL CHE POI RISULTA ESSERE AL ISTOLOGICO UN
PAPILLOMA UROTELIALE DI 4 MILLIMETRI

PRECISO CHE L' INTERVENTO DEL TURV
E STATO ESEGUITO IN DATA 20 LUGLIO DEL 2016
DOPO O FATTO LA PRIMA CISTOSCOPIA
DI CONTROLLO
IN DATA 20 OTTOBRE DEL 2016 A TRE MESI DI DISTANZA DAL INTERVENTO CON ESITO NO RECIDIVA

DOPO O FATTO LA SECONDA CISTOSCOPIA
DI CONTROLLO IN DATA 20 MARZO 2017 CON ESITO NO RECIDIVA
QUINDI A DISTANZA DI 5 MESI DAL PRIMO CONTROLLO CISTOSCOPICO QUINDI DAL ULTIMA CISTOSCOPIA DEL 20 MARZO 2017 AD OGGI SONO PASSATI SOLO 3 MESI
PERCHE DOVREI FARNE UNALTRA?


ADESSO IL MIO UROLOGO DICE CHE IL PROSSIMO CONTROLLO LO FACCIAMO IL PROSSIMO ANNO
IL 20 MARZO 2018
MI A DETTO DI SOSPENDERE LE CISTOSCOPIE E E DI FARE SOLO ESAMI URINE E CITOLOGIA ED ECOGRAFIA DEL APPARATO URINARIO
MAI IO VORREI ANCORA FARE ALMENO PER QUALCHE ALTRO ANNO LA CISTOSCOPIA PER STARE PIU' SERENO