Utente 199XXX

Salve,
Da circa 3 anni mi è stata diagnosticata una ipertrofia prostatica benigna, avendo la prostata leggermente ingrossata in relazione alla mia età.

A parte la prima infiammazione che durò circa due mesi le altre volte i sintomi sparivano nel giro di un paio di giorni massimo due settimane.

Questa volta invece i sintomi perdurano da inizio giugno, con un leggero bruciore post minzione ( mai avuto nelle altre occasioni ) e sensazione di vescica non svuotata. I sintomi non sono sempre presenti.
Seguo dieta abbastanza rigida, massimo un bicchierino di alcool ogni una o due settimane.
Come "cura" prendo integratori alimentari e topster.

La mia domanda è se l'attività sessuale influisce sulla sintomatologia in maniera benigna o maligna ed in particolare se:

  1. il numero di eiaculazioni avute durante un rapporto sessuale ( di solito 2, ogni tanto 3 eiaculazioni ) influiscono negativamente?
  2. avere rapporti frequenti ( ad esempio giorni consecutivi ) influisce negativamente?


Il mio dottore e il mio urologo mi hanno detto che non ci sono problemi ad avere rapporti sessuali, ma la loro risposta è stata sbrigativa.

Vi ringrazio per ogni eventuale risposta.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Buongiorno
L'attività sessuale non nuoce assolutamente alla prostata.
Controlli solo di non avere secrezioni uretrali. Nel qual caso deve assolutamente utilizzare il preservativo durante i rapporti.

Cordiali saluti
Dott. Mauro Seveso

[#2] dopo  
Utente 199XXX

Salve,
Non presento secrezioni a parte il normale liquido preseminale. Se avessi delle secrezioni in quel caso sarebbe prostatite batterica e per questo sarebbe necessario l'uso del preservativo?