Utente 504XXX
Buongiorno sono un ragazzo di 30 anni L anno scorso nel luglio 2017 mi è stata riscontrata una prostatite fatto esame urinocultura negativo esame spermicultura anche quello negativo con una cura di pigenilx30gg e bactrim 10gg i sintomi ero spariti ora mi ritrovo da un mese a questa parte ha riaffrontare il problema andato dal urologo che mi segue mi referta una prostatite acuta con di nuovo bactrim per 10gg due volte al dì e integratore di sereno Repens..mi chiedevo io ho solo dolori all altezza del basso ventre ai testicoli come un senso di pesantezza e ogni tanto all ano la minizione è regolare mai dato problemi anche la notte..volevo chiedere ma si può riscontrare una prostatite con un sesso orale non protetto?devo risvolgere una nuova urinocultura e spermicultura dato che il mio urologo non me l’ha prescritta?secondo voi quale integratore posso abbinare alla serenao Repens dato che la scorsa volta il pigenil mi fece davvero bene..comunque dopo un ciclo di antibiotici e un mese di Serenoa anche il problema persiste
Chiedo un conulto a voi..
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La prostatite acuta è praticamente smpre accompagnata da febbre elevata, che lei non ci riferisce. Il suo pare quindi un tipico quadro di disturbi prostatici a decorso prolungato, sommariamente definito "prostatite cronica". Non è detto che la causa sia infettiva, o quantomeno essa può ssere stata del tutto transitoria e decapitata dalla trapia antibiotica. Restano invece i classsici disturbi irriattivi dovuti ad una probalile infiammazione latente. E' noto quanto non vi siano terapie specifiche per queste situazioni e gli stessi integratori alimentari (palma nana ed altro) abbiamo un'efficacia molto mrevedibile e variabile da caso a a caso. Ricordiamo ancora una una volta che in queste situzioni, più dei farmaci, vale il rispetto scrupoloso di indicazioni dirette allo stile di vita, che deve essere improntato ad una generale regolarità, sotto tutti i punti di vista. Per quanto riguarda il possibile contagio sessuale, ricordiamo che per questa via è molto più frequente contrarre una uretrite (gonorrea, clamidia, ecc.), assai più difficile pensare all'insorgenza di una prostatite.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 504XXX

Salve dottore grazie inaniziutto della risposta.
In questo periodo mi faccio mille domande sulla causa non può essere che venivo da un astineza prolungata e ritornando ad un attivita sessuale duratura possa essere la causa dell infiammazione?o forse anche un po’ di stress faccio un lavoro molto stressante!
Penso che però in settimana vado a farmi un urinocoltura e sperimicoltura lei dice che faccio bene?
Io è un mese e mezzo che non tocco caffe bevande alcoliche e cibi piccanti e ho smesso di fumare.
Sono un ragazzo che sta molto attento a cosa mangia e sono un tipo salutista.
Ora avverto una sensazione di fastidio quando mi metto seduto e mi devo per forza alzare dopo pochi minuti..lei che mi consiglia di fare?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
E' abbastanza frequente che non si riesca a comprendere il motivo preciso di queste situazioni. Gli esami colturali si fanno per abitudine, noi in genere ci facciamo poco affidamento, a meno che la positività sia chiara ed inequivocabile, cosa che solo lo specialista è in grado di giudicare.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 504XXX

Scusi ma a livello di sesso posso praticarlo o devo astenermi al farlo ancora non ho ben capito..e che differenza c’è tra sesso e masturbazione a livello di prostata?

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Qualsiasi tipo di attività sessuale interessa allo stesso modo l'apparato genitale. Il buon senso consiglia di non eccedere con l'attività, ma neanche con l'astinenza. Una media di 2-3 eiaculazioni la settimana sono considerate ottimali. L'astinenza completa viene consigliata solo nelle fasi culminanti di una prostatite acuta febbrile, non ci pare il suo caso.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 504XXX

Grazie dottore è stato gentilissimo ma mi pare quando eiaculo questo piccolo doloretti si amplificano è dovuto all infiammazione?

[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Certo
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 504XXX

Mi ci devo abituare o puo essere una cosa transitoria..dopo potrei prendere qualche farmaco per alleviare questa infiammazione?

[#9] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gli anti-infiammatori a brevi cicli possono dare vantaggio, ma ogni secialsita ha le proprie abitudini e preferenze. E' sempre meglio affidarsi ad uno spcialsita - uno solo - con il quale proseguire il percorso nel tempo e con il quale si intrattenga un buon rapporto i comunicazione e fiducia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#10] dopo  
Utente 504XXX

Salve dottore due sere fa ho avuto un rapporto sessuale protetto tranne che abbiamo fatto del sesso orale non protetto il punto è che l’erezione sia durante che con la eiaculazione non ho provato nessun dolore è questo mi fa stare un po’ meglio ma passato il secondo giorno mi sento un po’ spossato un piccolo bruciore sulla punta del pene pensa che posso aver aggravato la mia posizione?

[#11] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
No. Col caldo siamo tutti un po' spossati.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#12] dopo  
Utente 504XXX

Grazie dottore...sempre molto gentile e rapido nel rispondere

[#13] dopo  
Utente 504XXX

Salve dottore scusi per L insistenza ma questo senso di sei spossatezza anche dolori muscolari continua(come stato febbrile ma la misurazione segna 35.8)anche nelle giornata attuale è ho anche dei dolori al basso ventre potrebbe trattarsi di un protrarsi di un infezione?

[#14] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Impossibile giudicare a distanza, sarebbe opportuno che si facesse visitare, in primo luogo dal suo medico curante.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#15] dopo  
Utente 504XXX

Dottore una curiosita e due mesi che non tocco alcool caffè non fumo solo cibi salutari evito qualsiasi spezia piccante ma stasera ho una festa posso assumere in quantità modesta un po’ di vino o può essere deleterio?grazie

[#16] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Salute!
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#17] dopo  
Utente 504XXX

Con la sua risposta intende che posso fare uno strappo alla regola e non avere ripercussioni?

[#18] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Con un po' di buon senso.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#19] dopo  
Utente 504XXX

Buongiorno dottore in questi giorni dopo L eccesso della festa i dolori si sono ripresentati ribadisco sono piccoli dolori ma che durano tutto il giorno e non sempre nel solito punto..oggi sono arrivati i risultati di urinocoltura con esito crescita non significativa che penso sia un risultato negativo dato che nelle urine un po’ di carica batterica c’è sempre.
risultato dell liquido seminale è risultato negativo ora che passi devo fare per lei dato che il fastidio non tende ad abbandonarmi?io anche l’anno scorso ho avuto questo problema e finendo il lavoro che a me porta moltissimo stress è passato per poi ripresentarsi nel momento di riniziare il lavoro può essere una causa?dovrei rivolgermi al mio urologo secondo lei?

[#20] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Certamente deve rivolgersi ad un nostro Collega che la segua direttamente. Noi a distanza possiamo dare delle informazioni ma ovviamente non curiamo nessuno.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#21] dopo  
Utente 504XXX

Sentito l’urologo di fiducia mi ha prescritto di effettuare urinoflussimetria e di cambiare cura ora facevo una compressa di Serenoa Repens e di cambiare con piginil 50mg più uractive forte ma posso associare tutti e due gli estratti o devo stoppare la Serenoa?

[#22] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Con gli integratori, può fare sostanzialmente tutto quel che vuole ...
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#23] dopo  
Utente 504XXX

Ma lei mi consiglia il pygeum da 50mg come è il piginil o di aumentare il dosaggio?chiedo queste informazioni perché almeno mi faccio un parere non solo del medico ma anche di un esterno...

[#24] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La nostra posizione scettica nei confronti degli integratori alimentari è ben nota a chi frequesta le nostre consulenze.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#25] dopo  
Utente 504XXX

E lei tanto per farmi un idea cosa mi consiglia prendendo solo come consiglio e non altro ma sentire una campana diversa!

[#26] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Abbia pazienza, non andiamo oltre quanto già detto nel nostro contributo #22. Non facciamo il tifo per alcun integratore in particolare.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#27] dopo  
Utente 504XXX

Buon giorno dottore le scrivo che la situazione è notevolmente migliorata con un ciclo di ciproxin e un mese di piginil 2 volte al giorno.rimangono solo durante la giornata dolori perineali quando siedo ma non fortissimi.
Le scrivo
ieri sera ho avuto un rapporto orale non protetto da una ragazza che sto frequentando ci sono già stati durante la nostra conoscienza ma la scorsa notte penso e con molta probabilità di aver ieaculato in bocca la mia domanda la prostatite può essere una malattia sessualmente trasmissibile?

[#28] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
No.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing