Utente 461XXX
Buon giorno sono un uomo di 62 anni diabetico non insulino dipendente , e da circa tre mesi dopo una forte infiammazione alle vie urinarie e dopo un esame di urino cultura e risultato che avevo la Klebsiella pneumoniae . Dopo ben tre cicli di antibiotico da sette gioni l'uno con ciproxin e dopo tre urino culture alla fine di ogni ciclo di antibiotici il risultato è sempre Klebsiella pneumoniae ,anzi nell'ultimo esame di urino cultura risulta Ciprofloxacina 0,5 I.
Il mio medico mi ha detto che non sa più cosa darmi di provare con il monuril visto risulta sensibile alla Fosfomicina e se non passa di rivolgermi da un UROLOGO.
Non so più cosa pensare non dormo più la notte per l'ansia il medico mi ha anche detto che il batterio potrebbe provocarmi una Polmonite e con il Diabete è difficile da debellare.
Vi prego datemi qualche buona notizia

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Purtroppo, come abbastanza spesso accade, la Klebsiella (verosimilmente già presente nella sua flora batterica intestinale) è stata selezionata dalla terapia antibiotica precedente, peraltro ceramentebattuata a buon fine. Non è il caso di fare ulteriori tentativi empirici. Una valutazione urologica diretta è senz'altro indispensabile e da programmare con sollecitudine, ma la sua condizione di diabetico necessita comunque di ulteriore attenzione. Sarebbe pertanto necessario che sulla prescriziine dell'antibiotico si esprimesse uno specialista in infettivologia, che è più titolato a scegliere i farmaci e le cure ottimali.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 461XXX

Grazie Dottore per il suo interessamento, il mio medico oggi mi ha detto visto che non ho febbre o bruciore a urinare di aspettare a prendere altri antibiotici per evitare che il batterio della klebsiella diventi resistente al altri antibiotici,ma se dovessi avere in seguito bruciore o altri sintomi di andare da lui che mi prescrive in questo caso una cura di BACTRIN.
A questo punto secondo lei non sarebbe meglio sentire un Urologo.
Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Come già le dicemmo, sarebbe ottimale combinare i pareri di un nostro Collega specialista in urologia e di un infettivologo. In questi casi le terapie empiriche sono assolutamente da evitare.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 461XXX

Buon giorno Dottore oggi sono stato dall'urologo il quale mi ha prescritto un ciclo di 7 giorni due compresse al giorno di Agumentin mi ha inoltre richiesto un ecografia completa dell'addome perchè secondo lui potrebbe essere anche presente un piccolo calcolo,io inoltre ho anche un adenoma prostatico che mi impedisce di urinare in modo normale e l'uroogo mi dice potrebbe anche essere il fatto che non svuotando completamente la vescica favorisco il ristagno dell'urina e quindi la klebsiella è più difficile da debellare.
Poi mi ha anche chiesto se ho avuto rapporti occasionali, scusi la mia ignoranza ma si trasmette anche sessualmente?.
Comunque dottore secondo lei devo fare questa nuova cura antibiotica?
Grazie per la pazienza.

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La Klebsiella non si contrae solitamente per contatto sessuale, vi sono vie assai più ddirette ed efficienti. Sull'ulteriore somministrazoione empirica di antibiotoci abbiamo già espresso il nostro giudizio. Tutte le situazioni che inducono un ristagno di urina (alte o basse vie urinarie) sono a maggior rischio di infezione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing