Utente 463XXX
Buonasera, ho 21 anni e ieri mattina sono stato operato per una fimosi.

Non so se sia totale o parziale, ad ora il glande è solo parzialmente scoperto.

Scrivo perchè ho una grande paura: fino a stasera ho provveduto a cambiare le garze quando urinavo, e non era mai uscito sangue, mentre stasera, proprio appena ho iniziato ad urinare, è iniziato ad uscire del sangue che è durato per tutta la durata della minzione.

Il sangue pareva provenire dalla zona del frenulo, io ho dato un occhio ma non riesco a capire se il punto sia saltato o meno. Ad ora ho ancora la garza un po' sporca di sangue, quindi è continuato ad uscire anche dopo.

Ho un leggerissimo dolore che però non è presente in maniera fissa, ed inoltre ''sento'' una fuoriuscita di liquido, che temo sia sangue.

La mia domanda è: come faccio a capire se mi è saltato il punto sotto al glande o meno? Dal dolore? O dovrei perdere molto sangue?

Io ho messo una benda di quelle grasse, e poi ne ho messa un'altra normale sopra, il sangue si vede fino alla seconda benda.

Ho tanta paura sia saltato il punto... ma come? E dopo un giorno solo?

Come faccio a capire se è realmente saltato? Quella ''cosa nera'' che dovrebbe essere il punto pare esserci ancora, ma non capisco se si è staccato o meno e ora ho tanta paura... è che prima quando facevo pipi non usciva sangue, è capitato solo dopo l'ultima minzione.

Se fosse saltato cosa farebbe il chirurgo? Non voglio assolutamente che mi tocchi senza un anestetico, sentirei troppo dolore... e comunque, è possibile capire da solo se è saltato o se è una perdita normale?

Vi prego, aiutatemi il prima possibile, ho tanta paura.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se "è saltato il punto sotto al glande o meno" solo il suo chirurgo od urologo, il medico che l'ha operata, in diretta glielo potrà dire e solo lui potrà poi prendere in considerazione la necessità di ridare o meno il punto e quale strategia anestesiologica eventualmente adottare.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 463XXX

Dottore buonpomeriggio, il punto non dovrebbe essere saltato, stamattina ho urinato e non usciva sangue ne mi sembrava di vedere lacerazioni.

Possibile che possa essere saltato anche senza perdite di sangue?

In ogni caso per il resto credo sia tutto nella norma, l'unica cosa è che credo di cambiare le garze troppe poche volte. Mi hanno detto di cambiarle quando urino, ma in questi giorni lo sto facendo solo un paio di volte al giorno.

C'è qualche controindicazione nel tenere le garze per troppe ore? Dovrei cambiarle lo stesso anche se non ho da urinare?

[#3] dopo  
Utente 463XXX

Dottore volevo chiedere un'altra cosa, forse anche più importante.

Non capisco se quelli che vedo sulla pelle residua sono punti o meno.

Il pene è gonfio, non ho provato per paura a scappellarlo, ma sulla pelle esterna (che però non scopre del tutto il glande) vedo una sorta di ''cerchio'' nero, non capisco se questi sono i punti o se i punti si trovano nella pelle al di sotto della corona.

Se si dovessero trovare al di sotto della corona, come faccio a medicarli se non riesco a vederli? Dovrei iniziare a mettere cicatrene la settimana prossima, ma non riesco a capire appunto se quelli che vedo sono punti o meno.

[#4] dopo  
Utente 463XXX

Aggiungo una foto così potete capire meglio se quelli sono punti o meno.

https://imgur.com/a/THjwZ

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Foto non comprensibile!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 463XXX

Dottore, mi riferisco alla ''corona'' attorno alla pelle vicino al glande, dove ci sono tutti quei ''puntini'' neri e rossi.

Quelli sono i punti? Non capisco come si possa fare a ottenere una foto migliore, anche scattandola da più vicino la zona interessata è sempre quella.

Grazie in anticipo e buona giornata!

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Foto terribile ma "quei 'puntini' neri e rossi potrebbero anche essere i punti".

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 463XXX

Grazie mille dottore, non le chiedo di valutare gonfiore o altre situazioni perchè mi rendo conto sia presto per tirare considerazioni.

Se non la disturbo, volevo solo chiedere se, avendo iniziato a mettere cicatridina sulla ferita, era un problema applicarla a ''montagnette'', di fatto mettendone una buona quantità attorno a tutta la ferità, visto che spalmarla uniformemente per farla assorbire mi risulta doloroso.

Mi conferma che non rischio di abusare con la quanitità?

Grazie ancora, le auguro una buona serata.

[#9] dopo  
Utente 463XXX

Dottore aggiorno la situazione: a seguito di una doccia, ho notato che quei ''puntini rossi e neri'' non erano certamente punti, infatti sono venuti via quasi tutti senza alcun dolore e senza lasciare cicatrici ne sanguinamenti, quindi erano con tutta probabilità solo crosticine.

Il problema ora è che non riesco a scopire del tutto il glande, provando a tirare la pelle a un certo punto sento fastidio e quindi mi fermo.

I punti si trovano quasi certamente sotto quella zona, ma visto il gonfiore e la difficoltà nello scoprire il glande, non riesco a vederne nemmeno uno se non quello sul frenulo (che è stato rimosso).

Ora ho un po' paura, so che dovrei già iniziare ad applicare cicatridine sui punti, come mi ha detto il medico, ma per i problemi sopra citati non riesco.

Cosa posso fare? Domattina chiamerò il medico, ma non è detto che riesca a farmi vedere da lui di persona... devo ''preoccuparmi''?

[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua semplicemente le indicazioni già ricevute!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente 463XXX

Dottore buongiorno, scrivo di nuovo poiché ho chiamato il chirurgo che mi ha operato.

Siccome non riesco a scoprire il glande, mi ha detto di non forzare e di applicare la crema solo nella zona in cui riesco, perché poi la crema "scenderà" da sola. Posso fidarmi di questo consiglio?

Inoltre mi ha detto di cominciare a lavarmi, io già ho fatto ieri una doccia ma per via del dolore non riesco ad insaponare bene la zona attorno al prepuzio e il glande. Come posso fare per ottenere una buona igiene intima? Ho anche dei punti nella zona dell'ex frenulo che è dove mi tira di più, non credo di riuscire a insaponare bene li.

Pensavo di immergere il pene in una "bacinella" disinfettata con acqua e il sapone prescrittomi, è una soluzione ragionevole o mi consiglia altro? Non ho ricevuto nessun consiglio dal medico su questo argomento.

Scusandomi ancora per il disturbo e le paure, la saluto e le auguro una buona giornata.

[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Continui a seguire attentamente tutte le precise indicazioni che le sono state date dal suo chirurgo.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#13] dopo  
Utente 463XXX

Grazie dottore, buona giornata e ancora grazie dell'aiuto.

[#14] dopo  
Utente 463XXX

Dottore le scrivo di nuovo solamente per chiedere un parere ''tecnico''.

E' normale che a 6 giorni dall'operazione ancora non riesca a scoprire completamente il glande? Arrivo quasi alla fine della corona, vedo il glande che si ''allunga'' per la tensione ma oltre non mi spingo perchè inizio a provare un po' di fastidio, e so che non bisogna forzare.

Inoltre questa situazione mi costringe a mettere la crema cicatrizzante in corrispondenza del prepuzio, facendone andare un po' anche sul glande, in modo che ''scorra'' giù fino ai punti.

Il dottore mi ha detto di fare questa cosa e io la sto facendo, quindi sono qui solamente a chiedere se questa situazione rientra nel normale decorso post operatorio come mi ha detto il mio medico, diciamo che cerco una rassicurazione, anche se ovviamente non dubito che lei mi avverta se la situazione è un po' strana.

Ancora una volta scusi per il disturbo, cordiali saluti.

[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si può forse pensare ad un edema post chirurgico più "presente".

Se il problema perdura bene risentire in diretta sempre il suo urologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#16] dopo  
Utente 463XXX

Capito dottore, oggi l'ho visto leggermente più sgonfio, anche se non riesco a scoprirlo comunque. Il dottore mi ha dato "ledema" per il gonfiore comunque.

Ho il controllo con il chirurgo lunedì, presumo non sia il caso di allarmarsi e convenga proseguire secondo le disposizioni del medico, dopotutto lunedì è vicino, giusto?

Grazie ancora e cordiali saluti, spero (e credo) di non doverla disturbare di nuovo!

[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua l'indicazione già datale!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#18] dopo  
Utente 463XXX

Dottore le mostro un'ultima cosa, poi prometto che se non ci dovessero essere complicazioni starò buono fino a lunedì, giorno del controllo, senza infastidirla ulteriormente.

Ho fatto un video in cui mostro fin dove riesco a spingermi scoprendo il glande, oltre sento un po' tirare (no dolore) e forse per paura mi fermo.

Il gonfiore è un po' diminuito, non so se è nella norma ma credo di si. Inoltre si può notare qualche macchilina gialla nella zona del meato, non so se è indice di infezione (anche se non ho dolori o fastidi intensi che mi facciano pensare a questa eventualità) o semplice siero.

Cosa ne pensa? https://youtu.be/-WxFketolxA

Grazie e mi scusi le paranoie, cordiali saluti.

[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tutto secondo copione, continui a seguire le indicazioni già ricevute.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#20] dopo  
Utente 463XXX

Grazie mille dottore, non posso che ringraziarla per la pazienza avuta fin'ora e augurarle una buona (ottima) giornata!