Utente 466XXX
Gentile dottore,causa alterato valore psa a 5,40,ipb,infiammazione prostatica,ho preferito eseguire una risonanza magnetica multiparametrica con mezzo di contrasto.il responso recita prostata con dimensioni aumentate volume di circa 60cv,presenta ingrandimento area transizionale con i caratteri dell'ipertrofia.la porzione periferica della ghiandola dimostra segnale disomogeneo x componente a segnale intermedio basso senza apprezzabili aspetti modulari ,non sono riconoscibili focali aree di restrizione del gradiente di diffusione in periferia ghiandolare o in area transizionale.dopo mezzo di contrasto endovenoso non si riconoscono in periferia ghiandolare significativa focalita di più intenso e precoce enhacement .Non linfoadenomegalie.conclusione:non sono riconoscibili focalita con caratteri di sospetto x neoplasia clinicamente significativa,,IPB.Quindi il valore alterato del psa è riconducibile all'ipb o infiammazione?posso quindi evitare il prelievo per biopsia più invasivo?La risonanza l'ho eseguita a marzo 2017,la visita digito rettale era negativa.quando dovrò ricontrollarmi? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Molto probabilmente il valore leggermente elevato del PSA è legato ad una combinazione tra iniziale IPB ed infiammazione. Se si fa giustamente affidamento sulla risonanza magnetica (altrimenti sarebbe inutile farla ...) in questo caso non vi è indicazione all'esecuzione di biopsie.E' comunque saggio un controllo peiodico non maniacale del PSA (es. annuale), in attesa che venga scoperto un marcatore tumorale più affidabile ...
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 466XXX

Grazie,ma un valore di 5,45 di psa per un uomo di 49 anni non è alto secondo lei?È predittivo alla lunga di un'evoluzione maligna prostatica o può riferirsi unicamente allo stato infiammatorio o ipertrofico? Cioè ipertrofia o infiammazione può in futuro trasformarsi in carcinoma ? Grazie

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Purtroppo il PSA è in questo senso un marcatore tumorale di cattiva qualità, poiché per valori poco al di sopra della norma ha una specificità insoddisfacente, ovvero non riesce a differenziare con sufficiente certezza fra tumore ed infiammazione/iperplasia. L'esecuzione contestuale della risonanza magnetica permette oggi di migliorare la definizione, ma soprattutto di rsparmiare delle biopsie non necessarie.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 466XXX

Grazie