Utente 321XXX
Gentilissimi,
Vorrei un vostro parere su un problema che già da un paio di mesi mi affligge: quando bevo alcolici, anche in quantità moderata, dopo qualche ora il bisogno di urinare si fa più frequente (e fin qui tutto normale , soprattutto se si tratta di birra). La cosa assurda, però, è che anche il giorno dopo l, e a volte anche per più giorni , si aggiunge come la sensazione di bruciore delle vie urinarie, un fastidio difficile da spiegare, come una sorta di cistite (ma non doloroso).

Il medico mi ha prescritto un mese fa l’ esame completo delle urine e urinocultura: entrambe sono risultate negative, tutto nella norma e completamente pulito. Dopo quegli esami mi sono astenuto completamente dal bere fino a ieri sera e non ho avuto poi questo problema. Ieri ho bevuto due amari dopo cena è il problema si è ripresentato allo stesso modo: minzione abbondante e frequente , sensazione di non aver svuotato completamente la vescica e un leggero pizzicore alle vie urinarie.

Com’è possibile? Da cosa potrebbe dipendere? Spero in un vostro parere ! Saluti e buona domenica!

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Verosimilmente è in corso una modesta irritazione della prostata che viene riaccesa temporaneamente dalla minima congestione pelvica che può essere portata anche da una assunzione di alcolici, anche in piccola quantità. La situazione è da valutare direttamente con la visita di un nostro Collega specialista in urologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 321XXX

Dott. Piana, la ringrazio molto per il suo parere, nei prossimi giorni effettuerò la visita e le farò sapere!

[#3] dopo  
Utente 321XXX

Gentilissimo dott. Piana,
ho effettuato una visita urologia e mi è stata riscontrata una leggera prostatite. Mi è stata data la seguente terapia:

Levoxacin 500 mg (1 al giorno per 5 giorni)

Diflucan 150 (1 capsula a inizio terapia e una dopo 7 giorni)

Permixon (1 compressa al giorno per 30 giorni).

Cosa ne pensa? Mi ha anche ipotizzato la presenza di una leggera candida, anche se non ho capito da cosa potrebbe essere causata.

Le auguro una buona giornata!

[#4] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Riscontro del tutto prevedibile, terapia convenzionale per la situazione. A distanza non si può dire molto di più.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#5] dopo  
Utente 321XXX

Immagino, fossi stato in zona Torino avrei fatto volentieri un salto per un suo parere diretto! Comunque seguirò la terapia e vedremo se la situazione tornerà alla normalità, intanto le auguro una buona giornata e la ringrazio per il suo tempo!

[#6] dopo  
Utente 321XXX

Dottore, la disturbo ancora dopo un paio di settimane dalla cura. Pare che la frequenza con cui andavo a fare pipì sia ridotta, al massimo mi sveglio una sola volta per andare in bagno. Tuttavia noto ancora dei fastidi, come una sorta di pizzicore tra il basso ventre e il pene. Non ho dolore ma solo un fastidio che va e viene (ad esempio ieri notte non l'avevo per nulla, mentre stamattina si è ripresentato). E' una cosa normale? O meglio effettuare anche altri controlli prima della fine della cura?

[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Completi la terapia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 321XXX

La ringrazio per la pazienza e la disponibilità.